30.4.1943, Valerio Valleri

a cura Carlo Di Nitto


Caduto nell’affondamento del Regio Cacciatorpediniere “Lampo”.

Mare Mediterraneo (a nord-ovest di Ras Mustapha – Tunisia), 30 aprile 1943.

(Foto p.g.c. della Famiglia).

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

10 risposte a 30.4.1943, Valerio Valleri

  1. Egidio Alberti dice:

    ONORI A VALERIO VALLERI, R.I.P.

  2. Marisella Virdis dice:

    R.I.P

  3. Roberto Tento dice:

    R.I.P.

  4. Michele Di Liberto dice:

    R.I.P

  5. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo

  6. Antonino Casà dice:

    R.I.P ***

  7. Giuseppe Sciuto dice:

    R.I.P.

  8. Carlo Di Nitto dice:

    La figlia del Caduto è stata mia collega d’ufficio. Si chiama Valeria come il padre. Non l’ha mai conosciuto poiché scomparve poco tempo prima che lei nascesse. Nella mia raccolta avevo il distintivo in argento del Regio CT “Lampo”: un fulmine con il motto “Fulgur in hostem” sottoposto alla corona regia. Era un pezzo da collezione simpatico e importante ma qualche anno fa ho deciso di donarlo a Valeria, come se le fosse stato donato dal padre. Ho ritenuto, infatti, che non avrebbe potuto avere custode migliore.
    ONORE AI CADUTI !

  9. Davide Palazzo dice:

    Onore e pace!

  10. Antonio Tramaglini dice:

    RIP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *