Prima della franchigia, il taglio dei capelli.

a cura di Carlo Di Nitto  (Presidente A.N.M.I. Gaeta)

Quante volte siamo ricorsi al taglio dei capelli “fai da te” pur di andare in franchigia ossia la libera uscita dei marinai?
Mi raccomando: sfumatura alta e basette tagliate all’altezza degli occhi!
Questa foto (fonte Ufficio Storico M.M.) è stata scattata nel 1961 sul dragamine Salmone ormeggiato a Gaeta alla Banchina Caboto, prima della rassegna del Presidente della Repubblica Gronchi alle Unità presenti in rada per il 100° anniversario dell’Unità d’Italia.

Prima della Franchigia dei marinai - foto U.S.M.M. - www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Racconti, Recensioni. Permalink.

14 risposte a Prima della franchigia, il taglio dei capelli.

  1. Marino Miccoli dice:

    Questa bellissima fotografia inviataci dallo stimato Presidente Di Nitto (che ringrazio di cuore per isuoi sempre interessanti contributi iconografici) mi ha fatto ricordare non senza una punta di commozione che anche mio padre (maresciallo di Marina in pensione) quando, da ragazzo, mi accompagnava dal barbiere era solito dire quella fatidica frase: “MI RACCOMANDO, QUANDO GLI TAGLI LA ZAZZERA: SFUMATURA ALTA E BASETTE CORTE!”.
    Anche adesso (ho 48 anni) porto i capelli rasati in quel modo!

  2. Salvatore Atzori dice:

    Grazie Ezio….. la grande famiglia dei marinai e’ sempre in Movimento

  3. Carlo Di Nitto dice:

    Bisogna sempre dirti GRAZIE !!!1

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Presidente, mi avete commosso grazie!
    Ti prego di scusare il ritardo nella pubblicazione e la qualità per motivi tecnici di sito…seri! Ho pubblicato il tuo articolo in condizioni estreme ci ho impiegato quasi 2 ore…Spero di essere compreso e perdonato!
    Marinai per sempre.

  5. Antonio Corsi dice:

    Sempre Marinai Ezio
    è la prima cosa
    Ringrazio con un fraterno abbraccio Carlo.

  6. Alessandro Garro dice:

    Io sono un figlio della leva abolita purtroppo, e credo che questo abbia allontanato di più le persone da loro stesse.
    La leva o il servizio militare in generale univa, formava le persone a rapportarsi con gli altri, costruiva un rispetto e una fratellanza o cameratismo benefico che il ragazzo all’epoca diciottenne si sarebbe portato per tutta la vita e che ne avrebbe sicuramente forgiato il carattere nell’avvenire.
    L’abolizione della leva invece ha fatto mancare ai ragazzi di oggi quelle basi, e le famiglie ormai in un mondo dove entrambi i genitori lavorano tutto il giorno, dove la scuola non forma più il carattere di un ragazzo ma pensa solo a dargli un pezzo di carta con scritto laureato/diplomato, non riescono a dare loro quella base o ci riescono solo in parte.
    Questa foto anche se non riguarda probabilmente la leva è emblematica, la fratellanza, l’amicizia, la collaborazione,la cooperazione, l’aiuto, il rispetto degli ordini e delle regole, questo è tutto perso oggi.

  7. Silvana De Angelis dice:

    Amicizia. Una nave abbastanza grande per portare due persone quando si naviga in buone acque, ma riservata a una sola quando le acque si fanno difficili……..

  8. Giovanni Marras dice:

    Con qualche Kg in più e il baffo ormai grigio un caro saluto a tutti coloro che erano sul Magnifico Doria nel periodo del mio imbarco. Per coloro imbarcati prima o dopo il Saluto è Automatico

  9. Vittorio Milone dice:

    Buona giornata a tutto il Gruppo dalla mia Isol

  10. Marinaio di Lago dice:

    Un ringraziamento a Carlo Di Nitto per questa “collezione di foto di Marinai di una volta” … forse oggi con qualche capello in meno!

  11. Vincenzo Iannuso dice:

    Drag. SALMONE classe 600 “ex MSO 507” il mio primo imbarco.

  12. Carlo Di Nitto dice:

    Caro Ezio, ormai i miei ringraziamenti non bastano più. Mi fa piacere che apprezzi e fai apprezzare la mia raccolta di foto. Un fraterno abbraccio.

  13. Joseph Gorgone dice:

    bellissima!

  14. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buonasera a tutti e a Costantino che si comportava proprio come nella foto…che fortuna avere a bordo uno o più persone che sono barbieri. Siete d’accordo?
    P.s. Carlo Di Nitto senza di te ma sarebbe più giusto affermare “senza di voi” …mi sentirei un pesce fuor d’acqua MARINAI PER SEMPRE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *