Trieste 5 novembre 2014, “Cerimonia della consegna della bandiera da combattimento alla nuova unità navale Virginio Fasan

a cura gruppo facebook quelli di Nave Fasan

Di seguito i riferimenti per le prenotazioni che ognuno dovrà fare personalmente indicando le proprie esigenze.
Hotel Maestoso – Lipica 5 – Lipica turizem d.o.o. – Citta Sezana (Karst) Primoska 6210
Sloveni –  indirizzo mail – info@lipica.org – telefono 00386 5 739 1580 bisogna indicare il nome del gruppo “Nave Fasan”.
Nel caso che il numero delle adesioni è tale che l’albergo non può soddisfare le nostre richieste la Sig.ra Anja troverà delle sistemazioni per il solo dormire presso altre strutture vicine all’albergo.

Trieste 5.11.2014 consegna nave Virginio Fasan

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Navi, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

36 risposte a Trieste 5 novembre 2014, “Cerimonia della consegna della bandiera da combattimento alla nuova unità navale Virginio Fasan

  1. Gaspare Di Pino dice:

    peccato che molti ex marinai giunti per l’occasione a Trieste siano rimasti delusi e BEFFATI dal comportamento di altri marinai in servizio e non in occasione della consegna della Bandiera di Combattimento a Nave FASAN

  2. Andrea Caramia dice:

    Cosa è successo ?

  3. Gaspare Di Pino dice:

    se non avessero censurato il mio scritto avresti letto

  4. Andrea Caramia dice:

    E puoi svriverlo qui

  5. Gaspare Di Pino dice:

    lo censurano

  6. Gaspare Di Pino dice:

    ci riprovo

  7. Andrea Caramia dice:

    Ok

  8. Francesco Schiavo dice:

    Deve trattarsi di qualcosa particolarmente grave, non mi stupisco l’ho sempre detto che la nostra era una marina diversa, fatta di spirito patriottico, fratellanza, ecc

  9. Gaspare Di Pino dice:

    in sintesi, siamo stati invitati (senza averlo chiesto espressamente) di presenziare alla cerimonia della consegna della Bandiera di Combattimento alla nuova V. Fasan in qualità di gruppo “Quelli della Fregata V. Fasan F594 tra l’altro tutti reduci dell’incendio a bordo del 1974 dove la nave fu interessata per un terzo dall’incendio e siamo riusciti a riportarla in banchina con non poche difficoltà, a Trieste eravamo in 27, il cerimoniere (venuto da Roma) la sera prima ci ha consegnati gli inviti a firma Capo di Stato Maggiore (amm. De Giorgi) al mattino eravamo in attesa di salire sul palco, ma purtroppo era stato già riempito dagli ANMI locali, e quando è arrivato il nostro turno non siamo potuti accedere, il problemo è anche stato che il piazzale era pieno e non c’era nemmeno posto in piedi tranne dietro alla cittadinanza, pensa gente di oltre ottantanni, marinai, ufficiali ammiragli e persino il primo alfiere che portò la bandiera di combattimento alla prima Fasan. venuti apposta dalla Sardegna, Sicilia, puglia ecc siamo rimasti beffati e dispiaciuti di avere tale trattamento come se non fossimo mai satati o appartenuta alla grande faniglia della Marina Militare.

  10. Andrea Caramia dice:

    … E poi…

  11. Antonio Gattuso dice:

    Cari fra quando succedono queste cose mi girano fortemente i coglioni. E vero una volta la vera marina de Giorgi vai affare in culo cornuto .dovevi scendere tu e fare salire loro

  12. Antonio Joliet Jake Mauro dice:

    La colpa non è di tutti i marinai…

  13. Antonio Gattuso dice:

    Non c’èlo con i marinai Antonio Joliet Jake Mauro.ma con de Giorgi.

  14. Gaspare Di Pino dice:

    nel sito ufficiale dei Marinai d?Italia il mio post era in sospeso per l’approvazione, ora non risulta affatto, non è stato CENSURATO ma definitivamente cancellato, ora mi chiedo: ma noi siamo stati marinai? o cosa, ma che cazzo scrivono “marinai una volta …. …marinai sempre… ma allora noi ex siamo di serie “B” ma andate tutti a c….. che se non c’eravamo noi ora voi sareste delle m……

  15. Francesco Schiavo dice:

    Cari ex marinai, proprio perché siamo stati diversi ci dobbiamo comportare da persone per bene e non scendere ai livelli di questi giovani rampolli anche se in alto con i gradi. Capisco la rabbia che ci accomuna tutti, ma noi abbiamo scritto una pagina di storia e senza la tecnologia di oggi. Mettete da parte le cattive espressione e cerchiamo di munirsi di cannocchiale e scrutare il lontano orizzonte…. Via cosi’…. buona serata a tutti voi compresi i mezzi marinai.

  16. Claudio Bertolaso dice:

    Cose da non credere, ormai non mi stupisco più di niente di quello che succede in questa associazione!!

  17. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buonasera a tutti voi questo blog si chiama “la voce” …del marinaio è intende dare la voce a tutti (a meno che non si usi turpiloquio e offese dirette ad altri con turpiloquio o offendendo la dignità).
    Signor Gaspare Di Pino sono certo che li ha già perdonati l’importante è discernere e sentirsi marinai dentro e noi lo siamo,
    Un abbraccio a tutti e sempre col vento in poppa!

  18. Virginia Federico dice:

    Solidarietà ai Ragazzi boicottati a Trieste….A Voi tutti auguro buona domenica…

  19. Fausto Ghisletti dice:

    Tanta comprensione dalla gemella Rizzo !

  20. Marinaio di Lago dice:

    la nostra comprensione…

  21. Vincenzo Forgione dice:

    Mi unisco al fra Fausto Ghisletti con l’augurio che non succeda anche a noi !!

  22. Gianluca Vallone dice:

    Da parte mia tutta la mia solidarietà

  23. Domenico Vigliarolo dice:

    Penso di avere già ampiamente espresso il mio pensiero nei giorni scorsi,qui rinnovo la mia incondizionata solidarietà. Come ci diciamo sempre forse è meglio contare su quelli di una volta,perchè quelli di oggi …..

  24. Giuseppe Fernando Carriere dice:

    Chiedo scusa in anticipo per questa mio lungo sfogo, e solamente per far conoscere ciò che e accaduto a Tieste
    Mi presento sono Carriere Giuseppe ex sottuf. di nave V.Fasan F594, (socio ANMI di BRA) promotore e organizatore insieme Luciano Rondelli del gruppo ex Equipaggi nave V.FASAN.Mi auguro vivamente che questo mio sfogo non venga censurato e rimosso,semplicemente perchè ciò che e accaduto a noi a Trieste non debba più ripetersi ad altri marinai.
    Vengo ai fatti,come gruppo abbiamo partecipato agli eventi precedenti della nuova Nave V. Fasan F591 siamo stati invitati a presenziare al suo varo (schierati affianco al nuovo equipaggio) e nuovamente sempre invitati alla cerimonia della sua consegna da parte della FImcantieri alla Marina Militare.Quindi come ultima e naturale che fosse la nostra presenza alla cerimonia della consegna della Bandiera di Combattimento.
    A Settembre sono stato contattato dall’ufficio cerimoniale della M.M: dal C.F. Pirpaolo Daniele, che mi confermava la data del 5 Novembre per la cerimonia e chiedendomi un elenco dei partecipanti, che ho puntualmente inviato nei termini stabiliti.Ho telefonato al presidente ANMI di Trieste per chiedere collaborazione ……non avuta, che però abbiamo invitato insieme a componenti del direttivo a presenziare alla nostra cena dove abbiamo dato a loro in dono un quadro raffigurante la nostra nave. Erano presenti inoltre il Sig. Debrassi (alfiere porta bandiera della prima Fasan),Amm. Assetati (ex comandante),l’attuale comandante della nave C.F. Marco Bagni a cui abbiamo consegnato il nostro dono per la nave.
    Ci ha raggiunti in seguito il C.F. Pierpaolo Daniele del cerimoniale portandoci 27 inviti a firma del capo di S.M. Amm: De Giorgi, scusandosi di non aver potuto accontentare tutti , dicendoci per microfono che saremo stati ospitati sulle tribune( premetto che sin dal nostro prino contatto dissi che per noi era indifferente, anche affianco alla tribuna purchè si fosse notata la nostra presenza alla cerimonia, presenza che anche il presidente dell’ANMI di Pederobba (a cui sede e intitolata a V.Fasan) ne era a conoscenza..
    Bene come accordi presi con C.F.Daniele come gruppo siamo arrivati con largo anticipo sul luogo della cerimonia abbiamo segnalato la nostra presenza a chi di dovere , ma ci siamo visti passare d’avanti gruppi ANMI,e non solo loro, Alle nostre educate dimostranze al C.F.Daniele, che temporeggiava facedo si che i nostri posti venivano occupati .
    Facendo si che inviti a firma dell’Amm.De Giorgi erano solo carta straccia,come uomini in primis e Marinai siamo stati umiliati e e presi in giro , molti di noi per partecipare a l’evento anno percorso migliaia di Km, e attraversato il mare (provenivano da La Maddalena), L’amarezza e stata grande e abbiamo abbandonato il luogo delle cerimonia dal momento che eravamo rilegati insieme al pubblico dietro le transenne..Personalmente penso che la nostra presenza a Trieste non sia stata gradita, a termine della cerimonia im incrocio con 2 menbri del direttivo di Trieste a cui la sera prima avevo consegnato il nostro dono mi attendevo un cenno di saluto non avvenuto.
    Credo che la nostra non presenza alla cerimonia sia stata orchestrata,
    Come diceva G.Andreotti ” a pensare male si fa peccato , ma spesso cisi indovina
    Cordiali saluti Carriere

  25. Domenico D'Urzo dice:

    Sono letteralmente indignato! Ma purtroppo rispecchia un po quello che succede…..una “Patria senza Onore”.

  26. Francesco Rini dice:

    Prendiamo a calci gli organizzatori.

  27. Maurizio Fare dice:

    ora si capisce perchè i nostri marò sono ancora in india.

  28. Roberto Tento dice:

    Con la nostra vecchia Marina simili incresiosi fatti erano puniti dai nostri Capi…Adesso e’ tutto concesso…Concordo con voi fratelli di mare non esiste piu’ la serieta di una volta…andiamo tutti a ramengo….

  29. Mario Appari dice:

    Se posso un suggerimento, invia la stessa lettera al Quotidiano locale evidenziando l’ incompetenza degli organizzatori….e che siete in attesa di scuse “ufficiali” ….

  30. Mario Appari dice:

    Io chiederei alla ANMI di Trieste, forse ne sanno qualcosa….

  31. Nicolas Rotunno dice:

    in italia succede anche questo,ciauuuuuuuuu

  32. Emilio Patrassi dice:

    NON SERVE CHIEDERE BISOGNA AGIRE A TUTTI I LIVELLI NO SIAMO DEI FANTASMI

  33. Claudio Matto Rosafio dice:

    Meglio non commentare

  34. Bruno V. Bardelli dice:

    Grande amarezza……e ti capisco benissimo se mi autorizzi lo postiamo anche sul Gruppo ANMI.

  35. Giovanni D'Angeli dice:

    Tipico dei burocrati

  36. Filippo Bassanelli dice:

    Brutta storia incredibile leggendo la protesta dea Fra speriamo che vada tutto come speriamo noi x il Rizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *