17.1.1943, Sottotenente di vascello Squillaci Vittorio


di Michele Tocci



Banca della memoria - www.lavocedelmarinaio.com
Squillaci Vittorio, sottotenente di vascello, Medaglia d’Argento al Valor Militare, nasce a Castrovillari (CS) il 04 aprile 1920, ufficiale di rotta imbarcato sul regio cacciatorpediniere Bombardiere, scomparso in mare il 17 gennaio 1943 nella cosiddetta “Battaglia dei Convogli”. 

La nave fu affondata al largo delle isole Egadi dal sommergibile inglese United.

Si salvarono 49 marinai su 224 uomini dell’equipaggio.

Squillaci Vittorio, sottotenente di vascello e medaglia argento valor militare - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

17 risposte a 17.1.1943, Sottotenente di vascello Squillaci Vittorio

  1. Salvatore Lepre dice:

    R.I.P.

  2. Francesco Ortega dice:

    R.I.P.

  3. Carlo Di Nitto dice:

    ONORE AI CADUTI DEL R.C.T. BOMBARDIERE

  4. Raffaele Napolitana dice:

    Gloria ed Onori al Sottotenente Vittorio e a tutti i Marinai periti imbarcati sul Bombardiere.

  5. Tony Forti dice:

    Eroi grandissimi eroi…

  6. Ferdinando Napoletano dice:

    Pace alla sua anima.

  7. Michele Tocci dice:

    Grazie Ezio per averlo menzionato te, è la Medaglia d’Argento di tutti noi Castrovillaresi e marinai!

  8. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Michele carissimo,il merito è solo ed esclusivamente tuo che lo hai ricordato a noi giovani marinai nella nostra banca della memoria

  9. Virginia Federico dice:

    R.I.P.

  10. Francesco Porpora dice:

    Hanno dato la vita per la patria onori e gloria a voi tutti

  11. Silvana De Angelis dice:

    uomini di coraggio e di esempio…ma oggi l’Italia tutto questo nn lo merita

  12. Dino Lerario dice:

    -.-.R,I,P, -AMEN-.-

  13. Sauro Signoretto dice:

    R.I.P.

  14. Marinaio Leccese dice:

    R.I.P.

  15. Marinaio di Lago dice:

    R.I.P.

  16. Michele Di Liberto dice:

    R.I.P.

  17. Umberto D'Andria dice:

    R.I.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *