19.7.2006, Mirco Di Niccola conquista lo Stretto di Messina

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Il 19 luglio del 2006 è una data che verrà ricordata, soprattutto dai marinai e nuotatori siciliani, perché l’allora Sottotenente di Vascello Mirco Di Niccola, di origini viterbesi, vinse la tradizionale “Traversata dello Stretto di Messina”.
Cosa c’è di strano in tutto questo? Niente, o quasi… per la prima volta un “penisolano”, per di più nativo di una città distante tantissimo dal mare, vince “l’attraversata”.


Per quell’appuntamento l’ufficiale di Marina Militare si era preparato con meticolosa attenzione, specie nei rari momenti liberi dagli onerosi impegni lavorativi che svolgeva presso l’ufficio Operazioni Subacquee di Comfordrag (oggi presta servizio presso lo Stato Maggiore della Marina).
Sebbene la traversata era stata ridotta a circa 600 metri per le forti correnti e le numerose meduse presenti nel tratto di mare, la soddisfazione di arrivare primo in una gara tradizionalmente appannaggio dei nuotatori siciliani, profondi conoscitori dello Stretto, ha sorpreso lo stesso Di Niccola che si era preparato in piscina e in palestra.
Ottimo fu il tempo di percorrenza, 37 minuti e 5 secondi, ma lontano dall’allora record mondiale stabilito dal nuotatore siciliano Tieralaccia che ha assistito alla gara e ha voluto premiare personalmente questo marinaio di Civita Castellana, venuto fino a Messina per una esperienza che ricorderà per tutta la vita e che fece arrabbiare, non poco, gli altri concorrenti… di mare!

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Racconti, Recensioni, Un mare di amici. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *