23.7.2017 a Quaere di Levico Terme (TN)

a cura Gruppo Nazionale Leone di San Marco Marina Militare

Commemorazione  in memoria dei 5 marinai del Battaglione San Marco.
E’ una delle rare cerimonie marinaresche che si celebrano in ambito alpino, per ricordare dei soldati della Marina Militare Italiana, morti durante una esercitazione a fuoco (domenica 23 luglio 2017). Quel tragico venerdì 23 luglio 1954, durante un’esercitazione di tiro con mortaio, 5 Marinai del Battaglione “San Marco” perirono per lo scoppio accidentale dell’arma da fuoco, nei boschi circostanti la piccola frazione di Levico Terme, zona in quei anni utilizzata come area addestrativa per tiri militari.
Per ricordare quel tragico evento, dal 1972, il gruppo ”Tullio Moschen” dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia presieduta da Enzo Polignano, promuove una celebrazione religiosa al cospetto del monumento eretto nel luogo dell’incidente.
Per mare… per terram… SAN MARCO!

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

16 risposte a 23.7.2017 a Quaere di Levico Terme (TN)

  1. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Riposino in pace. Per mare, per terram

  2. Gino Lanzara dice:

    R.I.P.

  3. Giovanni Linardon dice:

    Saluti….

  4. Roberto Tento dice:

    R.I.P

  5. Antonino Casà dice:

    R.I.P.

  6. Roberto Laganaro dice:

    R.I.P.

  7. Egidio Alberti dice:

    ONORI AI 5 MARINAI DEL BSM MORTI DURANTE UNA ESERCITAZIONE A FUOCO. RR.II.PP.

  8. Giuseppe Murgia dice:

    RR.II.PP.

  9. EZIO VINCIGUERRA dice:

    questa è l’associazione a cui fare riferimento

  10. Tommaso Gambino dice:

    Onore ai caduti
    Riposano in pace.

  11. Marinaio di Lago dice:

    RR.II.PP.

  12. Raffaele Napolitana dice:

    RR.II.PP.

  13. Roberto Inatelli dice:

    ONORI….R.I.P.

  14. Leopoldo Torrini dice:

    RR.II.PP.

  15. Vittorio Centorame dice:

    Onori e rispetto R.I.P.

  16. Franco Taglioretti dice:

    R.I.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *