22.3.1983, Filippo Montesi

a cura A.N.M.I. Fano


Filippo Montesi, (Fano, 11 maggio 1963 – Roma, 22 marzo 1983).


Croce di Guerra al Valor Militare con la seguente motivazione:
«Militare del contingente di pace nel Libano, in servizio di pattugliamento notturno, veniva attaccato con raffiche di mitra e lancio di bombe. Ferito gravemente in più parti, dando prova di abnegazione, incitava i commilitoni a reagire, invitandoli a non curarsi di lui.»
Beirut (Libano), 15 marzo 1983.

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Recensioni, Storia. Permalink.

38 risposte a 22.3.1983, Filippo Montesi

  1. Egidio Alberti dice:

    ONORI A FILIPPO MONTESI R.I.P.

  2. Sergio Cesaretti dice:

    Onori al marinaio e alla Marina che a Beirut si fece onore. In quel periodo: “Libano 1-Libano 2” c’era anche il sottoscritto con l’ARDITO.

  3. Francesco Scavran dice:

    R.I.P , io ero con il Grado sett. 82

  4. Iachino Portelli dice:

    R.I.P.

  5. Antonio Guida dice:

    condiviso

  6. Sandro Saccheri dice:

    ONORI R.I.P.

  7. Giancarlo Romano dice:

    rip

  8. Andrea Musio dice:

    condoviso

  9. Elio Vadacca dice:

    carissimi su questo vi devo dare una bella notizia. Ho fatto richiesta al mio comune affinchè Filippo venga ricordato con una via. L’ingegnere comunale mi ha dato buone speranze perchè ci sono molte strade da nominare. Spero bene

  10. Elio Vadacca dice:

    io c’ero

  11. Valter Valenti dice:

    povero ragazzo , ci ha lasciato la vita per fare il suo dovere

  12. Francesco Ortega dice:

    R.I.P. ONORI !

  13. Damiano Salvatori dice:

    R.I.P.

  14. Loris Zannoni dice:

    Che Dio abbia in gloria il mio Fratello del San Marco. Onori a Te Filippo !

  15. Mariano Russo dice:

    R. I. P. ….!!!!

  16. Mauro Castagnoli dice:

    Onori … R.I.P Frà

  17. Giuseppe Zagarini dice:

    R.I.P.

  18. Fabio De Chiara dice:

    R.I.P.

  19. Giancarlo Romano dice:

    R.I.P.

  20. Stefano Bagnasco dice:

    R.I.P.

  21. Pippo Sturniolo dice:

    R.I.P.

  22. Gino Lanzara dice:

    condiviso

  23. Antonio Bonesi dice:

    ricordo, ero di sentinella su Nave Perseo, ho sentito dell’orribile imboscata tramite portatile in dotazione.

  24. Salvatore Atzori dice:

    R.I.P….

  25. Melai Giovanni dice:

    Rip

  26. Adriano Del Bianco dice:

    Era un Marinaio della mia Provincia.

  27. Paolo Santoro dice:

    R.i.p.

  28. Marisella Virdis dice:

    R.i.p.

  29. Amorveno Orciani dice:

    R.I.P

  30. Ezio Maniccia dice:

    ONORI A FILIPPO MONTESI R.I.P.

  31. Gino Gino dice:

    Buon giorno e buona domenica. Scusami per il disturbo. Ti chiedo una cortesia, se è possibile. Rivivere la storia del marinaio Filippo Montesi, assassinato da sconosciuti mentre si trovava in franchigia durante la missione di pace in Iraq. Grazie anticipate.

  32. Carlo Belletti dice:

    Filippo Montesi morì per le gravi ferite riportate a seguito di una imboscata, durante un pattuglianento, nel tragitto per la via dell’ aeroporto di Beirut (Libano) nel 1983.

  33. Gino Gino dice:

    Grazie, per la gentile notizia.

  34. Carlo Belletti dice:

    Era del mio anno di corso di arruolamento “3′ o 4′ 1982”. Io “10’/82”.
    Ti ringrazio io che riporti alla memoria coloro che hanno perso la vita nell’adempimento del proprio dovere.

  35. Gino Gino dice:

    Io era destinato a Maridist Roma, quando abbiamo appreso la notizia. È stato il primo militare italiano morto in una missione di pace.

  36. Carlo Belletti dice:

    Vero. Io invece arriva a Maridist Roma a dicembre 1982 e proprio in quel giorno ci fu un fatto agghiacciante con l’uccisione di un Sott.le contabile….

  37. Gino Gino dice:

    Si ricordo benissimo. Il collega lavorava all’ufficio cassa. Mi sfugge il cognome.

  38. Carlo Belletti dice:

    Io appena arrivato a Maridist Roma, ero seduto sul mio grande zaino nero presso la porta carraia… Mi passo’ davanti un tipo stralunato e dalla giacca che svolazzava vidi un cinturone (tipo far west) con una pistola…. Un attimo dopo egli fu fermato da un giovane ufficiale che lo prese sotto braccio e lo portò via…. A noi giovani reclute ci vietarono di uscire per 2 gg, dopodiché seppi cosa era successo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *