15.11.1899, varo del regio incrociatore Coatit

a cura Antonio Cimmino



… a Castellammare di Stabia c’era un arsenale che costruiva navi, e adesso?

varo-regia-nave-coatit-www-lavocedelmarinaio-com

Caratteristiche tecniche
Incrociatore Cacciatorpediniere Coatit
Varato: 15.11.1899.
Dislocamento a pieno carico: 1510 tonnellate.
Dimensioni: 91,6 x 9,3 x 3,5.
Apparato motore: 8 caldaie Blechynden + e motrici a triplice espansione.
Potenza: 8.129 cavalli.
Eliche: 2.
Nodi: 22.
Armamento: 12 cannoni da 76 mm + 2 tubi l.s.

regio-incorciatore-torpediniere-coatit-www-lavocedelmarinaio-com

Breve storia
Durante il conflitto Italo-turco del 1911 l’incrociatore torpediniere Coatit fu assegnato come unità esplorante della Seconda Squadra del vice ammiraglio Faravelli; bombardò diverse volte le posizioni nemiche lungo la costa, prese parte all’occupazione di Rodi e catturò una pirobarca nemica.

regia-nave-coatit-www-lavocedelmarinaio-com

Questo articolo è stato pubblicato in C'era una volta un arsenale che costruiva navi, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Storia. Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *