Il mio amore per nave Visintini

di Pasquale Aliffi

Pasquale Aliffi per www.lavocedelmarinaio.comCarissimo Ezio,
ti porto a conoscenza a te e ai lettori del tuo bellissimo blog dell’immensa gioia, mia e dei fratelli di mare, in occasione del raduno degli ex appartenenti a nave Visintini.
La cerimonia, fortemente voluta dagli equipaggi nel tempo di Nave Visintini (che si sono ritrovati aggregati all’interno di un attivissimo gruppo di facebook), a cui è rimasta la Marina Militare nel cuore e, soprattutto, il periodo trascorso a bordo della loro unità, appunto Nave Licio Visintini.
Nella cerimonia ho letto le testimonianze che alcuni ex Comandanti mi hanno inviato come saluto e loro presenza simbolica. Ora sono quasi tutti in pensione, tra di loro: Vincenzo Odetti; Orazio Torrisi; Vincenzo Paratore; Massimo Minervini ed infine Giovanni Castellaro.
Mi è d’obbligo celebrare il centenario della nascita dell’Eroe M.O.V.M. Licio Visintini e ringraziare lo Stato Maggiore della Marina che ha autorizzato la celebrazione; l’Ammiraglio di Comforpat ma anche ai suoi collaboratori: il Comandante Maffeis, il Comandante Bartolotta, il Tenente di Vascello Pucci; ed ancora al presidente A.N.M.I. della Sicilia orientale Ammiraglio Tedone; al presidente della sezione A.N.M.I. di Ragusa Cav. Rosa senza l’apporto dei quali la pratica burocratica non si sarebbe potuta iniziare. Ed infine al grande Senatore Marinaio Enzo Maiorca che ci ha voluto onorare della sua presenza.

Partecipanti al raduno di nave Visintini - www.lavocedelmarinaio.com
Di seguito, i ringraziamenti e qualche aneddoto per i lettori:
L’ex Comandante di Nave Visintini Massimo MINERVINI
Gentile Cav. ALIFFI
La ringrazio per la sua comunicazione e la prego di voler rivolgere il mio saluto a tutti coloro che, nel tempo, sono stati imbarcati su Nave Visintini ed in particolare agli Ufficiali Sottufficiali Marinai che hanno fatto parte dell’equipaggio insieme a me.
Sono  legato a Nave Visintini per aver fatto tre periodi di imbarco , come ufficiale in seconda (settembre 1969- luglio 1970) come frequentatore Scuola Comando nel 1971, come Comandante (Ottobre 1976 – Ottobre1979).
Un ricordo che volevo condividere è relativo ad una navigazione da Augusta a Taranto. Essendo in leggero anticipo, fermai le macchine, per fare esercitazioni antincendio in locale motori ed esercitazioni marinaresche con messa a mare e recupero lance. Alla successiva messa in moto un motore non volle ripartire e malgrado la competenza e l’impegno del direttore e del personale di macchina proseguii la navigazione con un solo motore, passando di notte il canale di ingresso in mar piccolo e ormeggiandomi di punta. Volevo anche ed in questa circostanza ringraziare il personale che mi ha assistito in tale occasione. Ma ringraziare gli equipaggi che hanno reso particolarmente belli, piacevoli e spensierati i periodi di imbarco sul Visintini.
Come molti ufficiali ho conosciuto la Sig.ra Visintini, moglie del Comandante, che svolgeva l’incarico di bibliotecaria presso l’Istituto di Guerra Marittima, che è scomparsa recentemente. La Sig.ra Visintini è stata sempre vicina alla Marina Militare. E sarebbe stata felice delle celebrazioni organizzate ad Augusta.
Molti cordiali saluti a Lei ed a tutti gli intervenuti alla cerimonia.

Pasquale Aliffi
L’ex Comandante di Nave Visintini Giovanni CASTELLARO
Caro Aliffi,
grazie per avermi invitato al raduno degli equipaggi di Nave Visintini ed alla cerimonia di intitolazione di una palazzina all’Eroe Licio Visintini. Ormai sono un reperto archeologico, un rudere traianeo, ma il cervello ancora funziona, pronto e guizzante che nemmeno i dribbling di Messi mi fregano. Ho comandato il Visintini nel 1972, 43 anni fa, un’era che sembra quaternaria…ma per me era ieri. Mi avevano detto; fai attenzione, …è una Nave difficile da manovrare, tu che manovri allegro ti troverai male con i giunti che devono riempirsi per cambiare andatura da avanti ad indietro …vedrai!
Invece ho trovato una Nave che manovrava docile come una gazzella e che Nave…
Una Nave fortunata che parlava ai suoi uomini, perché le navi parlano a chi le vuole sentire! Era ancora il periodo della leva, quando a bordo si incontravano il polentone di Milano ed il terrone di Palermo che sulle prime si annusavano, poi, molto presto, complice la Nave, diventavano amici per la pelle, e così nascevano amicizie che rimanevano tali anche quando la vita ci conduceva lontano. E mai nessuno di noi ha messo in dubbio che stavamo facendo qualcosa di utile per noi, le nostre famiglie, la Patria, l’Italia.
Questi pensieri mi sono nati e radicati dentro sulle navi, negli ambienti angusti dove si lavora e si vive fianco a fianco e tutti dal Comandante al più giovane marinaio corrono gli stessi pericoli quando si è in mezzo al mare e si sente il suo ruggito possente ed il suo rumoroso silenzio. E la sera, quando al tramonto pensavamo alle nostre famiglie lontane eravamo certi che vegliavamo in armi sul mare per loro, per una buona causa ed eravamo pieni di nostalgia, ora ci siamo svegliati, siamo andati incontro alla vita!
Auguri a te, caro Pasquale, a tutti i partecipanti alla cerimonia, a quelli presenti, a quelli assenti a quelli che ancora tirano la vita e a quelli che sul Visintini non ci sono più.
Con affetto Giovanni Castellaro.
P.s. Ieri ho parlato sia con il Capo dell’UAG che con il Direttore dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore a cui è devoluto suggerire al Capo di Stato Maggiore di volta in volta i nomi da assegnare alle nuove Unità in allestimento. Mi è stato suggerito di inviare al più presto una lettera a nome del nostro gruppo affinché possa avere più forza l’idea già in valutazione per dedicare una nuova Nave a Licio Visintini.
Infine consentitemi a nome di tutto il gruppo di indirizzare un pensiero ai nostri 2 ragazzi, marinai come noi, Salvatore Girone e Massimo La Torre affinché la burocrazia internazionale intervenga per risolvere l’annosa questione e questi due nostri marinai possano ritornare presto alle loro famiglie. W la Marina Militare W la nostra Nave Licio Visintini. Grazie

la locandina del raduno equipaggi neva visintini

Dello stesso argomento sul blog (digita i titoli sul motore di ricerca)
– L’equipaggio racconta (Nave Visintini) di Mario Veronesi;

- Nave Visintini 30 anni dopo per celebrare un’emozione: l’amicizia;
– 11.9.2015 ad Augusta “5°raduno equipaggi nel tempo di nave Visintini”

nave Licio Visintini - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

9 risposte a Il mio amore per nave Visintini

  1. Enzo Turco dice:

    Caro Ezio, nel gruppo, anche se non ho partecipato al raduno, ci sono anch’io essendo stato imbarcato da giovane STV come Ufficiale IOC. E’ un bel gruppo coeso e pieno di iniziative. Pensa che hanno preso parte al raduno una sessantina di ex con mogli e figli .Tantissimi se tieni conto che si è tenuto ad Augusta (decentrato), del numero complessivo degli ex (98 persone di equipaggio per circa una ventina d’anni di vita della nave), l’età media e (cosa più qualificante) quasi tutti ex marinai di leva. Bellissimo… grande attaccamento alla propria Nave alla Marina e al proprio Eroe. Cose d’altri tempi??? Spero di no. Un applauso ai tutti i miei …ragazzi!!

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimo, pregiatissimo e preziosissimo Comandante Enzo Turco hai ragione fa vendere: tantissimi tenuto conto del decentrato centro dove è stato organizzato l’evento nel rispetto dei Marinai con la M maiuscola che hanno partecipato provenienti dal nord della nostra penisola.
    Forse è questo il nuovo modo di “associare” e condividere emozioni come questa infatti è successo e sta succedendo proprio così. Un abbraccio a te grande come il mare ma anche come il tuo cuore di signore dei mari e marinaio per sempre!

  3. Francesco Griffi dice:

    grazie mille del pensiero

  4. Francesco Carriglio dice:

    Bellissima iniziativa.I ricordi fanno rivivere i mommenti più belli. In temporaneo imbarco su Nave Lucio Visintini da fine Novembre 1991 a Febbraio 1992 in sostituzione del Contabile di Macchina assentatosi per motivi personali.

  5. Marinaio Leccese dice:

    Si ringrazia Pasquale Aliffi e gli amici di nave Visintini per averci regalato queste emozioni.

  6. Pino Di Costanzo dice:

    ezio io nel 1979 imbarcai sulla corvetta nave todaro!!!!!!!!!!!!!!!!! Saluti a Pasquale

  7. Enzo Turco dice:

    Ti ringrazio per le parole, ma non per me ma per quelli come me che negli anni in cui sono stati in servizio lo hanno svolto con amore, dedizione e, sopratutto, nel rispetto del proprio personale. Il sentirsi marinai per sempre non nasce dal nulla!!

  8. Marco Montanari dice:

    condivido

  9. SALVO dice:

    CIAO A TUTTI MI CHIAMO SALVO POLIZZI VOLEVO FAR SAPERE CHE ANCHE IO HO FATTO PARTE DEL VISINTINI PERIODO DI IMBARCO DICEMBRE 90 E POSSO DIRE CHE E STATA UNA BELLISSIMA ESPERIENZA,DOPO 27 ANNI GUARDANDO LE FOTO RIVIVO QUEI MOMENTI DI SPENSIERATEZZA GIOVANILE.HO TROVATO DELLE BRAVISSIME PERSONE COME IL COMANDANTE SALVATORE ADELLA CAPO MANNO, CAPO COLUCCIO CAPO SCIACOVELLI, E TANTI ALTRI CHE A DISTANZA DI TANTO TEMPO NON RICORDO I LORO NOMI.UN SALUTO A TUTTI COLORO CHE NE HANNO FATTO PARTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *