Antonio Carrino (2.10.1934 – 11.9.1970), Maggiore del Genio Navale

a cura Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Banca della memoria - www.lavocedelmarinaio.com
Nell’anniversario della tua scomparsa rendiamo a te, caro Antonio, religioso e riverente omaggio.
Amato e devoto figlio, sposo e marinaio, dedicasti la tua vita alla famiglia allo studio ed al lavoro.
Di fronte al pericolo, memore delle responsabilità a te affidate, non indugiasti ed elevasti ad eterno valore il tuo innato senso del dovere.
Riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo.

Antonio Carrino maggiore del Genio Navale (2.10.1934 - 11.9.1970) - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni. Permalink.

45 risposte a Antonio Carrino (2.10.1934 – 11.9.1970), Maggiore del Genio Navale

  1. Lucio Campana dice:

    Che possa riposare in pace

  2. Filippo Bassanelli dice:

    Grande direttore di macchina Incr,Duilio,Una Prece.R.I.P.

  3. EZio VINCIGUERRA dice:

    Banca della memoria per non dimenticare mai…Filippo Bassanelli dovresti raccontare ai fratelli qualcosa di più.

  4. Filippo Bassanelli dice:

    Io sono stato imbarcato con due suoi fratelli uno TV: genio Navale l’altro Capo di 3 cl/Ete,su nave Veneto.grandi Fra. Con Antonio non ci sono stato imbarcato gli amici del 7/8 rep. era eloggiato da tutti.

  5. Umberto D'Andria dice:

    R.I.P.

  6. Paolo Baciucci dice:

    Rip eroe

  7. Giuseppe Sciuto dice:

    R.i.p.

  8. Albino TROLESE dice:

    Caio Duilio 11 settembre 1970. Mi è rimasto nel cuore e se la mente vacilla c’è Ezio che recupera la memoria. Grazie

  9. Sandro Saccheri dice:

    Grazie per questi ricordi non dimenticare è un dovere!!!!

  10. Blase Di Nardo dice:

    Ricordo bene quel giorno funesto. Una bravissima persona ed eccellente Direttore. Resterà nel cuore di chi lo ha conosciuto.

  11. Leonardo Giacalone dice:

    io ero sul canopo a 100 mt di distanza di guardia apoppa e si vedeva la nuvola rosa che vicino all alberobrutta serata quella

  12. Michele Di Liberto dice:

    R.I.P.

  13. Roberto Tento dice:

    R.I.P.

  14. Giovanni Greco dice:

    Io ero sul DUILIO (servizio volo). Riposa in Pace Maggiore CARRINO: Purtroppo è un’assurdità , ma è successo.

  15. Michele Paglia dice:

    Posso sapere come è morto?

  16. Albino TROLESE dice:

    È morto nel tentativo di spegnimento dell’incendio sviluppatosi a prora in cambusa a bordo del Duilio.

  17. Roberto Abadelli dice:

    È morto perché indispettito da qualcuno che gli disse “qui comando io “ed ah commesso una ingenuità che gli è costata la vita.

  18. Antonio Zambardino dice:

    R.I.P.

  19. Francesco Ortega dice:

    R.I.P.

  20. Luigi Agneto dice:

    R.I.P.

  21. Giuseppe Laurenti dice:

    r,i.p fra

  22. Pietro Tommaselli dice:

    Eccellente ufficiale vittima del dovere che avvertiva in maniera
    Straordinaria.R.I.P.

  23. Nicolò Marasciulo dice:

    R.I.P.

  24. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Adesso riposa in pace fra i flutti dell’Altissimo e noi, carissimi, non dimentichiamo questo nostro fratello di mare.
    P.s. Albino Trolese carissimo anche se la mente vacilla noi non dimentichiamo vero? Con l’aiuto di tutti voi stiamo recuperando la memoria e stiamo dando “voce” …in questo oceano virtuale!

  25. Peruzzi Alfiero dice:

    condivido

  26. Edoardo Faggioni dice:

    condivido

  27. Pippo Landolfi dice:

    Io stando su Nave Carabiniere ho dato assistenza a Nave Duilio x sopprimere l’incendio causando la perdita del nostro collega Antonio.Ufficiale emarinaio di grande responsabilita’ e’ amante del suo lavoro.

  28. Salvatore Chiaramida dice:

    R.I.P.

  29. Michele Cipollone dice:

    condivido

  30. Edoardo Faggioni dice:

    Il caro amico e collega Antonio Carrino è stato il mio Direttore di macchina su nave Artigliere, purtroppo sul Duilio per il suo carattere impulsivo e per il forte attaccamento al dovere che lo contraddistingueva, ha perduto la vita, morendo bollito nell’acqua di mare riscaldata da un grosso incendio sviluppatosi nel locale cambusa di quella nave. Da amico prego il Signore perché egli possa riposare in pace!

  31. Michele Cipollone dice:

    Ricordo l’episodio.

  32. Pasquale Cerrotta dice:

    Caro Maggiore Carrino, nell’anniversario della tua scomparsa un commosso ricordo e riverente omaggio, quel tragico giorno e rimasto scolpito nella mia memoria dell’allora giovane Marinaio di vent’anni, facendo parte

  33. Piergiorgio Nonnis dice:

    Ho vissuto la tragedia di quei giorni, in quell’anno ero Sgt. RT su nave Duilio, impossibili da dimenticare!!!! R.I.P

  34. Giuliano Bulfon dice:

    C’ero pure io. Ciao

  35. Maria Marea dice:

    R.I.P.

  36. Leopoldo Torrini dice:

    R.i.p.

  37. Pino Giuseppe Barbaro dice:

    Rto di guardia al barcarizzo. Che tragedia.

  38. Roberto Laganaro dice:

    R.I.P.

  39. Pietro Rossi dice:

    R.I.P.

  40. Giuseppe Germano Leone dice:

    Presente R.I.P.

  41. Francesco Napoletano dice:

    condivido

  42. Paolo Prosperi dice:

    Io ero a bordo in servizio quel maledetto giorno.Scene che non potrò’ mai dimenticare.R.I.P.

  43. Manlio Astarita dice:

    La ricerca di questo incidente mi ha portato qui e la ringrazio per averlo reso possibile con il suo impegno.
    Ho mantenuto per sempre un forte ricordo di questo evento e non di rado, al pensiero, una ripetuta tristezza pur non conoscendo il maggiore e nessuno dei protagonisti.
    Grazie, cordiali saluti,
    Manlio Astarita
    68VO720T

  44. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buonasera signor Manlio Astarita e grazie a Lei per questa sua commovente testimonianza.
    Ci adoperiamo a non fare cadere nell’oblio fatti e persone che celebriamo nella nostra banca
    della memoria per non dimenticare le loro gesta e il loro sacrificio.
    Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

  45. Manlio Astarita dice:

    Un saluto a tutti, in questi giorni ho ricercato qui e sul sito della M.M. il mio passato sule navi Garibaldi, Doria, Vespucci, Audace. Tra i tanti ricordi anche questo incendio e la conseguente morte del maggiore Antonio Carrino che qui ho cercato e trovato ma nei miei ricordi, spero sbagliati, c’è anche un’altro morto che era sceso con il maggiore Carrino, mi sbaglio? spero di si! Io ero a bordo di nave Garibaldi, e sono stato il primo a notare che la vernice, sulla fiancata destra di nave Duilio, brillava in modo strano e inspiegabile fino a comprendere che quel fenomeno era attribuibile solo all’elevata temperatura cosa che comunicai al corpo di guardia che contattó a sua volta nave Duilio dando il via alle operazioni che poi portarono al terribile evento. Questo ricordo mi ha accompagnato per tutta la vita è ancora oggi è ben chiaro. Un pensiero a tutti i caduti nell’adempimento del proprio dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *