28.10.2017 a La Spezia presentazione del libro “Navi di amianto di Lino Lava e Giuseppe Pietrobelli”

a cura A.F.E.A. Onlus

Il giorno 28 ottobre, alle ore 10,00, nella sala Dante di via Ugo Bassi a La Spezia, verrà presentato il libro
“NAVI DI AMIANTO”.
Interverranno:
– LINO LAVA – Scrittore
– GIUSEPPE PIETROBELLI – Scrittore
– PERACCHINI PIERLUIGI – Sindaco di La Spezia
– GIULIO GUERRI – Presidente del Consiglio Comunale SP
– PIETRO SERARCANGELI – Presidente AFEA Onlus

Ingresso libero e sostegno per questa iniziativa.

Una tragedia infinita, senza tempo. Questo non è un libro “settoriale” come si potrebbe pensare. Oltre a narrare la nostra vita a bordo in compagnia dell’assassino “amianto”, esso narra degli imbrogli organizzati sulla nostra pelle. Esso narra della sofferenza dei Colpiti, dei Deceduti e delle Loro Famiglie, di Figli che hanno pianto troppo presto i loro Padri…..di Nipoti che non conosceranno mai i loro Nonni. Una immane tragedia che ha provocato più morti in Italia di qualsiasi altra sventura dalla fine della II Guerra Mondiale. Con questo libro noi tutti Onoriamo i Nostri Caduti, le Nostre Vittime del Dovere che tutto hanno dato senza nulla chiedere, onorando in tal maniera, l’amata Uniforme della Marina. A noi il compito di mantenere viva la Loro Memoria, il Loro ricordo e di OnorarLi oggi e sempre. Grazie, infine, a Ezio che, con il Suo pregevole lavoro, ci aiuta a mantener fede ai nostri impegni. Che Dio Ti benedica caro Ezio.
Il tuo amico Pietro

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia, Un mare di amici. Permalink.

13 risposte a 28.10.2017 a La Spezia presentazione del libro “Navi di amianto di Lino Lava e Giuseppe Pietrobelli”

  1. Pietro Serarcangeli dice:

    Una tragedia infinita, senza tempo. Questo non è un libro “settoriale” come si potrebbe pensare. Oltre a narrare la nostra vita a bordo in compagnia dell’assassino “amianto”, esso narra degli imbrogli organizzati sulla nostra pelle. Esso narra della sofferenza dei Colpiti, dei Deceduti e delle Loro Famiglie, di Figli che hanno pianto troppo presto i loro Padri…..di Nipoti che non conosceranno mai i loro Nonni. Una immane tragedia che ha provocato più morti in Italia di qualsiasi altra sventura dalla fine della II Guerra Mondiale. Con questo libro noi tutti Onoriamo i Nostri Caduti, le Nostre Vittime del Dovere che tutto hanno dato senza nulla chiedere, onorando in tal maniera, l’amata Uniforme della Marina. A noi il compito di mantenere viva la Loro Memoria, il Loro ricordo e di OnorarLi oggi e sempre. Grazie, infine, a Ezio che, con il Suo pregevole lavoro, ci aiuta a mantener fede ai nostri impegni. Che Dio Ti benedica caro Ezio. Il tuo amico Pietro

  2. Scopelliti Salvatore dice:

    Buon vento.

  3. Giuseppe Di Lorenzo dice:

    L’amiante,prima di essere considerato materiale cancerogeno, sulle Unità non di ultima generazione, risultava essere presente in modo significativo: coibentazione tubi, pannelli di varie dimensioni, tute antincendio. Quindi in tempi ritenuti non sospetti, si operava a stretto contatto. Intendo dire, noi marinai di una volta siamo stati i più esposti

  4. Peruzzi Alfiero dice:

    condivido

  5. Cogotti Alessandro dice:

    condivido

  6. Aniello Pugliese dice:

    condivido

  7. Valter Savio dice:

    Sei “speciale” ..grazie Ezio

  8. Ferdinando Napoletano dice:

    Contavo di partecipare e sarei interessato al libro, ma l’influenza che mi son preso mi blocca in casa.

  9. Raimondo Restivo dice:

    Lo sto leggendo viene il disgusto nei confronti di chi sapeva ed era nelle condizioni di opporsi ed informare.

  10. Raimondo Restivo dice:

    Il resto bello bravo e solo retorica da quattro soldi!!

  11. Pietro Serarcangeli dice:

    Grazier Ezio……

  12. Gerardo Pietro Mariangeli dice:

    condivido

  13. Gianfranco Maggipinto dice:

    Io l’ho già ordinato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *