La zagara di Sicilia

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra
http://www.lavocedelmarinaio.com/2013/07/zagara-di-sicilia/

Zagara di Sicilia - copia - www.lavocedelmarinaio.comOgni 29 luglio, scrivo piano piano a te che ho amato al mondo, a te che mi sorridi e mi abbracci, a te che mi hai lasciato addosso l’inconfondibile profumo di zagara di Sicilia che ho annusato tante volte avvicinandomi ai tuoi capelli ricci neri, proprio come i miei. Hai saputo avvolgermi nei momenti di bisogno e poi mi hai fatto camminare lungo questo cammino che mi ha portato lontano da tee che mi ricongiungerà a te. Te ne sei andata via, in punta di Maria Sterrantino-in Vinciguerra 10.8.1992 - 29.7.2012 www.lavocedelmarinaio.com-Emigrante-di-poppa_2piedi, senza lamentarti, come tua abitudine, lentamente. Appena in tempo per assaporare l’ultimo sorriso, abbracciarti per l’ultima volta e sentire addosso quell’inconfondibile profumo di acqua di colonia “Fiore d’Arancio”.
Mi viene da piangere ma non verso una lacrima perché quando chiudo gli occhi, e ti penso, sto bene e  sono felice, e proprio come allora vedo il tuo sorriso, sento il calore del tuo abbraccio, e annuso tra i tuoi capelli neri ricci, proprio come ai miei, il profumo della zagara di Sicilia.

Zagara di Siciia 29.7.2012 - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Racconti. Permalink.

23 risposte a La zagara di Sicilia

  1. Vera Conti dice:

    Bellissime e struggenti parole…..la mamma di Angela?!?

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 si. Grazie a Lei signora Vera Conti.

  3. Francesco Sarli dice:

    Molto commovente

  4. Francesco Sarli dice:

    Ciao Francesco grazie è proprio commovente ma bisogna sempre 🙂 alla vita!
    Un abbracci 🙂

  5. Giovanna Fichera dice:

    Sempre nel mio cuore

  6. Giovanna Fichera dice:

    Impossibile dimenticarti…grande donna, bontà infinita, nonna dolcissima, cuore nobile. È vero…te ne sei andata in punta di piedi, senza disturbare nessuno, senza fare rumore, con il tuo profumo di zagara che ti ha sempre contraddistinto e che sento ancora! Non c’è giorno in cui non ti pensi, non ti parli e non mi manchi…il vuoto che hai lasciato mai si colmera’ …gli anni passano ma nulla è cambiato! Sei stata la nonna di tutti, grandi e piccini, ma soprattutto sei stata e sarai per sempre la “MIA NONNA”!

  7. Maria Marea dice:

    Grazie ♥

  8. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Riposa in pace mamma io conservo gelosamente il tuo profumo di Sicilia

  9. Francesco Ruggieri dice:

    ciao ezio mi ai commosso , ogni mamma à un profumo speciale x ogni figlio , la mia aveva il profumo della nostra terra , di rugiada , di brina di fiori della terra selvatica , tu sei stato a martina franca ai visto i trulli e le campagne valle ditria . ciao caro ezio.

  10. Francesco Ruggieri dice:

    io sono nato qui x me sono unici che ne dici???

  11. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Che sono posti incantevoli specie se visti con gli occhi di marinai emigranti di poppa
    🙂 Grazie per le belle parole di affetto e per la compagnia che tu, carissimo Francesco Ruggieri, non mi fai mai mancare. Un abbraccio grande come la distanza tra Milano e Martinafranca

  12. Vera Conti dice:

    È davvero tanta la somiglianza…..spero di conoscerla presto Ezio!

  13. Vera Conti dice:

    🙂 me lo auguro anch’io gli amici dei miei cari sono “appassionati” proprio come questo emigrante di poppa con il cuore rivolto alla nostra terra e in particolare al mare (…di Ognina).
    Un abbraccio a Lei Vera grande come il mare e anche come il cuore degli amici “appassionati”.

  14. Carlo Di Nitto dice:

  15. Filippo Bassanelli dice:

    Una Prece,R.I.P.

  16. Giovanni Novelli dice:

    Telepatia
    Grazie del pensiero
    Un saluto

  17. Iacono Francesco dice:

    la zagara ogni anno si ripresenta puntuale sugli alberi di agrumi e con lei porta tutti i ricoordi di una vita….

  18. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie.
    Iacono Francesco proprio così e quei profumi ti rimangono addosso per sempre …come l’origano. Ti abbraccio forte, forte…

  19. Angela Vinciguerra dice:

    Io conservo gelosamente questa… Tu non puoi ricordare perché eri troppo piccolo!!

  20. Silvana De Angelis dice:

    Ciao Ezio,
    Il mare… Dove ciascuno, come in uno specchio, ritrova se stesso.
    FELICE GIORNATA MARINAIO MI HAI COMMOSSO!

  21. Maria Marea dice:

    Nel mare della vita….c’è un solo punto fermo….il cuore di mamma!
    🙂 grande Marinaio

  22. Marco Recupero dice:

    Grande Zio Ezio, tu non riesci ma io ho le lacrime e non me ne vergogno. Acquisito, perché per mezzo di Giovanna Fichera ho avuto l’onore di diventare un nipote acquisito che ha ricevuto tutte le attenzioni ed i pensieri di un vero nipote e come in tanti non manifestano e provano per un nipote di sangue. Per il suo modo di essere speciale e per l’affetto che ha dimostrato per noi tutti senza distinzione, la porto dentro me per sempre come un nipote vero, la vera condivisione è sposare un sentimento.

  23. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Marco e grazie.
    Le cicatrici ci confermano di non rinnegare il peccato e Dio, che con la sua capacità di amare, non chiede vendetta ma purificazione dell’anima, la nostra.
    Dio ci fa comprendere, vivendo senza complessi e senza traumi, insieme agli altri fratelli e sorelle, che se anche ci mancano le persone a noi più care, Lui ci ha donato la Grazia che è l’amicizia nel prossimo e l’amicizia nel prossimo è la Sua Grazia, in una parola sola: l’amore… quella che voglio io a voi. Mi mancate.
    Se vi dico che vi voglio bene, mi credete?
    Un abbraccio grande come quel mare di Ognina che non vedo più
    Zio Ezio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *