Tresco Caraviello e la regia nave Fiume

di Antonio Cimmino

Marinaio cannoniere di Torre Annunziata (dell’allora compartimento marittimo di Castellammare di Stabia) decorato con Medaglia d’Argento al Valor Militare con la seguente motivazione:
Appartenente alle forze da sbarco del regio incrociatore Fiume, si distingueva in modo particolare per il suo coraggio e la sua fermezza. Benché ferito ad una spalla, armava una mitragliatrice resa inattiva per l’avvenuta morte dei serventi e ricominciava con essa il fuoco. Ferito una seconda volta alla spalla continuava a far funzionare l’arma da solo, fino a quando colpito nuovamente alla mano, non poteva più proseguire l’azione.Durazzo, 9 aprile 1939.
E’ stato socio fondatore dell’associazione nazionale marinai d’Italia sezione di Pompei.

9.4.1939 Marinaio Tresco Caraviello e regia nave Fiume www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Navi, Racconti, Recensioni, Storia. Permalink.

3 risposte a Tresco Caraviello e la regia nave Fiume

  1. Reynaldo Novas dice:

    GRAZIE TANTE ANTONIO . BUONA FORTUNA . REY LU5DYV

  2. Carlo Luigi Crea dice:

    Buongiorno Antonio Cimmino

  3. Marino Miccoli dice:

    Quando il R.I. FIUME partecipò alle operazioni di sbarco in Albania vi era imbarcato il mio compianto padre Antonio Miccoli che allora era maresciallo capocannoniere stereotelemetrista di III classe; non escludo pertanto che Egli potesse conoscere personalmente il Marinaio Cannoniere Tresco Caraviello di Torre Annunziata che in quei momento diede prova di coraggio comportandosi da vero eroe.
    Ringrazio l’insostituibile Antonio Cimmino per averci ricordato questo valente Marinaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *