Antonio Brandano

di Davide Brandano

Riceviamo e con profondo orgoglio e commozione pubblichiamo questa testimonianza di Davide in ricordo del nonno Antonio e del padre Giovanni …Marinai di vocazione di una volta, marinai per sempre!

Carissimo Ezio,
spero tutto bene, e spero anche non aver tardato tento nel procurare il materiale su mio nonno Antonio.
Di seguito allego 2 foto, una di mio nonno, e l’altra dell’Aurora, suo primo imbarco nel ’36. Al mio papà Giovanni (*) questa foto piaceva molto.

Antonio Brancdano - www.lavocedelmarinaio.com
Ora che l’inesorabilità degli eventi faccia sì che non si possa più tornare indietro, ora che non si possono più dare risposte definitive, ugualmente continuo a farmi alcune domande, perché convinto che, anche senza la certezza di trovare risposte, comunque servano a coltivare il rispetto e l’amore per coloro i quali sono custodi di certe verità.
Da fanciullo ero molto curioso, facevo tante domande con la spregiudicatezza tipica dell’infanzia, con domande dirette, il più delle volte anche indiscrete. Però, circa mio nonno paterno, sono stato molto paziente. Questo perché una volta, il mio papà, quando chiaramente gli chiesi dove riposava il corpo di mio nonno, rispose secco:
– “tuo nonno è in mare, è morto affondato in guerra”. Basta. Non altro.
Le parole, lo sguardo di papà nel proferirle, il tono, mi hanno fatto capire che era opportuno non domandare più. E così feci.
Ora è tutto più ovvio, logico, lo capisco perfettamente.
Di mio nonno Antonio Brandano so che era un Sottufficiale della Regia Marina, imbarcato, credo, in un sommergibile quando morì in combattimento, affondato con la sua Unità, durante la Seconda Guerra Mondiale. Nient’altro, non so in che acque, non so se prima o dopo l’8 settembre, non so da chi.

Nave Aurora - www.lavocedelmarinaio.com
So che il mio papà, nato il 6 novembre 1943, non ha mai conosciuto il suo papà, so che è stato cresciuto da mia nonna Adele, sola, e dalla Marina Militare che gli ha permesso di fare una Carriera, agli inizi come Orfano di Guerra, che poi lui, con il suo carattere, senso del dovere e dedizione, ha reso eccezionale.
Di tutti i distintivi, credo che quello di Orfano di Guerra è, per il mio papà, quello più bello, di cui è più orgoglioso, che portava sempre con grande dignità nella Divisa. Papà va anche fiero della foto della nave yacht Aurora, da poppa, con il Duce in visita riconoscibilissimo. Fu il primo imbarco del suo “povero papà, nel 1936”. Papà raccontava che l’Aurora veniva anche allestita e organizzata per le vacanze estive di Mussolini. Questa foto é da anni nel nostro salone, in una cornice di legno, semplice e austera, quasi severa.

distintivo per orfani di guerra - www.lavocedelmarinaio.com
Tra le tante letture che si possono dare alla tua incredibile esistenza, caro papà, la storia tua e della tua carriera che si intreccia con quella di tuo papà è tra le più splendide, emozionanti e, per me, notevoli. Non voglio stare qui a sottolineare i significati più importanti, sicuro che chi è riuscito e riesce a coglierli, godrà di loro, ma non posso non constatare quanto tale vicenda sia, per me, uno degli esempi più sommi di senso del Rispetto, spirito di Servizio e sentimento di Gratitudine che io abbia mai visto.
Carissimo Ezio,
Purtroppo, mio malgrado, non sono riuscito a sapere data e luogo di nascita di mio nonno, e questa é una cosa che mi rattrista moltissimo, perché ti fa rendere conto che per certe risposte, anche semplici, non si può tornare indietro a domandare…
Mio nonno credo che fosse classe 1915, ma non ne ho la certezza. Credo infatti ricordare (ma non ne sono certo) che al suo primo imbarco sull’Aurora nel ’36 avesse 21 anni. Ho provato a chiedere anche a La Maddalena, ma lí i ricordi sono tutti per papà e per la mamma Adele (comprensibile, visto che credo che mio nonno Antonio non é mai stato a La Maddalena con la moglie e il piccolo Gianni…).
Ti allego una foto del distintivo di Orfano di Guerra per la divisa della Marina Militare Italiana.
Ricambio, Ezio, il grande abbraccio che ogni volta mi dispensi, mi piace tantissimo continuare a coltivare l’amicizia con i Grandi Amici di papà.
Tanti cari saluti e tantissimi ringraziamenti.
Con stima e affetto,
Davide

Giovanni Brandano - MARINAI SARDI - f.p.c.g. a www.lavocedelmarianio.com
P.s. Lo sai che anche Papá, come te si dilettava col pianoforte, ma come principiante. Sicuramente gli sarebbe tantissimo piaciuto suonarlo a un livello più o meno avanzato, andava pazzo per la musica in generale, suonata e cantata, specialmente durante gli ultimi anni della sua vita. Era molto eclettico, gli piacevano diversi generi musicali di diverse ispirazioni…
Carissimo Davide, ti allego una foto che tuo papà Giovanni, mi aveva mandato e di cui ne era orgogliosissimo.
Oltre ai suoi tanti scritti, alcuni già pubblicati, altri in via di pubblicazione, di Lui resta il ricordo indelebile di un Signore dei mari e d’altri tempi che è rimato nel cuore dei suoi Marinai, quelli che continuano a volergli veramente bene, semplicemente perché ha lasciato una scia indelebile del suo cuore in tutti coloro che si ostinano a credere ancora nei valori tramandati, e mai traditi, di Patria e Onore.
Ezio Vinciguerra e i Frà del blog www.lavocedelmarinaio.com

GIOVANNI BRANDANO e il nipotino qualche giorno prima di aver salpato per la sua ultima missione - f.p.g.c. a www.lavocedelmarinaio.com
(*) digita Giovanni Brandano sul motore di ricerca del blog per saperne di più.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Racconti, Recensioni, Storia, Un mare di amici. Permalink.

83 risposte a Antonio Brandano

  1. Claudio53 dice:

    S.T.V.(cpl) Oss. Antonio BRANDANO , caduto nell’adempimento del proprio dovere e per l’Onore della Bandiera.

  2. Roberto Tento dice:

    Onoreeee !!! R.I.P ….Admiral

  3. Roberto Tento dice:

    In ONORE ad un nostro Ammiraglio

  4. Tommy Ortega dice:

    r.i.p.

  5. Vincenzo Campese dice:

    R.I.P.

  6. Dionino Di Gianvito dice:

    R. I. P.

  7. Giuseppe Barbaro dice:

    R.i.p.

  8. Giuseppe Sciuto dice:

    Ciao Ammiraglio…Patria e Onore…R.I.P.

  9. Nicola Marzano dice:

    R.I.P. Ammiraglio

  10. Carlo Belletti dice:

    RIP Ammiraglio.

  11. Auto Signoretto dice:

    R.I.P.

  12. Michele Cipollone dice:

    R.I.P.

  13. Roberto Inatelli dice:

    R.I.P.

  14. Tommi Piloni dice:

    R.i.p

  15. Vincenzo Aquilar dice:

    R.I.P.

  16. Angelo Frongia dice:

    R.i.P. .Era un amico. E pensare che abbiamo scherzato quattro giorni prima di salpare per l’ultima volta. Ciao Giovanni.

  17. Salvatore Rizzo dice:

    R.I.P.

  18. Giuseppe Tufarulo dice:

    R.I.P.

  19. Luca Scotta dice:

    R.I.P.

  20. Giuseppe Atzori dice:

    R.I.P

  21. Giovanni Delrio dice:

    R.I.P.

  22. Egidio Alberti dice:

    Mi associo al dolore degli amici e famigliari, era un grande amico e grande marinaio

  23. Stefano Mancinelli dice:

    R.I.P. Ammiraglio.

  24. Mario Billardello dice:

    R.I.P.

  25. Vito Marruseddu dice:

    R.I.P

  26. Virginia Federico dice:

    R.I.P GIOVANNI

  27. Simeone Secondo Tozzi dice:

    R. I. P.

  28. Teresa Arpaia dice:

    R.I.P

  29. Armando Conversano dice:

    riposa in pace

  30. Edoardo Faggioni dice:

    R.I.P. Ammiraglio

  31. Francesco Ortega dice:

    R.I.P.Ammiraglio !

  32. Francesco Ruggieri dice:

    sei grande ciao fra

  33. Paolo M. Fradelloni dice:

    Apprendo con immensa tristezza la perdita di questo caro amico con cui ho condiviso un periodo della mia vita insieme a Perdasdefogu – Ciao Giovanni

  34. Giuseppe Di Vico dice:

    R.I.P.

  35. Marco Filzi dice:

    R.I.P.

  36. Marinaio Leccese dice:

    Condoglianze alla famiglia R.I.P

  37. Enzo Ciulla dice:

    R.I.P

  38. Michele Carosella dice:

    Ho avuto il piacere e l’onore di conoscerlo e condividere con l’ammiraglio alcuni anni in Sardegna. Era un uomo straordinario, di altri tempi, un vero marinaio. Eravamo soliti fare sempre quattro passi insieme prima di andare via dal lavoro e quei momenti era ricchi di aneddoti e di storie di vita vissuta che avevano un sapore straordinario. Molti erano i giovani ufficiali che si univano ai nostri quattro passi peripatetici e sapeva infondere un senso del dovere unico. Lo ricorderemo sempre. R.I.P. Ammiraglio

  39. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Riposa in pace Giovanni Brandano come puoi notare non ti abbiamo dimenticato. Sono certissimo che anche tuo figlio Davide Brandano apprezzerà tutto questo calore cameratesco di questo favoloso gruppo di marinai di una volta e per sempre.

  40. Gennaro Capobianco dice:

    Che la terra ti sia lieve

  41. Davide Brandano dice:

    Grazie a tutti, Ezio ha proprio ragione. Impossibile non apprezzare….un forte abbraccio!

  42. Giuseppe Sciuto dice:

    Davide un Abbraccio. ..Ciao Grande

  43. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimo Davide Brandano il vostro calore giunge forte in questo mare di marinara solidarietà…spero solo di abbracciarti personalmente

  44. Sgobba Pietro dice:

    R.I.P.

  45. Roberto Inatelli dice:

    Un Grande….R.I.P.

  46. Marinaio di lago dice:

    Onori ad Antonio e Giovanni Brandano

  47. Nico Rivano dice:

    Bella e toccante testimonianza dell’amico di sempre Gianni, (Giovanni Brandano), un sentito ringraziamento.

  48. Alessandro Mullanu dice:

    Onori….. R.I.P.

  49. Pierri Giovanni dice:

    mi sono emozionato nel leggere

  50. simba dice:

    Onoriiii ad un grande Admiral..R.I.P

  51. Angelo Repetto dice:

    ONORI R.I.P.

  52. Cnbordighera Mauro dice:

    R.I.P.

  53. Egidio Alberti dice:

    Ezio, sei stato come al solito bravo, con Giovanni eravamo legati da grande amicizia e la foto nella biblioteca del Circolo Ufficiali di Cagliari mi ricorda il nostro ultimo incontro due giorni prima del suo decesso. Un abbraccio affettuoso al figlio ed al nipote, ho letto con molto interesse quanto scritto da Davide

  54. Egidio Alberti dice:

    Ezio, sei stato come al solito bravo, con Giovanni eravamo legati da grande amicizia e la foto nella biblioteca del Circolo Ufficiali di Cagliari mi ricorda il nostro ultimo incontro due giorni prima del suo decesso. Un abbraccio affettuoso al figlio ed al nipote, ho letto con molto interesse quanto scritto da Davide

  55. Davide Brandano dice:

    Grazie a tutti, sopratutto a Ezio.

    Vi ringrazio di cuore per il calore che continuamente mi fate arrivare nel ricordo di papà. Un abbraccio

  56. Salvatore Atzori dice:

    R.I.P….

  57. Egidio Alberti dice:

    Bella foto, il nonno con il nipotino

  58. Effigio Meloni dice:

    mi piace

  59. Civetta Valerio dice:

    ONORI !!

  60. Marinaio Nero dice:

    Onoriiiii ..Grande Admiral !!!

  61. Giuseppe Musso dice:

    condivido

  62. Salvatore de Filippi dice:

    condivido

  63. Sara Fornaro dice:

    Gli anni passano i ricordi restano

  64. Raffaele Napolitana dice:

    Vedrai che il nostro amico Ezio troverà altre notizie. Riposino in pace i tuoi cari

  65. Ciro Laccetto dice:

    Caro Davide grazie del ricordo del tuo papà che come ben sai era mio carissimo amico di gioventù ! Ricordo di aver chattato con lui la sera prima del sua ultima navigazione; ho perso un grande amico . Con affetto, Ciro.

  66. Davide Brandano dice:

    Grazie di cuore, papà La ricordava spesso, sempre col sorriso e in momenti allegri. Un abbraccio

  67. Ciro Laccetto dice:

    Grazie e ricambio.

  68. Roberto Caria dice:

    Grande Davide

  69. Matteo Di Flavia dice:

    GRANDE IL MIO SERGENTE 1966

  70. Vincenzo Lo Grasso dice:

    Grandissimo uomo.

  71. Chicco Zagone dice:

    Hanna e bola koro meu destinu de sa vida mia…..terra forte e gentile kustu kantu er su saludu ki non t’happo dadu,in s’hattu e su partire su piantu ,kuss’etremu konsolu mi Hat negadu……Hanna e bola moro meu destinu e sa vida mia ……!!!!!!

  72. Stefania Meloni dice:

    un cuore

  73. Valentina Marcialis dice:

    un cuore

  74. Marinaio di lago dice:

    mi hai commosso Davide e, a giudicare dai commenti ricevuti, siamo in tanti a sottolineare positivamente questo momento di umani sentimenti che tu e i tuoi cari avete suscitato in noi.

  75. Giuditta Cardia dice:

    Grazie! molto bello il racconto di Davide!
    Quando parlava del suo papa’, Sign.Brandano si rammaricava di non avergli mai potuto dare una degna sepoltura.
    P.S.: mi sono commossa anche nel vedere la foto che gli scattai nel suo studio, con il libro dei marinai sardi sotto il braccio!

  76. Teresa Arpaia dice:

    Grazie Ezio..un abbraccio..!

  77. Giuseppe Sciuto dice:

    Grazie Ezio..un abbraccio..!

  78. ORNELLA AIMONE dice:

    bellissima anche se con un velo di tristezza…grazie

  79. Fiore Marchesano dice:

    Grande Ezio… Un grazie con tutto il cuore x le belle parole….

  80. Antonino Accurso dice:

    Grazie Ezio! Una volta marinai, marinai per sempre…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *