Sergente Nocchiere Giovanni Bona (30 luglio 1921 – 08 luglio 1942)

di Giorgio Gianoncelli

Giovanni nasce in una famiglia di agricoltori, a diciassette anni chiede e ottiene l’arruolamento nella Regia Marina da Guerra. Assegnato alla categoria Nocchieri, dopo il corso è destinato all’imbarco sui Sommergibili. Poco prima dello scoppio della guerra è destinato sul regio sommergibile “Zaffiro” con base a Cagliari. Per i giorni di Pasqua dell’anno 1940 ottiene un periodo di licenza a casa. Nel salutare la famiglia per il ritorno a bordo, rincuora i genitori, ma al fratello che lo accompagna alla stazione ferroviaria, gli confida:
“Ho l’impressione che difficilmente ci rivedremo”. Un ultimo abbraccio e parte.

Infatti, il freddo comunicato del Ministero della Guerra dice:
Il Comando Supremo della Regia Marina ha segnalato a questo Ministero che il nominato Bona Giovanni figlio di Luigi e Zuccalli Ines nato a Talamona (Sondrio) il 30 luglio 1921 – Sergente Nocchiere – Matricola 45669 ascritto al Compartimento di Genova, in occasione della perdita dell’unità su cui era imbarcato avvenuta l’8 luglio 1942 per fatto di guerra, è scomparso in mare con l’Unità stessa”.

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

16 risposte a Sergente Nocchiere Giovanni Bona (30 luglio 1921 – 08 luglio 1942)

  1. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno Giorgio Gianoncelli, grazie. Quello che hai fatto rende onore a Giovanni che adesso riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo e custodito nella nostra banca della memoria per non dimenticare mai. Un abbraccio a te grande come il mare e grande come il tuo cuore misericordioso di Marinaio per sempre.

  2. Marinaio di Lago dice:

    Riposa in pace

  3. Marinai di Santo Spirito dice:

    Pagina interessante di publica utilità segnalata per solidarietà

  4. Francesco Ortega dice:

    R.I.P.

  5. Giorgio Gianoncelli dice:

    Grazie per avere pubblicato la breve storia di questo giovane Combattente del mare.

  6. Giovanni Benincasa dice:

    R. I. P.

  7. Raffaele Napolitana dice:

    R.I.P.

  8. Egidio Alberti dice:

    R.I.P.

  9. Sergio Biffi dice:

    R.I.P.

  10. Pino Amara dice:

    R.I.P.

  11. Virginia Federico dice:

    R.I.P.

  12. Bruno Bigiolli dice:

    Non csapevo di questo ns convalligiano.

  13. Giorgio Gianoncelli dice:

    Bigio, proprio hai perso la memoria, Sei stoto nel Consiglio ANMI e ti sei dimenticato,. non ci posso credere.

  14. Bruno Bigiolli dice:

    Ricordo il marinaio di Sondalo a cui e’ dedicata l’ ANMI SO ,pero0 quello di Talamona proprio no’ .!

  15. Marciano Benedettino dice:

    RIP

  16. Salvatore Lanzetta dice:

    Riposa in pace. Marinaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *