8 marzo 2015, Tina Primiceri

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra
foto Giancarlo Coppa

– 8 MARZO FESTA DELLA DONNA –

PER GRAZIA RICEVUTA
La storia e la di Tina Primiceri è legata all’umiltà e al dono di servire il prossimo nostro, proprio come l’Onnipotente ci ha insegnato nel suo secondo comandamento.
Tina nasce a Taranto il 25 novembre 1918 e dalla “città dei due mari” vedeva spesso navi e marinai, per lo più poveri e provenienti dal Sud.
Infermiera volontaria e Sorella della Croce Rossa Italiana si fece imbarcare sulla regia nave Città di Trapani, nave ospedale adibita al soccorso dei naufraghi e feriti.
L’unità, pur avendo accese le luci ed i segni distintivi della Croce Rossa, fu silurata alle ore 09.30 del 1° dicembre 1942 mentre si trovava in navigazione nel canale di Sicilia per approdare a Biserta.
Tina Primiceri fu decorata con Croce di guerra al Valor Militare “sul campo” con la seguente motivazione:
“Infermiera volontaria della Croce Rossa Italiana imbarcata su nave Ospedale colpita da arma subacquea nemica cooperava con serenità, coraggio ed elevato senso del dovere all’assistenza dei feriti a bordo, e prendeva posto nella lancia di salvataggio solo dopo perentorio ordine del direttore” (1 marzo 1943).
Continuò a prestare la sua opera per i bisognosi ed amava dire: “ama, lavora, conforta, salva”.
Si è spenta l’8 marzo del 2015, il giorno dedicato alla festa della donna.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Per Grazia Ricevuta, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

4 risposte a 8 marzo 2015, Tina Primiceri

  1. Gino Gino dice:

    cindivido

  2. Gino Gino dice:

    condiviso

  3. Giorgio Gianoncelli dice:

    condiviso

  4. Antonello Marras dice:

    condiviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *