Dalla paranza al motore

a cura Nico Vernì

Dalla Paranza al Motore - www.lavocedelmarinaio.com (Nico Vernì)

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

15 risposte a Dalla paranza al motore

  1. Marco Mattei dice:

    mi piace

  2. Angelo Cipriani dice:

    🙂 mi piace

  3. Teresa Arpaia dice:

    mi piace

  4. Filippo Bassanelli dice:

    mi piace

  5. Palazzese Aldo dice:

    mi piace

  6. Pasquale Perrone dice:

    mi piace

  7. Domenico Panigas dice:

    mi piace

  8. Roberto Tento dice:

    mi piace

  9. Cogotti Alessandro dice:

    mi piace

  10. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Un saluto a Nico Nico Verni’ e un abbraccio a tutti i marinai di Anmi Giulianova, Tortoreto, San Benedetto, Villa Rosa, Alba Adriatica, Martinsicuro …ecc.

  11. Nico Vernì dice:

    RICAMBIO I SALUTI DI CUORE!

  12. Marco Mattei dice:

    Nicola Rosetti – Peschereccio Nicola Emma – San Benedetto del Tronto. Quando si navigava solo con la bussola.

  13. Corrado Armerino dice:

    ciao Marco questa foto mi ricorda qualcosa sono stato collega di lavoro di emidio rosetti fratello e figlio di Emma e Nicola un altro fratello e morto sul moby prinz mi parlava sempre di ciacianà mifaceva l’esempio di tortoreto quando avevano qualcosa fra i denti ora che ho visto la foto domani lo contatto al telefono la volevo condividere x fargliela vedere ma non trovo il marchingegno x farlo dimenticavo era con me sui rimorchiatori sardi penso proprio che e il suo peschereccio del padre fammi sapere qualcosa in più posta la foto sul mio link in modo che non si cancelli subito e perdo tutto grazie saluti

  14. Marco Mattei dice:

    Salve Sig. Corrado, si Nicola era mio nonno, mia madre era una delle figlie insieme a Sergio (imbarcato sulla maledetta Moby) ed ovviamente Emidio ( Mimmo) è mio zio. Credo che faccia riferimento alla barzelletta che mio nonno amava raccontare su i due cani uno dei quali tratteneva la carne tra i denti, e l’altro tentava con uno stratagemma di rubargliela. Zio mi ha raccontato spesso il vostro duro lavoro sui rimorchiatori. Le posto la foto sul suo profilo. Cordialmente un abbraccio.

  15. Corrado Armerino dice:

    ciao Marco mi fa piacere di conoscerti anche se telematicamente ho provato al cellulare di tuo zio Mimmo ma risponde la segreteria ci riprovo più tardi mi ai ricordato la barzelletta del cane da me in parte dimenticata comunque sei tra gli amici macome sei capitato nel link fammelo sapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *