5.8.1970, scontro fra le navi Visintini e Sfinge

di Mario Veronesi (*)

Era il 5 agosto 1970, durante alcune manovre navali nell’ambito della Scuola Comando avviene lo scontro tra nave Sfinge e il Visintini.

Danni a nave Visintini fpgc Mario veronesi a www.lavocedelmarinaio.com

Entrambe subirono danni materiali, (ma nessun ferito tra gli equipaggi), in modo più leggero il Visintini rispetto allo Sfinge che si trovò la prua sfondata. In quello scontro la stella situata a prora dello Sfinge fini sul Visintini, quando la trovarono l’appesero (come trofeo) in quadrato ufficiali.
Alcuni di noi erano a bordo quel 5 di agosto, oltre al sottoscritto, Mario Privitera, Claudio Villa, Henos Bianconi, Fabio Guandalini, Mario Farieri, Alfredo Spedalieri, Pietro Posa, Francesco Vecchio, Riccardo Imberti, ed altri. Tutti eravamo ai nostri posti di navigazione.

nave Visintini fpgc Mario Veronesi a www.lavocedelmarinaio.com

Io mi trovavo in AS quando la nave vibrò con un gran rumore, pensai che avessimo colpito una delle boe fuori dalla diga foranea. Mi precipitai in coperta e vidi il danno provocato dallo scontro. Dopo siamo stati in bacino di carenaggio a Messina e da qui, nei giorni liberi si raggiungeva Taormina.

articolo di stampa dell'epoca pgc Mario Veronesi a www.lavocedelmarinaio.com

(*) per saperne di più sull’autore digita il suo nome e cognome sul motore di ricerca del blog.

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Racconti, Recensioni, Storia. Permalink.

15 risposte a 5.8.1970, scontro fra le navi Visintini e Sfinge

  1. Francesco Carriglio dice:

    Caro Ezio, all’epoca di questo incidente che ha suscitato scalpore e anche qualche discussione tra le alte sfere. Io ero imbarcato su Nave Vesuvio, neo sergente. Nella foto a sinistra di Nave Sfinge Nave Vesuvio,a destra la Corvetta Gabbiano ormeggite alla banchina Arsenale.
    Ringrazio Mario Veronesi di questa pubblicazione che mi ha portato indietro nella mia vita militare.

  2. EZio VINCIGUERRA dice:

    Ciao Francesco grazie anche a te per quanto sopra ma anche per l’apporto che con il tuo blog dai ai lettori per non dimenticare mai. Un abbraccio

  3. Salvo Carlisi dice:

    Ciao eh si

  4. Salvatore Cirillo dice:

    Io c,ero

  5. Salvatore Cirillo dice:

    La stella fini in centrale di sicurezza la raccogliemmo io Capo el. Cirillo e Capo mc Serao.

  6. Adriano Parabita dice:

    Negli anni 70 la nave Rizzo ormeggiava troppo velocemente di poppa…….

  7. Egidio Alberti dice:

    Incidenti che possono capitare andando per mare. Uno di questi giorni vi racconterò di una, per fortuna, mancata collisione tra i CC.TT. SAN GIORGIO e SAN MARCO che stava per avvenire alle 0400 del 3 dicembre 1957 in uscita da La Spexia

  8. Salvatore Giuseppe Fratianni dice:

    vero Ammiraglio Egidio Alberti… di solito tra nave mercantile con pilota automatico e nave militare che si sforza di segnalare possibile collisione….. comunque lasciano il “segno” nella carriera del Comandante… e non da poco!!

  9. Edoardo Gilmour dice:

    posso dire io c’ero……quella stella in quadrato uff. del Visentini c’è rimasta, a noi dello Sfinge, come un peso, sullo stomaco…..mitigato però da ciò che ho visto il giorno della consegna della bandiera di combattimento alla nuova Sfinge in quadrato uff. dell’allora nuova unità, c’era appesa la vecchia stella con la scritta: gentilmente offerta da nave Sfinge il 5/8/70, donata da nave Visentini alla nuova Sfinge 30/9/89…..era tornata, per gentilezza dei fratelli di nave Visentini, a casa….

  10. Augusta-Framacamo dice:

    Augusta 5 Agosto 1970

  11. Francesco Porpora dice:

    condivido

  12. Michele Di Liberto dice:

    VAI AVEDERE COME MAI E CAPITATO UNA DEI 2 NON A RISPETTATO LE NORME DI NAVIGAZIONE

  13. Salvatore Cirillo dice:

    La stella fini in centrale di sicurezza la raccogliemmo io Capo el,e Capo mc,Serao.

  14. Francesco Porpora dice:

    Io c’ero anni troppo ìntensì si andava ….

  15. Pietro Posa dice:

    Sul Visentini quel giorno ero presente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *