Questa è la mia convinzione

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Questo articolo  è ispirato dalla ferma volontà e convinzione di aiutare il prossimo come Lui mi ha insegnato. Ringrazio gli amici di facebook, soprattutto quelli che ne fanno uso diligente, perché sanno che è un potente mezzo di espressione e di solidarietà.
Ringrazio i collaboratori del mio piccolo diario di bordo “lavocedelmarinaio.com” e tutti coloro che ci seguono e che hanno lasciato una traccia del loro passaggio sul sito.
Ringrazio mia moglie Paola, i miei figli Eleonora e Giorgio, che ancora, dopo tanto tempo, riescono a sopportarmi.

…ai miei pseudo finti parenti, amici e colleghi.

L’avidità conduce alla sofferenza, sia che si tratti di desiderio di ricchezza, di sesso, di potere, o di fama. Spinti dalla brama non ci accorgiamo che queste cose fanno soffrire. Questi desideri trascinano nell’inferno degli abissi, e moriremo.
No, non sto piangendo. Mi sto solo vergognando e mi tengo il volto tra le mani, per scaldare la mia solitudine. Mani che proteggono, mani che nutrono, mani che impediscono alla mia anima di vivere nella rabbia.
Volevo muovermi, volevo smuovere le acque putride del pantano, non certamente diventare questo o quello, ma quando vedi che sul tuo cammino si presentano delle montagne altissime, senti che è impossibile. Allora tenti di consolarti e dici: “Va bene così; non c’è bisogno di andare da nessuna parte, non c’è nessun posto dove andare.”
Eppure sai che il bisogno è ancora là in agguato. La sconfitta non può mai distruggere il desiderio. Aspetterò la stagione giusta e, quando mi sentirò di nuovo pieno di energia, quando sarò più positivo, più immerso nei miei sogni, il desiderio si ripresenterà e la rassegnazione andrà in fumo.
La costante ricerca di un desiderio salutare, come il desiderio di proteggere la vita, di proteggere l’ambiente o di aiutare la gente a vivere una vita semplice e con il tempo per prendersi cura di sé, di amare e prendersi cura dei propri cari, questo è il genere di desiderio che conduce alla felicità …quella felicità che voi non conoscete semplicemente perché non avete vissuto.
Tutte le cose hanno bisogno di cibo per vivere e per crescere, inclusi l’amore e l’odio. L’amore è una cosa vivente, l’odio è una cosa vivente. Se non nutri il tuo amore, esso morirà. Se tagli la fonte di nutrimento alla tua violenza, anche la tua violenza morirà.

La rassegnazione non è una cosa buona, non va proprio bene.
Il bisogno e il coraggio di vivere è ancora là in agguato e  la sconfitta non potrà mai distruggere il desiderio.
L’accettazione è una cosa totalmente diversa. L’accettazione non significa aver accettato la sconfitta. Significa solo che non c’è sconfitta né vittoria.
La semplice idea di vittoria e sconfitta è stupida! Contro chi sarai vincitore?
È il tuo mondo: ne sei parte ed esso è parte di te.
Non ci sono nemici contro i quali lottare. Stai lottando con la tua ombra.
L’accettazione è splendida. La rassegnazione è sconfitta, l’accettazione è vittoria.
Tra le due c’è una grande differenza. Sul piano esistenziale non hanno lo stesso significato. Si diventa rassegnati quando si sente che tutto è senza speranza, che niente è possibile, non perché il desiderio sia scomparso: il desiderio è
ancora là.
Abbiamo il seme della disperazione, della paura. Ma abbiamo anche il seme della comprensione, della saggezza, della compassione, e del perdono. Se sappiamo come innaffiare il seme della saggezza e compassione in noi, quel seme, questi semi, si manifesteranno come energie potenti che ci aiuteranno a compiere un gesto di perdono e compassione. Ciò basterà a recare un immediato sollievo alla nostra vita, alla nostra nazione, al mondo.
Vi perdono e vi compatisco. Questa è la mia convinzione.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Emigrante di poppa, Marinai, Marinai di una volta, Poesie, Racconti, Recensioni, Un mare di amici. Permalink.

53 risposte a Questa è la mia convinzione

  1. Giovanni dice:

    Ottimo articolo, su cui ho trovato modo di riflettere in due fondamentali punti: La violenza e la rassegnazione.
    Mi è capitato spesso di discutere sul fatto che ci ostiniamo a guardare le brutte notizie in tv, ma non trovavo le parole giuste per far capire che la violenza e le bruttezze che ci mostrano in tv esistono solo perché noi le guardiamo e le accettiamo.
    Ecco, adesso immaginate la violenza come un essere vivente, che per vivere ha bisogno di nutrirsi della nostra rabbia, del nostro sconforto, della nostra indignazione. La tv ha lo scopo di nutrire la violenza di cui necessitano certi poteri forti per giustificare le guerre, lo stato oppressivo e invadente, lo stato di polizia.
    Se smettessimo tutti di nutrire la violenza, semplicemente ignorandola, essa morirebbe all’istante!
    Molti obiettano che è importante sapere cosa succede nel mondo, restare informati. E’ solo una illusione, un falso mito. L’informazione è quella che deve passare da bocca in bocca, attraverso i tuoi cari, i tuoi vicini, i pellegrini. Vuol dire questo isolarsi dal mondo? Niente affatto! Le parole fanno il giro del mondo anche senza la tv, e quando giungono a noi da lontano, vuol dire che sono parole forti, piene di senso e verità, perchè hanno affrontato con forza un percorso lungo e tortuoso.
    Ecco perchè oggi non ci sarà mai un nuovo Messia, perchè la sua parola si mescolerebbe alle immensità di parole inutili che ci giungono ogni giorno dai media fino a sommergere la nostra mente e il nostro cuore di merda!(scusate il francesismo).
    Tutto questo discorso racchiude l’altro punto importante, ovvero l’accettazione che c’è un mondo sbagliato e che bisogna cambiarlo.
    Possiamo cambiarlo noi, o dobbiamo rassegnarci?
    Ognuno di noi può cambiare innanzitutto il proprio di mondo, e vedrete che col tempo il mondo cambierà insieme a noi.
    Grazie Caro amico per questo spunto.
    Viva i marinai, viva il mare.

  2. Giovanni Linardon dice:

    uongiorno e sempre Buon lavoro Ezio Pancrazio Vinciguerra.

  3. Giovanni Linardon dice:

    Buongiorno Ezio e auguri di ogni bene per tutto!

  4. Filippo Bassanelli dice:

    Grande opera come al solito, grande complimenti,

  5. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Giovanni carissimo e stimatissimo …pubblicherò la tua graditissima risposta/disamina come se fosse un articolo, a tua firma, prestissimo.
    Concordo con te

  6. Mimmo Russo dice:

    condivido

  7. Lilly Arezzo della Targia dice:

    grazie a te!!!

  8. Mimmo Russo dice:

    Molto bella e realistica. La vita è questa, bisogna discernere e separare le cose buone da quelle cattive, le persone buone e quelle meno buone. Comunque fa parte della nostra cultura e la nostra intelligenza.
    Grazie Ezio per tutto quello che hai fatto e continui a fare. Ciao

  9. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Sono d’accordo con te Mimmo, aggiungo che la parola discernimento l’ho colta nel suo vero Verbo solo da tre anni a questa parte…da allora sono in cammino.

  10. Sergio Pagni dice:

    condivido

  11. Carlo Di Nitto dice:

    concordo

  12. Peruzzi Alfiero dice:

    Buona Giornata Ezio.

  13. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno Capo Peruzzi Alfiero

  14. Giovanni Benincasa dice:

    Caro Ezio condivido in toto il tuo articolo. La gente spesso non capisce la semplicità della vita e che la vita è bella se è semplice. Complichiamo il tutto con il voler apparire e sminuiamo il valore di chi ci sta difronte. Gli amici sono tali se li osanni e li vedi scomparire se non accetti il loro inganno. E allora noi cosa facciamo? Tirem innanzi! Cordialità Giovanni Benincasa

  15. giuseppe Orlando dice:

    Carissimi, siamo tutti sulla stessa barca , con compiti diversi ma molto importanti – ognuno che faccia la propria parte e ringrazia per quello che riesce a fare e soprattutto di quello che ha- non rendiamo la vita complicata per avere qualcosa di più di un’altro-(quest’ultimo certo non è nostro problema).
    Oggi il mondo è in fermento perchè un gruppo di persone illuminati (di niente) vogliono questo, per un loro preciso scopo, renderci tutti orfani di patria, sdradicare le radici di ogni persona – ci vogliono nomadi,poveri e schiavi – per meglio sfruttare le risorse umane.Io dico che non bisogna ne rassegnarsi e nè accettare silenziosamente – ma intelligentemente con gente capace -di riannodare quanto altri hanno scioto e risalire piano,piano per ripristinare la legalità e guadagnare almeno quello che si è perso- Buona fortuna a tutti e grazie a Ezio.

  16. Giusi Contrafatto dice:

    Grazie a te caro amico di esserci. Un abbraccio del nostro Mare

  17. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Giusi Contrafatto

  18. Sandro Saccheri dice:

    U tempu passa e a cira squagghia!!!

  19. Egidio Alberti dice:

    EZIO sei grande… Un caro saluto e buona giornata

  20. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie ammiraglio

  21. Roberto Tento dice:

    Un Ringraziamento a te uomo di mare per quello che hai fatto e continui imperterrito nella nostra convinzione di aiutare il prossimo…Grazie di vero <3 Ezio Pancrazio Vinciguerra ho capito che ci sono ancora uomini di buona volonta' che il Signore Iddio ti mantenga sempre nelle sue Graziee

  22. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 Buongiorno Roberto Tento carissimo e stimatissimo, anche tu non scherzi a solidarietà e buona volontà. Un abbraccio grande come il nostro mare ti giunga gradito da questo petulante marinaio emigrante di poppa.

  23. Ezio Dosi dice:

    condivido

  24. Amedeo Pedicini dice:

    Bravo, buon lavoro.

  25. Ezio Dosi dice:

    Ciao Ezio, sei davvero bravissimo, sei unico io ti seguo sempre assiduamente, e quasi sempre mi stampo le cose meravigliose che pubblichi, ne ho già fatto un volume e spesso mi rileggo le storie che descrivi con tanta sensibilità ed amore. Sono fiero di averti come amico, credimi. Un abbraccio sincero a te e famiglia Buon proseguimento di vita.

  26. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno a voi e a te Ezio Dosi, grazie.
    I complimenti sono sempre graditi perché io li paragono all’aria che respiriamo e in questo periodo di profondo “inquinamento” spirituale e materiale, aiutano a vivere decisamente meglio e in armonia con tutto ciò che di bello ci circonda.

  27. Lavinio Saltini dice:

    condivido

  28. Giovanni Benincasa dice:

    condivido

  29. Diego Ciolino dice:

    Grazie mille e di cuore Ezio!!!! Le tue parole mi lusingano e riempiono il cuore della tua sincerità. Sei il più adorabile “petulante” che abbia mai conosciuto!!

  30. Antonio Zottola dice:

    Grazie Ezio t v b e abbraccio tutta la marina

  31. Maria Marea dice:

    ❤️❤️❤️

  32. Henos Bianconi dice:

    Ciao Ezio ti ringrazio tanto per il pensiero che ci hai fatto tu sei per noi la nostra grande voce.

  33. Rocco Vergara dice:

    Grazie Ezio grazie di cuore

  34. Daniele Petrelli dice:

    Zi, buongiorno e grazie!
    I tuoi scritti sono sempre i più sentiti.
    Un abbraccio

    Daniele

  35. Ciro Scala dice:

    Ciao EZIO GRAZIE MILLE PER I TUOI ARTICOLI CON TANTI ABBRACCI CON IL CUORE ⚓ ⚓ ⚓ CIRO

  36. Armando Mauriello dice:

    Grazie carissimo

  37. Antonio Biamonte dice:

    Grazie di cuore

  38. Luca TIEZZI dice:

    SALUTISSIMI CARISSIMI A UN ARCANGELO DI AMICO DAL CUORE D’ORO E PER LE PERSONE CHE AMA!CIAO MAGICO! SEI SEMPRE UN GRANDE MITOTVB TATO EZIO E LO MERITI ALLA GRANDISSIMA!

  39. Giovanni Puliafito dice:

    Grazie di cuore Ezio!!

  40. Franco La Rosa dice:

    Buongiorno Ezio, carissimo amico,; sono in grave debito con te per essere”quasi scomparso”, ma le vicende quaotidiane, ultimamente si sono succedute impedendomi di contattarci e rivederci, come avevo intenzione di fare; mi riprometto, appena tiro un poco di fiato , di venire a trovarti e passare qualche ora insieme, insieme a Filippo. Ti prego, scusami davvero…..Buona giuornata.

  41. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno Franco e grazie per questo bellissima testimonianza che ho gradito tantissimo. Un abbraccio grande come il mare Ezio

  42. Gianni De Giorgi dice:

    Grazie Comandante….

  43. Carmelo Grillo dice:

    Sei un grande e mi commuovi sempre ti giunga un grande abbraccio fraterno ti voglio bene ricciolino

  44. Simon Piccioni dice:

    Grazie mille e stupende parole

  45. Antonio Nieddu dice:

    Grazie mille Ezio

  46. Silvana Sterrantino dice:

    grazie tante cugino pancrazio

  47. Antonio Campestrina dice:

    Grazie del pensiero mio caro e fraterno amico

  48. Michele Frangipane dice:

    parole molto gradite dal grande pancrazio

  49. Dario Stomati dice:

    Grazie caro. Ti abbraccio forte

  50. Francesco Carriglio dice:

    Grazie Ezio per questo tuo pensiero che condivido integralmente. Sei un grande amico. Un abbraccio

  51. Egidio Alberti dice:

    Bravo Ezio condivido il tuo pensiero. Ti auguro una buona notte

  52. Francesco Carriglio dice:

    Grazie Ezio per questo tuo pensiero che condivido integralmente. Sei un grande amico. Un abbraccio

  53. Rossana Tirincanti dice:

    Mi dispiace che Roberto non sia con me a leggere questa tuo bellissimo articolo , ed a ringraziarti ancora una volta per quanto ,con tanto amore ,hai fatto per noi . Sei una persona squisita , gentile ,di una bontà indescrivibile e con un cuore talmente grande da ospitare contemporaneamente un esercito di persone ! Grazie Ezio ,sei e rimarrai sempre un vero grande Amico , ti auguro quanto di più bello tu possa aspirare… perche meriti veramente tanto !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *