Occhi di cielo e amore puro

di Lidia Bellavia

Lidia Bellavia per www.lavocedelmarinaio.comImperscrutabile vortice di passione che da voce al mio palpito di vita.
Il mio sangue si è fatto fuoco nell’infinita età sommersa dove una larva di vita chiede ancora di essere vissuta ma non nella solitudine di simboli oscuri e spasimo di sempre. La mia mente vaga fra castelli e dirupi che non possono accogliere la voglia di vivere di una bimba alla ricerca di una vita colorata di azzurro…
Nell’anima mia incorrotta, si incarna la tua anima piena di amore e di mistero diventati carne testimoni di un grande amore e noi che continuiamo a vivere e a ricordare non più promesse o speranze d’attesa.
Ho bruciato amarezze che vanno lontano con passi stanchi, mentre la mente si annulla e la voce diventa singhiozzo, si deforma , si spegne nel pianto che diventa dolore ma non perdo il sorriso che illumina l’anima. Notti assurde senza sogni, vedo solo folli arabeschi nella stanza vuota…
Triste è l’anima mia e vana la mia sofferenza e aspetto il ritorno del sole che illumina ogni cosa che appartiene al passato, il presente è solo fredda solitudine. Ma è il pianto di un bimbo a ricordarmi che la vita deve ancora iniziare, che non tutto muore come un’albero spoglio che con le braccia al cielo implora la vita e noi due sulla sabbia deserta ci terremo per mano, ancora come ragazzi innamorati. Calpesteremo a piedi nudi le miserie incontrate per strada e sfiorerai le mie mani, brucerai con me come fiaccola accesa…
occhi del cielo e amore puro - www.lavocedelmarinaio.comTu, guardandomi dici che ho l’espressione degli Angeli senza le ali, che non posso volare e andare per cieli azzurri e senza nuvole, Amore omicida del mio credere e sognare, dici che ami i miei occhi perché hanno la dolcezza degli Angeli e l’azzurro del cielo limpido e che nessuna nuvola può oscurarli…
Amo il soffio carezzevole del vento perché asciuga le mie lacrime, il mormorio del fiume canta la ninna nanna di mia madre e vedo ancora nel suo volto i suoi sogni perduti. Imparo così a vivere in ogni tempo la mia giovinezza e mi basta una stilla del tuo amore per farmi rivivere…
Io ti amo, perché ti ho creato io, con la fantasia di colei che ha sempre creduto nell’amore.

Questo articolo è stato pubblicato in Racconti, Recensioni. Permalink.

8 risposte a Occhi di cielo e amore puro

  1. Franco La Rosa dice:

    Stupenda,grazie davvero.

  2. Lidia Bellavia dice:

    Spero la gradirai Ezio…..L’ho scritta adesso

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Lidia Bellavia è bellissima e meriti un abbraccio grande come il mare.

  4. Lidia Bellavia dice:

    Grazie….Sai che accetto con sano e umile orgoglio Ezio…Un abbraccio grande come “il nostro mare”…

  5. Marinaio di Lago dice:

    Ciao poetessa è bellissima, piena di ottimismo e di speranza.
    La porta della fede è stretta e difficile da attraversare, quella del peccato ha una apertura così ampia che ..

  6. Lidia Bellavia dice:

    Grazie mio caro amico Ezio, ma comunque, ci accompagna “il nostro profumo del mare”…..

  7. Fedele Derosa dice:

    Stupendo pensiero il tuo , tu trsmetti gioia di vivere , cara Lidia

  8. Lidia Bellavia dice:

    Grazie Ezio mio caro amico, “io con orgoglio l’ho postata nel mio diario”! Grazie mio caro amico per la tua amicizia e stima” per avere letto e compreso sempre ciò che dice la mia anima e grazie per sentire sempre “il profumo del nostro mare”…..!
    La posto anche nel tuo diario per ricordarla”! Grazie ancora”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *