Il tempio della fraternità a Cella di Varzi (Pavia)

articolo e foto di Mario Veronesi (*)

Mario-Veronesi-per-www.lavocedelmarinaio.comCiao Ezio,
ieri ho visitato  il “Tempio della Fraternita” ed ho scattato alcune fotografie al suo interno, oggetti inerenti la Regia Marina. Il Tempio si trova a Cella di Varzi (Pavia) a 700 m di altitudine. La storia del “Tempio della Fraternità” è una storia semplice, legata al ricordo dell’ultima guerra mondiale.

 

il tempio della fraternità - www.lavocedelmarinaio.com

Un cappellano militare reduce dalla guerra don Adamo Accosa, un giorno trovandosi nella necessità di dover costruire la piccola chiesa del suo paese sui monti, ebbe l’idea di raccogliere le rovine del conflitto (che nel 1951-’52 erano ancora tante) ed arredarlo liturgicamente con tanti ricordi dolorosi trasformando gli ordigni di distruzione e di morte in simboli e richiami di vita.

interno della Chiesa il Tempio della fraternità - www.lavocedelmarinaio.com
Molte città dove maggiormente infuriò la guerra: da Berlino, Londra, Dresda, Varsavia, Montecassino, El Alamein, Hiroshima e Nagasaki, più un altro centinaio di località contribuirono all’erezione dell’altar maggiore inviando ognuna una rovina del loro monumento più significativo.

Cimeli donati dai marinai alla Chiesa il tempio della Fraternità - www.lavocedelmarinaio.com copia
Arredato liturgicamente il Tempio, si è sviluppato il tema della fratellanza umana. Così, la vasca battesimale è costituita dall’otturatore di un cannone 305 della corazzata Andrea Doria, resti di due navi inglesi che hanno partecipato allo sbarco in Normandia formano il pulpito, ora non più in uso. Bisogna vederlo questo Tempio, non lo si può descrivere, e tanto meno si può trasmettere l’emozione che esso suscita.

Chiesa del Tempio della Fraternità - www.lavocedelmarinaio.com

Questa è una chiesa diversa dalle altre e per capirla non bisogna fermarsi all’oggetto che si vede, ma leggere le scritte e andare al significato di quanto appare, ed ascoltarne il muto linguaggio.

particolari dei cimeli militari custoditi presso il Tempio della Fraternità - www.lavocedelmarinaio.com
(*) Per saperne di più sull’autore digita sul motore di ricerca del blog il suo nome e cognome.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Curiosità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

14 risposte a Il tempio della fraternità a Cella di Varzi (Pavia)

  1. Ezio VINCIGUERRA dice:

    Ciao Mario Veronesi ti ringrazio infinitamente per il prezioso solidale contributo alla diffusione di questo paese che ancora si ostina a credere che siamo un popolo di Santi, Poeti e Navigatori. Grazie Mario che Dio di abbi in gloria.
    Un abbraccio grande, profondo, sincero e trasparente come il mare, quello che abbiamo dentro, quello che nessuno mai potrà inquinarci.

  2. Egidio Alberti dice:

    Bella storia,hai fatto bene a pubblicizzarla

  3. Ezio VINCIGUERRA dice:

    Ciao Mario Veronesi l’ho inserito in calce al tuo articolo…è bellissimo come è bellissima la zona. Quanto silenzio che aiuta a comprendere di cosa stiamo parlando. Un abbraccio.
    P.s. ma come potrò sdebitarmi con te?

  4. Carl Fais dice:

    grazie…..

  5. Mario Veronesi dice:

    Ezio per completezza del Tempio, al suo esterno ci sono diversi luoghi dedicati ad ogni arma, quindi Marina, un carro per i carristi, un cippo per gli alpini, ed un aereo per l’aviazione. Su you tube c’è un sito sul Tempio che ti segnalo: ” Cella di Varzi _ Tempio della Fraternità”.

  6. Roberto Tento dice:

    Grazie Ezio Pancrazio Vinciguerra…non manchero’ di visitarlo…Buona giornata a voi..

  7. Maria Marea dice:

    Sapevo del posto ma non ho mai avuto la possibilita’ di visitarlo…..Grazie fra ‘Mario Veronesi e Ezio Pancrazio Vinciguerra

  8. Roberto Rutigliano dice:

    E’passato più di un secolo !!! Che nave meravigliosa!! W la MARINA MILITARE

  9. Giancarlo Montn dice:

    Grazie Ezio….

  10. Carlo Fais dice:

    …tutto ha un significato che va ritrovato nel senso della Fraternità…ma personalmente a 6:35 ….il Tabernacolo mi fa impressione……non mi piace niente niente…..senza scadere nel dolciastro ovviamente….mi ha incuriosito tantissimo il filmato….bello l’audio originale…Grazie Mario del link…..non ne avrei mai saputo niente

  11. Mario Veronesi dice:

    Carlo, come hai visto dal filmato, (peccato senza musica o commenti) è un luogo particolare nelle colline dell’Appennino Pavese, zona che conosco molto bene e che amo particolarmente. C’è un altro luogo molto ameno è un eremo del X secolo San Alberto di Butrio, ti porta fuori dal mondo, una struttura medioevale circondata dai boschi, molto rilassante fisicamente che interiormente.

  12. Mario Veronesi dice:

    Ezio, un abbraccio anche a te

  13. Ezio VINCIGUERRA dice:

    Ciao Mario Veronesi … ci sono attualmente 40 condivisioni e francamente sono meravigliato non me lo aspettavo

  14. Mario Veronesi dice:

    Ezio, sono contento di aver pubblicizzato il Tempio, merita davvero una visita anche per la natura circostante. Rimango a disposizione per ulteriori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *