Era un foglio bianco (Roberta Bais)

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Spaventa sempre un po’ trovarsi davanti un foglio bianco e dover scriverci qualcosa. Sono indifferenti l’occasione o la necessità del momento, è proprio anche solo quel foglio pallido che crea smarrimento! E’ strano come, già solo osservandolo, sembra che nella mente improvvisamente si sia creato un desolante vuoto!
Mai arrendersi! Mettendosi d’impegno, circondati da tranquillità e silenzio, arriveranno le prime parole. Quelle frasi iniziali saranno di incoraggiamento per proseguire.
Se, inoltre, le cose vengono dal cuore, dalla passione, basta superare il primo momento di panico per il “foglio bianco” e poi … tutto esce senza fatica, come un’onda continua. Le idee e i concetti sono talmente rapidi che le mani, che stanno scribacchiando, non riescono a mantenere quel ritmo!

era-un-foglio-bianco-di-roberta-bais-copia-copertina-www-lavocedelmarinaio-com
Titolo: Era un foglio bianco.
Autrice: Roberta Bais.
Formato: tascabile.
Pagine: 88.
Anno: 2016 (dicembre).

Euro: 11,00.
Acquistabile sul sito web www.ilmiolibro.it e visibile in questa pagina:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/poesia/292392/era-un-foglio-bianco/
Indirizzo e-mail per ulteriori informazioni o per contattare l’autrice: racconti@ammiraglia88.it

roberta-ammiraglia88-per-www-lavocedelmarinaio-com-copia(*) Roberta – ovvero ammiraglia88 – è una trentina un po’ più che quarantenne. E’ nata, e sempre vissuta, in questa regione montuosa che ama. Le piace ammirare le vele colorate delle imbarcazioni nel Lago di Garda che scivolano silenziose in mezzo al blu. Ama il silenzio e la tranquillità. Adora la montagna ed anche il mare, inteso come entità che permette la navigazione. Si appassiona ai velieri fin da bambina, inseguendo per anni il sogno di poter salpare con una nave e perfino poter imbarcarsi su un bel vascello che naviga a vele spiegate. Nel suo perseverare è riuscita a fare entrambe le cose, aumentando sempre più la curiosità verso questo mondo non frenetico, lontano dal frastuono e … così caratteristico.
Una valigia e un timone” è il suo primo libro. In esso racconta dei suoi viaggi (la valigia) indirizzati verso i velieri e le navi (il timone).
Ha creato e gestisce, inoltre, due siti web amatoriali: www.mondovespucci.com, dedicato alla nave scuola Amerigo Vespucci, e www.ammiraglia88.it, una raccolta di “appunti marinareschi”.
“Era un foglio bianco!” è la sua seconda pubblicazione. Nei brevi scritti ha colto alcune particolarità della natura che ci circonda e dell’ambiente navale. Ha dedicato inoltre alcune pagine alle navi che ha avuto occasione di visitare.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Poesie, Racconti, Recensioni, Un mare di amici. Permalink.

Una risposta a Era un foglio bianco (Roberta Bais)

  1. Marino Miccoli dice:

    Negli argomenti trattati, gli scritti di Roberta Bais hanno il pregio di distinguersi fondamentalmente per due elementi dalle diverse pubblicazioni degli altri autori: 1) la grande PASSIONE per le BELLE NAVI, per il MARE e la GENTE DI MARE; 2) l’ORIGINALITA’ dei contenuti così belli e interessanti da leggere per chiunque.
    Soltanto una Donna abituata sin dalla nascita alle alte vette poteva riuscire a scrivere così bene di tutto quanto naviga sulle immense e profonde distese dei mari.
    Grazie Roberta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *