Lorenzo Gasparri (Napoli 25.4.1894 – 28.3.1943)

a cura Antonio Cimmino

Banca della memoria - www.lavocedelmarinaio.com
Antonio-Cimmino-per-www.lavocedelmarinaio.com_1L’ammiraglio di Divisione Lorenzo Gasparri fu decorato con la Medaglia d’Oro al Valor Militare “alla memoria” con la seguente motivazione:
“Comandante di un gruppo di siluranti, si dedicava con appassionata costanza, con giovanile entusiasmo, e con alta competenza, all’addestramento dell’efficienza delle unità a lui affidate.
Esempio a tutti per la sua fervida attività. per lo spirito combattivo, per l’amore della responsabilità e del rischio, prendeva di sua iniziativa imbarco sulle unità designate alle missioni più pericolose. In uno dei cicli operativi più duri per il nostro naviglio silurante, moltiplicando la sua attività e superando se stesso, riusciva con la sua onnipresente opera di capo a mantenere altissimo lo spirito di tutti i suoi dipendenti e a dare loro la forza morale necessarie a compiere silenziosamente più del loro dovere.
Manifestandosi, in una nostra base navale, un pericolo incendio di un deposito di alto esplosivo e ravvisando in esso una minaccia per alcune unità da lui dipendenti, si recava sul posto per tentare di limitare gli effetti di un’eventuale esplosione. Quando la situazione gli diede la certezza che le sue navi non correvano pericolo, si recava sul luogo del sinistro per dare l’apporto della sua opera direttiva agli uomini che combattevano l’indomabile incendio.
Saliva personalmente su alcune bettoline di munizioni per disimpegnarle dagli ormeggi e allontanarle. Investito dallo scoppio del deposito delle munizioni durante l’assolvimento di un compito che, estraneo ai suoi doveri di Comandante, si era imposto per seguire il suo temperamento generoso ed eroico, cadeva da prode soldato, concludendo in un alone di gloria un’esistenza dedicata alla Patria”
Napoli 28 marzo 1943.

www.lavocedelmarinaio.com
Altre decorazioni:
– Medaglia d’Argento al Valor Militare sul capo (Durazzo, 1918);
– Medaglia d’Argento al Valor Militare (Mediterraneo centrale 1942-1943)

Incarichi principali:
– Comandante Distaccamenti Regia Marina a Tientsin in Cina ed Assab in Africa Orientale;
– Comandante I flottiglia Cacciatorpediniere e Gruppo Cacciatorpediniere Squadra Navale;
– Comandante in 2^ regia nave Libia;
– Comandante regia corazzata Cavour.

Lorenzo Gasparri - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

6 risposte a Lorenzo Gasparri (Napoli 25.4.1894 – 28.3.1943)

  1. Francesco Torelli dice:

    r.i.p.

  2. Mauro Petruzzella dice:

    r.i.p.

  3. Egidio Alberti dice:

    Bella figura di UOMO e MARINAIO , Onori alla Memoria

  4. Mario de Luca dice:

    Onore alla memoria R.I.P.

  5. Fabio De Chiara dice:

    R.I.P.

  6. Claudio53 dice:

    All’Ammiraglio Lorenzo Gasparri è intitolato il Centro Addestramento Aeronavale della Marina Militare (MARICENTADD). Comandò anche la nave da battaglia Cavour dal giugno 1938 al gennaio 1940 ed allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale gli fu assegnato prima l’incarico di Capo Servizio Artiglieria dell’Ispettorato delle Armi ed Armamenti Navali e successivamente quello di Comandante del Gruppo Cacciatorpediniere della Squadra Navale con base a Napoli. Come Capo dell’ispettorato Artiglieria e Munizionamento inviò a Supermarina la lettera n. 252 del 3 dicembre 1941 con cui evidenziava i risultati negativi dei mezzi e la scarsa preparazione degli artiglieri nel tiro notturno, problematica che chiese di trattare già nel 1939 con i tedeschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *