5.5.1908, varo regio incrociatore Amalfi

di Antonio Cimmino

La regia nave Amalfi fu varata a Genova il 5 maggio 1908 era classificato come incrociatore corazzato.
Fu affondato il 7 luglio 1915, nelle acque veneziane, colpito da un siluro del sommergibile tedesco UB-14 camuffato da austroungarico con sigla U-26. La sua potente corazza risultò inefficiente contro il siluro tedesco tipo G.125 da 450 mm. provvisto di carica di scoppio da 140 chili. La nave si capovolse ed affondò portando in fondo al mare 72 uomini dell’equipaggio.
I 682 superstiti furono raccolti dalle torpediniere di scorta Calipso e Procione.

Dello stesso argomento sul blog:
http://www.lavocedelmarinaio.com/2015/08/3-8-1913-consegna-bandiera-di-combattimento-alla-regia-nave-amalfi/
http://www.lavocedelmarinaio.com/2015/07/7-7-1915-laffondamento-della-regia-nave-amalfi/

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *