Angelo Paolucci (Roma 6.2.1908 – Tobruk 12.6.1940)

a cura Antonio Cimmino

Banca della memoria - www.lavocedelmarinaio.com
Angelo Paolucci - www.lavocedelmarinaio.comIl nocchiere di 1^ classe Angelo Paolucci cadde al suo posto di comando il 12 giugno 1940, nell’impari combattimento sostenuto contro alcuni cacciatorpediniere britannici, mentre stava operando in un’azione di dragaggio e bonifica delle acque di accesso al porto di Tobruk.
Fu insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare con la seguente motivazione:
“Comandante della Regia cannoniera Berta per be due volte aveva chiesto di essere destinato in missioni rischiose di guerra. Aveva preparato con ogni cura la sua unità al combattimento cercando di trasfondere nei dipendenti il suo alto spirito combattivo.
In combattimento navale contro incrociatori nemici, dopo aver reagito immediatamente benchécon impari mezzi, al fuoco nemico, cadeva colpito a morte da proiettile mentre prodigandosi in tutti i modi era intento a rendere più efficace l’offesa della sua nave.

Regia nave Berta - www.lavocedelmarinaio.com

Esempio luminoso di eroismo, di sereno disprezzo del pericolo e di altissimo spirito combattivo” (Acque di Tobruk, 12 giugno 1940).

Angelo Paolucci e regia nave Berta - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

7 risposte a Angelo Paolucci (Roma 6.2.1908 – Tobruk 12.6.1940)

  1. Salvatore Giomini dice:

    Onore a te Grande Soldato TU CI CREDEVI

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    onori … dimenticato dai siti istituzionali ma non da noi

  3. Fabio De Chiara dice:

    R.I.P.

  4. Vincenzo Minichini dice:

    una caserma e intitolata ad angelo paolucci egli rappresenta tutti gli eroi silenziosi morti per la patria

  5. Umbro Passone dice:

    condivido

  6. Renato Turchetti dice:

    condivido

  7. Lupo Alberto dice:

    condivido

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *