Nazario Sauro – Storia di un marinaio, ritratto dei nipoti Romano e Francesco

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Nazaio Sauro Storia di un marinaio la copertina - CopiaHo avuto il piacere di ricevere il libro Nazario Sauro – Storia di un marinaio direttamente da Romano Sauro. Un regalo inaspettato e gradito allo stesso tempo; un  omaggio di un Signore dei mari e d’altri tempi a un marinaio emigrante di poppa.
Il libro, un eccezionale documento storico, riporta una grande quantità di informazioni del tutto inedite delle vicende dell’irredentista istriano, pluridecorato eroe e mai dimenticato Nazario ed è ben descritto dal nipote Romano, anch’esso Marinaio, e da Francesco (figlio di Romano).
Diciamo subito che la lettura avvincente del libro è destinata a chi ha ben chiaro il significato di “Patria e Onore” ed io mi pregio di comunicarvi anche di “vocazione”
E’ un libro di storia rivolto alle nuove generazioni (…anche di marinai) che non perde mai di vista la rotta da seguire, consigliabile agli indifferenti o a coloro che non credono nei valori per cui Nazario Sauro si immolò  per quell’Italia Patria amata e desiderata da Lui e da molti Istriani all’inizio del secolo scorso.
Nella dedica sul libro Romano ha:
Nazario Sauro – Storia di un marinaio”, libro scritto con mio figlio Francesco, sulla vita di mio nonno è rivolto soprattutto ai giovani affinché trovino nel marinaio Nazario un esempio di valori. Ma se lo leggi pure tu, ci troverai tanto di interessante, coinvolgente e appassionante. Parola di marinaio!”.
Dopo averlo letto e riletto sono d’accordo con lui ho trovato il libro interessante, coinvolgente e appassionante.

Il libro di Romano è rintracciabile in diverse librerie, su internet (e.bay, amazon, deastore, ecc) e su www.lamusatalia.it
Ne consiglio vivamente la lettura.

Nazario Sauro (foto Romano Sauro per www.lavocedelmarinaio.com - diritti riservati) CopiaCapodistria, 3 ottobre 1911, plancia Comando del piroscafo San Giusto. Da sinistra: Nazario Sauro (in divisa da Ufficiale della marina mercantile austriaca, comandante del San Giusto), la giovane passeggera Costanza Fabretto e Nando, nostromo di bordo.

 

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Curiosità, Marinai, Navi, Recensioni, Storia. Permalink.

12 risposte a Nazario Sauro – Storia di un marinaio, ritratto dei nipoti Romano e Francesco

  1. Filippo Bassanelli dice:

    Lo sai siamo Marinai navigatori.

  2. Toty Donno dice:

    Camminando si apprende la vita
    camminando si conoscono le persone
    camminando si sanano le ferite del giorno prima.
    Cammina, guardando una stella
    ascoltando una voce, seguendo le orme di altri passi.
    Cammina, cercano la vita,
    curando le ferite lasciate dai dolori.
    Niente può cancellare il ricordo
    del cammino percorso.
    Ruben Blades

  3. Walter Giampaolo dice:

    Buongiorno ciurma…facciamo il “punto”?

  4. Pasquale D'Errico dice:

    P.I.M. punto nave immediato

  5. Franco Vetturini dice:

    mi piace

  6. Maura Delfino Curioso dice:

    mi piace

  7. Arpaia Teresa dice:

    mi piace

  8. Carlo Di Nitto dice:

    mi piace

  9. Franco La Rosa dice:

    mi piace

  10. Romano Sauro dice:

    Un commento semplice, un omaggio sincero, patrimonio di chi conosce e va per mare e sa quanto poco valgano le parole. Grazie Ezio!

  11. Maura Delfino Curioso dice:

    sarà la mia prossima lettura …grazie x il consiglio Ezio Pancrazio Vinciguerra

  12. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 Grazie Romano Sauro e un abbraccio a chi ha commentato e condiviso.
    In mare, l’unica cosa di cui si poteva essere certi, è che non c’era mai niente di sicuro. (Arturo Perez-Reverte)
    P.s. Grazie per la compagnia e un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *