26.11.1896, l’imboscata di Lafolè (Guerra d’Africa)

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Francobollo per la guerra d'AfricaLa notte del 26 novembre 1896, a circa 20 km da Mogadiscio nei pressi del villaggio di Lafolè, la spedizione italiana, composta anche da ascari, incappò in un’imboscata venendo massacrata.
Sopravvissero un sottocapo timoniere, due marinai e 17 feriti ascari.
In seguito furono presi duri provvedimenti nei confronti degli indigeni delle tribù incriminate. Per ogni restituzione delle salme furono fucilati 86 indigeni e fu bombardato, da parte della regia nave Governolo, il villaggio costiero di  Nimuhu per riportare sotto controllo la situazione.
Persero la vita a Lafolè, 18 ascari e 15 connazionali.

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai, Navi, Storia. Permalink.

24 risposte a 26.11.1896, l’imboscata di Lafolè (Guerra d’Africa)

  1. Tommy Ttega dice:

    Ciao Ezio, è davvero un piacere

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Tommy Ttega la cosa è reciproca. Un abbraccio

  3. Mario Labate dice:

    Credo che il popolo italico si ricordi

  4. Marino Miccoli dice:

    Bravo e grazie a Ezio che ci rinfresca la memoria!
    Aggiungo soltanto che la regia Marina diede il nome di LAFOLE’ anche a uno dei suoi battelli serie 600 classe “ADUA”.

  5. Stefano Carino dice:

    grazie per avermi accettato nel gruppo sono stato uno sdi,e sempre lo sarò.

  6. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buonasera Stefano Carino un abbraccio e benvenuto

  7. Virginia Federico dice:

    Orgoglio ..Italiano. ..

  8. Silvana De Angelis dice:

    una brutta pagina di storia

  9. Roberto Tento dice:

    Condivido fu una brutta pagina di storia

  10. Michele Bongiovanni dice:

    Condivido anch’io…

  11. Antonio Di Maio dice:

    Grande memoria Ezio da non dimenticare, grazie.

  12. Pino Bellossi dice:

    Tante grazie Ezio!

  13. Ninfa Impetuosa dice:

    Immensamente GRazie Ezio!! Abbraccio!!^^

  14. Francesco Schiavo dice:

    carissimo ezio che la tua banca della memoria possa testimoniare a chi ancora ha dubbi l’estremo sacrificio dei nostri fratelli di mare.

  15. Giovanni Testa dice:

    Grazie per questa tua testimonianza del Sacrificio di questi nostri Marinai del periodo bellico tanto sfortunato per i nostri fratelli MARINAI a tutti loro va il nostro pensiero. grazie ancora

  16. Giuseppe Amaranto dice:

    ezio, ma sacrificio per chi ma per che cosa per una guerra assurda voluta da uno squilibrato in camicia nera e un re savoiardico, poi tiene presente che una parte d italia ci offende ci umilia

  17. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Giuseppe Amarante, tutte le guerre sono assurde ma il rispetto e il perdono per chi crede è d’uopo. Noi ricordiamo i fratelli marinai in una banca della memoria che deve fare riflettere a prescindere dal periodo storico.

  18. Fiore Marchesano dice:

    Grazie mille Ezio…..ciao

  19. Rimorchiatore Miseno dice:

    Per non dimenticare, mai

  20. Carlo Di Nitto dice:

    Indimenticabile Miseno!

  21. Duidio Lombardi dice:

    come si può dimenticarlo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  22. Duidio Lombardi dice:

    carlo parla di noi……

  23. Luciano Pasini dice:

    Quanti pontoni e barca per palombaro ha rimorchiato in quel di Napoli.

  24. Raffaele Russo dice:

    grazie ezio un abbraccio a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *