14.3.2006, affonda la motonave Carriddi

di “Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

La motonave Cariddi, ex Ammiraglia delle Ferrovie di Stato, simbolo indiscusso dell’attraversamento delle acque dello Stretto di Messina, affondò il 14 marzo del 2006.
La Cariddi aveva subito un primo affondamento nel corso della ritirata italo-tedesca. La nave traghetto venne utilizzata per il trasporto di mezzi e per consentire lo sgombero dalla Sicilia, poi venne auto affondata poco prima dell’ingresso degli alleati a Messina, tra il 14 e 16 agosto 1943.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

2 risposte a 14.3.2006, affonda la motonave Carriddi

  1. Pasquale Rizzo dice:

    Grazie fra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *