La Battaglia di Lepanto, lo stendardo di Pio V, la Canzone dei Trofei di Gabriele D’Annunzio e la regia nave da battaglia Lepanto

a cura Carlo Di Nitto

PER GRAZIA RICEVUTA

Lo Stendardo di Pio V (o meglio, quello che ne resta) che sventolò a Lepanto sulla galea ammiraglia della squadra pontificia comandata da Marcantonio Colonna e da questi donato alla Cattedrale di Gaeta al suo ritorno da Lepanto.

lo-stendardo-della-battaglia-di-lepanto-cattedarale-di-gaeta-f-p-g-c-carlo-di-nitto-a-www-lavocedelmarinaio-com

Così viene ricordato da Gabriele d’Annunzio nella sua:

Canzone dei Trofei

O Gaeta, se in Sant’Erasmo sei
a pregar pe’ tuoi morti, riconosci
il Vessillo di Pio ne’ tuoi trofei,
toglilo alla custodia perché scrosci
come al vento di Lepanto tra i dardi
d’Ali, mentre sul molo tristi e flosci
sbarcano i prigionieri che tu guardi
e che non puoi mettere al remo.”

raffigurazione-della-battaglia-di-lepanto-www-lavocedelmarinaio-com

La battaglia di Lepanto si svolse il 7 ottobre 1571. Lo Stato Maggiore della Regia Marina intitolò una sua unità navale all’evento.

7-10-1571-battaglia-di-lepanto-f-p-g-c-carlo-di-nitto-a-www-lavocedelmarinaio-com

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Curiosità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Per Grazia Ricevuta, Recensioni, Storia. Permalink.

2 risposte a La Battaglia di Lepanto, lo stendardo di Pio V, la Canzone dei Trofei di Gabriele D’Annunzio e la regia nave da battaglia Lepanto

  1. Sergio Zonca dice:

    condivido

  2. Graziano Fronzuto dice:

    lo stendardo di Lepanto, dipinto da Girolamo Siciolante da Sermoneta, pittore di fiducia dei Colonna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *