Il Traghettatore dell’Alto Adige

di Roberta – ammiraglia88
www.ammiraglia88.it
www.mondovespucci.com

…storicamente Porto Fluviale.

Dal poggiolo di casa mia, in zona storicamente identificata quale “porto fluviale” (così “dice” un atto), ammiro il fiume e il suo ambiente adiacente. Ancora una volta posso dire: che bella la natura che ci circonda!

Roberta Ammiraglia88 per www.lavocedelmarinaio.com - CopiaCaro Ezio – il marinaio,
pensa che cosa particolare mi è successa, che mi fa sorridere … proprio a me doveva capitare: in una regione montuosa come è il Trentino Alto-Adige, da poco tempo ho appreso che la nuova casa, la mia dimora, è “al porto”!
La nonna, e ancor prima il mio bisnonno, avevano stabilito la loro abitazione qui, a quello che solo recentemente, a ristrutturazione ultimata, ho scoperto storicamente identificato “porto fluviale”.
A proposito del fiume, mia madre mi ha parlato di un traghettatore, un tipo con una barca che trasportava le merci da una sponda all’altra dell’Adige (molto grosso, specialmente una volta) che, con il suo costante lavoro, permetteva il collegamento dei vari paesi limitrofi e delle due rive del fiume. Non sa però in che anni!

Il porto fluviale del traghettatore dell'Adige (f.p.g.c. Roberta ammiraglia 88) - www.lavocedelmarinaio.com
Oggi, quasi 90 anni dopo, sono io che ammiro lo stesso fiume che scorre, scorre, scorre … scorre lento, silenzioso e prosegue, avanti, perseverante fino al mare.
L’Adige è proprio uno di quei fiumi che, accogliendo gli affluenti durante il lungo percorso, sfocia infine nel Mare Adriatico. Nasce a Resia, raggiunge Glorenza che è già un torrente, scende dalla montagna acquistando velocità ed ingrossandosi sempre di più, affronta tratti più o meno difficili, sfida curve e si scontra e supera ostacoli, fluisce determinato fino al mare!
Scorre il fiume, scorre la vita, ed ora, caro bisnonno conosciuto solo in foto, che mi guardi con quei baffoni neri, sono qui nella casa che hai costruito e che, solo a fine ristrutturazione, ho scoperto essere situata in zona “porto”.
Per me, mezza marinaia – ammiraglia88, è una cosa sorprendente! Sembra casuale, ma forse non lo è … chissà!

Le montagne e i raggi di sole che sosvrastano il prto fluviale dell'Adige (f.p.g.c. Roberta ammiraglia 88) - www.lavocedelmarinai.com

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Curiosità, Marinai, Racconti, Recensioni. Permalink.

17 risposte a Il Traghettatore dell’Alto Adige

  1. Alberto Cernuta dice:

    bene ezio, amante della natura e di tutto cio’ che ci offre!

  2. Roberta Ammiraglia88 dice:

    Caro Ezio,

    ho un’idea per incontrarci nuovamente …
    tu che sei marinaio potresti imbarcarti, sul Palinuro o sul Vespucci (o un altro bel veliero), e poi, adesso che c’è la possibilità, vieni a trovarmi al porto fluviale. 😉

    Scherzi a parte … intanto buon vento! … che ci rinfreschi in questa caldissima estate e poi … a risentirci!
    Buona giornata ciao ciao

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Roberta carissima, riesci a trasmettere in me e in chi ti legge un innato amore per la natura e quindi per la vita.
    Complimenti Ammiraglia.

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    … dimenticavo di aggiungere carissima Ammiraglia88:
    io penso che tu mi leggi nel pensiero.
    L’articolo è bellissimo, stupendo, che foto, che pace, che serenità.
    Ci sarà un giorno che ci incontreremo nuovamente?
    Lo spero tantissimo.
    In questa estate caldissima anch’io ti abbraccio. L’invito e reciproco!
    Ezio.

  5. Silvana De Angelis dice:

    Le stelle sono i baci che il sole manda alla luna…complimenti ammiraglia88

  6. Maria Marea dice:

    Le persone non si comprendono. Si vivono.
    Sono mari da navigare.

  7. Marinaio di Lago dice:

    Mi sono soffermato sul racconto di Roberta Ammiraglia ed ho compresocosa sia l’amore per la vita, la nostra!

  8. Corrado Armerino dice:

    una MAREA di grazie vi raggiunga dal profondo del mio cuore

  9. Giusi Contrafatto dice:

    aspetto il turno di ferie.grazie ancora mi fate sentire uno di voi grazie

  10. Mario Pastori dice:

    È la pazienza la nostra forza. Non la pazienza di aspettare ma quella di ricominciare ogni volta.

  11. Cinzia Amori dice:

    E ogni giorno è un nuovo inizio…una rinascita!! Felice giornata marinai… e che ci sia sempre Buon Vento!

  12. Rossana Tirincanti dice:

    Dolce e accaldato Mercoledì a tutti voi , con l’augurio che la giornata vi regali ,ugualmente momenti di serenità

  13. Adalberto Barboni dice:

    navingando navigando arriva la solidarietà

  14. Antonio Melis dice:

    Grazie di cuore a la voce del Marinaio / Ezio Pancrazio Vinciguerra

  15. Salvatore dice:

    Bellissimo l’articolo sul tuo “porto fluviale” complimenti vivisimi e sempre vento in poppa .Un salutone Ammiraglia88

  16. Silvana De Angelis dice:

    Quando non capisci più da che parte sta andando la tua vita,
    è il momento giusto per prendere in mano il timone e cambiare rotta…..

  17. SALVATORE LUISI dice:

    Bel raccolto quello del “porto” in montagna. Viva la natura e viva la vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *