15.10.1940, Salvatore Todaro, il regio sommergibile Cappellini, il mercantile belga Kabalo e la lettera di una mamma

a cura Antonio Cimmino

banca-della-memoria-www-lavocedelmarinaio-com
Il 10 ottobre del 1940 in Oceano Atlantico il comandante Salvatore Todaro salvò i naufraghi del mercantile belga Kabalo che precedentemente aveva affondato con il cannone del sommergibile Cappellini. La sua fama di Don Chisciotte del mare si espande in tutta Europa.
Todaro (Medaglia d’Oro al Valor Militare) in quell’occasione sfidò il mare per salvare l’equipaggio nemico perché sentiva “il peso di molti secoli di civiltà

(Sommergibile Cappellini 15 ottobre 1940)
…Vi è un eroismo barbaro ed un altro davanti al quale l’anima si mette in ginocchio, questo è il vostro. Siate benedetto per la vostra bontà che fa uno di Voi un Eroe non soltanto per l’Italia ma per l’Umanità”.

15-10-1040-salvatore-todarp-e-il-sommergibile-cappellini-www-lavocedelmarinaio-com_

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

9 risposte a 15.10.1940, Salvatore Todaro, il regio sommergibile Cappellini, il mercantile belga Kabalo e la lettera di una mamma

  1. Nico Vernì dice:

    condivido

  2. Paolo Baroni dice:

    ONORI!

  3. Giancarlo Fais dice:

    condivido

  4. Salvatore Chiaramida dice:

    Elevatissima virtù marinaresca e umanitaria !!!

  5. Serafino Mandili dice:

    condivido

  6. Osvaldo Nardiello dice:

    condivido

  7. Andrea Macis dice:

    condivido

  8. Palombaro Nero dice:

    condivido

  9. Giuseppe Rizza dice:

    sepolto a Livorno cimitero purificazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *