26.7.1941, varo regio incrociatore Giulio Germanico

a cura Antonio Cimmino

L’incrociatore leggero Giulio Germanico fu varato il 26 luglio 1941 e fu affondato dai tedeschi il 28 settembre 1943 dopo aver distrutto il cantiere navale di Castellammare di Stabia.
La nave fu recuperata nel 1950 e trasformata in cacciatorpediniere a cui si diede il nome di San Marco.
Entrò in servizio nella Marina Militare con la sigla D563 come cacciatorpediniere conduttore.
Fu radiata nel 1971.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *