28.12.1908 ore 05.20, il terremoto di Messina

In quell’evento disastroso, che ebbe notevolissima eco in ambito internazionale nel prestare i primi soccorsi ai terremotati messinesi, si distinsero gli Equipaggi di alcune Unità della Marina Russa che prontamente sbarcarono per fornire il proprio aiuto.
Desideriamo ricordare i Marinai Russi per la preziosa opera umanitaria in quei tragici momenti constatando come nelle grandi tragedie non vi siano frontiere e divisioni che tengano!

28.12.1908 terremoto Messina re 05.2028.12.1908 terremoto messina28.12.1908 il terremoto di Messina - www.lavocedelmarinaio.com
Foto a cura di Sergio Cavacece e Antonio Cimmino

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Navi, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

12 risposte a 28.12.1908 ore 05.20, il terremoto di Messina

  1. Capelli Bruno dice:

    i marinai sono sempre presenti……terremoto a messina.

  2. Rodolfo Armenio dice:

    Re Vittorio Emanuele III e la Regina Elena partirono il 29 per Napoli; saliti poi sulla “Vittorio Emanuele”, in sosta per caricare a bordo anche materiale sanitario e generi di conforto, raggiunsero la Sicilia nelle prime ore della giornata successiva, il giorno 30.

  3. Renato Giordano dice:

    su questo fatto ho notizie davvero contrastanti ,e ho sempre posto moltissimi dubbi sul reale aiuto del regno italiano per l emergenza terremoto\maremoto nello stretto di sicilia

  4. Marinaio di Lago dice:

    Ciao a tutti, fu un evento straordinario di umana solidarietà. Erano marinai di una volta (…in tutti i sensi). Un abbraccio e ancora grazie per gli articoli sempre interessanti.

  5. Gigi Fois dice:

    mii piace

  6. Salvatore Zito dice:

    MI PIACE

  7. Enea Remo dice:

    mipiace

  8. Alpino Vecio dice:

    MI PIACE

  9. Ester Martone dice:

    mi piace

  10. Carlo Di Nitto dice:

    MI PIACE

  11. Gabriele Oni dice:

    Mi piace

  12. Giuseppe Magazzù dice:

    aggiungo che: ‘La torpediniera “Spica” lasciò il porto di Messina pur con le cattive condizioni del mare, raggiungendo nel primo pomeriggio Marina di Nicotera (VV) da dove riuscì a trasmettere un dispaccio telegrafico a Roma che informava le autorità dell’accaduto’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *