11 settembre 1943, Guido Cervone

di Antonio Cimmino

Il Capitano del genio navale Guido Cervone nasce a Gaeta il 2 dicembre 1913.
E’ stato il vicedirettore Corderia Marina Militare di Castellammare di Stabia (1953 – 1973).
Fu socio fondatore del gruppo dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia sezione di Pompei.
Fu decorato con Medaglia di Bronzo al Valor Militare con la seguente motivazione:

In combattimento ravvicinato contro motosilurante tedesca sbucata improvvisamente dal ridosso di un piroscafo, accortosi che contro la propria nave erano stati lanciati due siluri, accorreva coraggiosamente in caldaia per sollecitare la riparazione di una avaria che impediva la manovrabilità della nave. Rimasto ferito in seguito allo scoppio di uno dei due siluri, manteneva sereno contegno esempio di alto senso del dovere e di noncuranza del pericolo” (Alto Adriatico, 11 settembre 1943 – regia nave Quintino Sella).

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

4 risposte a 11 settembre 1943, Guido Cervone

  1. Antonio Cimmino dice:

    condiviso

  2. Marisella Virdis dice:

    R I P

  3. Marinaio di Lago dice:

    Riposa in pace

  4. Ugo Conte dice:

    R.I.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *