Sabotaggio e incendio motonave Fella (30.3.1941)

Notizie integrative per il Piroscafo Fella
di Claudio53
http://www.lavocedelmarinaio.com/2015/03/30-3-1941-sabotaggio-e-incendio-motonave-fella/

Incrociando alcuni dati con siti tedeschi posso confermare che la nave che si vede in fiamme nella fotografia, insieme al piroscafo italiano Fella, è il piroscafo tedesco da carico Eisenach unità della Classe Minden da 6515 tonnellate. Fu costruita in Germania nel 1921 nei cantieri Stettiner Vulcan in Stettino per la N.D.L. (North German Lloyd).

Eisenach - www.lavocedelmarinaio.com
La compagnia fu fondata a Brema il 20 febbraio 1857 da Hermann Meier Henrich e Eduard Crüsemann ed era una delle più importanti compagnie di navigazione tra la fine del 19° e l’inizio del 20° secolo.
Il nome originario del piroscafo era Alda. Nel 1939 con la Roland Linie di Bremen prese il nome di Eisenach. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale la nave rimase bloccata a Puntarenas, in Costarica. Fu incendiata dall’equipaggio il 30 marzo 1941. Mentre il Fella subì ingenti danni che non consentirono il suo recupero, gli USA riuscirono a recuperare l’Eisenach che dal novembre del 1941 fu impiegata con il nome Oceania dalla Cia. Nel 1943 il suo nome è stato modificato in Ultramarino e nel 1951 è stata riconsegnata al primo proprietario la NDL che la impiegò con il nuovo nome di Traunstein. E’ stata demolita nel 1960 dalla Eisen & Metall a Wilhelmshaven, in Germania.

Piroscafo Porta

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

4 risposte a Sabotaggio e incendio motonave Fella (30.3.1941)

  1. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Mario ovunque tu sei …riusciremo a dare risposta ai tuoi due quesiti.

  2. Pompeo Funzione dice:

    Grande Mario

  3. Annette DeLuca dice:

    Thank you for sharing.

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Pompeo Funzione si Mario è stato un grande Marinaio.
    Annette DeLuca anche se non ci conosciamo personalmente mi sento di dirti che vi vogliamo bene. Un abbraccio grande come il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *