23.11.2013 a Roma – Tutti insieme per i Marò


i nostri Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono dunque prigionieri degli Indiani, o degli stessi Italiani che li ignorano, dimenticano, abbandonano?

La libertà non è indipendenza giuridica, poiché qualunque sia il tuo status avrai sempre un giudice sopra la tua testa, nel migliore dei casi sarà il tuo Dio.
La libertà è la capacità di donare se stessi in modo autonomo e secondo coscienza, poiché esula dal giudizio altrui. La libertà è donare se stessi e la propria vita ad una giusta causa, a un paese, a un ideale, a un popolo.
Donare è dunque libertà, e chi non apprezza il vostro dono, chi lo critica, lo rifiuta, lo schernisce, o chi più codardamente lo ignora, lo tradisce, non fa altro che minare la vostra libertà.
I nostri Marò sono dunque prigionieri degli Indiani, o degli stessi Italiani che li ignorano, dimenticano, abbandonano?
Che siate donatori o beneficiari, sappiate allora che nel vostro gesto di generosità o riconoscenza risiede la base di una società libera e felice.
Viva la libertà, il dono, la riconoscenza.

23.11.2013 a Roma per Massimiliano Latorre e Salvatore Girone - www.lavocedelmarinaio.com (2)

Questo articolo è stato pubblicato in Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

70 risposte a 23.11.2013 a Roma – Tutti insieme per i Marò

  1. Gavin Red dice:

    non ti preoccupare ora prendono il loro posto il nostro ammiraglio di paola e la bonino come sarebbe giusto

  2. Bruno Caleffi dice:

    …giocano come il gatto col topo!

  3. Don Gino Delogu dice:

    Sì, questo è il gioco che stanno facendo.

  4. Bruno Caleffi dice:

    Vero Don Gino, ma lo sai anche tu come e’ cambiato tutto. Si antepongono interessi commerciali, all’onesta’ alla dignità dell’essere. Nel 65 e’ successo qualcosa di simile, con la Turchia, 2 pescherecci sequestrati, il giorno dopo li abbiamo scortati in Sicilia. Sera Don.

  5. Don Gino Delogu dice:

    o so, ho fatto sorveglianza pesca in adriatico, le vedette slave venivano lasciate andare quasi con tante scuse, loro lo sapevano e ritornavano a rimorchiare i pescherecci.

  6. Bruno Caleffi dice:

    Vedi? ci capiamo, parliamo una lingua dimenticata ormai.

  7. Don Gino Delogu dice:

    Essere presenti, per noi è un dovere.

  8. Roberto Tento dice:

    Bravo!!!Di Paola, sara’ ricordato sempre con affetto e amore per quel suo alto senso del dovere…e’ vero a lei e’ bastato un minuto a convincerli ed accettare il ritorno in India….

  9. Cosimo Portulari dice:

    questo no buono ..secondo me…

  10. Roberto Tento dice:

    Non buono fra’.Cosimo….perche’..le cose stanno cosi’..

  11. Antonio Corsi dice:

    azz per come è bravo simpatico e detentore delle tradizioni ……………………… gli dedico la canzone di Sordi (te c’anno mai mandato a quer paese)

  12. Cosimo Portulari dice:

    questo si e fatto i cazzi sua a tutti i livelli ..

  13. Antonio Corsi dice:

    fregandosene di tutto

  14. Roberto Tento dice:

    Sai fra’ Cosimo che noi Leccesi le cose non le mandiamo mai ha dire…sono purtroppo cose risapute almeno da chi come segue i fatti dei 2 Maro’ da circa 20 mesi…Ciaooo fra’ Antonio Corsi…e serena serata a voi…pero’ rivogliamo a casa in Italia e prima possibile i 2 fratelli di mare..

  15. Antonio Corsi dice:

    Quando il Vittorio Veneto fece l’ultimo ammaina Bandiera chiedemmo, come ex allestitori e iscritti ANMI, di partecipare alla fine di una nave che avevamo visto nascere da 4 lamiere. Potete immaginare la risposta ma furono accettate persone che ignoravano addirittura la nave
    Caro Frà Roberto ormai la mia marina è morta da tempo e anche se sono un vecchio nostalgico non posso credere a nessuno di questi “signori/e”

  16. Antonio Corsi dice:

    P.S. se qualcuno ha la speranza in questo essere meglio se ne dimentichi

  17. Cosimo Portulari dice:

    se si e fatto i cazzi sua ci sara un motivo …?…

  18. Roberto Tento dice:

    Ecco fra’ Antonio un esempio, lo sto imparando purtroppo alla mia (tenera ) eta’ dopo aver sudato sangue…devo ricredermi, sara’ dura ma la mamma marina ha lasciato il suo segno …se il segno e’ questo diventero’ anch’io un nostalgico…Buona serata…mi viene il magone….Ciaoooo

  19. Antonio Corsi dice:

    O Frà siamo coetanei per cui sappiamo benissimo di quale Marina parliamo

  20. Roberto Tento dice:

    Quella del 60 fra’….altri ammiragli …altri comandanti e altri marinai…quando la marina era la vera Marina…siamo alla frutta fra’ Antonio.

  21. Antonio Corsi dice:

    ……. e i valori che ci insegnarono veri valori

  22. Roberto Tento dice:

    I valori a noi insegnati gli tramandiamo ai nostri figli…Verooo fra’ quello che dici…tutto alle ortiche…bastava un sottocapo per farti rispettare…bell’esempio i nostri superiori di adesso

  23. Ignazio Strano dice:

    Uno di quelli era Il grane ammiraglio Birindelli.

  24. Claudio Vergano dice:

    Ci avrei visto un Papili in Via XX Settembre, sai quante dimissioni e tentati suicidi !!

  25. Antonello Marras dice:

    è bastato un minuto a convincerli a ritornare in India? Non si sono resi conto che quel minuto per loro era la condanna all’esilio, un gran bell’esempio di vicinanza al proprio personale, cosi si fa carriera

  26. Pino Sammartano dice:

    Non ho una posizione precisa in merito ,ma l’errore è stato dichiarare che sarebbero rimasti in Italia mancando alla parola presa, poi rimediata cambiando idea ,ma forse fra qualche anno questa decisione sarà maggiormente apprezzata perché ha salvato l’onore, quel poco che ci è rimasto.

  27. Filippo Bassanelli dice:

    Brutta pagina della nostra eroica storia.

  28. NICO VERNI' dice:

    ..il suo vero obiettivo era quello di diventare presidente di FINMECCANICA!

  29. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimi frà è inutile piangere sul latte versato, anzi sulle lacrime!
    Non lasciamo cadere nell’oblio questa vicenda e solidarizziamo sia a Roma che in tutti i luoghi e con i mezzi a disposizione per Salvatore e Massimiliano e per le loro rispettive famiglie.
    Un abbraccio a marinai di una volta…

  30. Graziella Sozzi dice:

    Qua siamo alla follia pura,a calci nel culo andrebbero presi, tutti a calci nel culo, questo signore uso questo termine “signore” e non quello più adeguato al caso in questione,invece di denunciare l’India all’Onu ,questo signore ricomincia con le sue farneticanti dichiarazioni e tutto, per far passare come normale, la più grande e vergognosa sconfitta diplomatica che uno possa immaginare. Pistelli se ne vada a casa in compagnia di Letta,Della vergognosa Bonino ,del poeta Mauro che quando apre bocca partorisce solo str…stravaganti interpretazioni lessicali come quella sull’Afghanisatan dove stiamo la come interpreti della Costituzione.Ma a capo di questo branco di incompetenti e in malafede c’è un nome il re o vicere a secondo dei gusti ,l’innominabile e innominato re Gorgio Napolitano.

  31. Don Gino Delogu dice:

    A parte qualche “parolina”, sono d’accordo.

  32. Meroni Diego dice:

    E tante altre put…nate che non fregano nulla a nessuno se non a voi stessi per fare della campagna elettorale in parlamento….portate a casa i nostri Fratelli, possibilmente prima di Natale!!!!

  33. Claudio Marulli dice:

    ma la Nazione dovè?

  34. Claudio Vergano dice:

    Quale Nazione, quale Governo, quale Popolo ???

  35. Luigi Marcello Leopardi dice:

    sarà pur vero, ma falsi sono i nostri ” ridicoli governanti ” che li hanno abbandonati.

  36. Mauro Ceci dice:

    Ricordiamocene dei nostri politici la prossima volta che andiamo a votare.

  37. ANTONIO FRANZESE dice:

    MI RACCOMANDO ORGANIZZATORI!!!
    NON VOGLIAMO VEDERE NEMMENO UN POLITICO DI COMODO A SFILARE CON TUTTI NOI

  38. ANTONIO FRANZESE dice:

    Non dimentichiamo che sono stati svenduti per 4 soldi!

  39. Andrea Ariani dice:

    .. mentre francesi e inglesi erano già pronti per stipulare nuovi contratti al posto di Finmeccanica…

  40. Tiziana Piliego Larocca dice:

    Informazione importante per chi si muove in pullman da passare ai titolari del servizio. In questo link troverete tutte le info utili per parcheggio autobus, soste brevi per discesa e salita passeggeri, autorizzazioni speciali per manifestazioni.

    http://www.agenziamobilita.roma.it/piano-pullman/aree-di-sosta-autorizzazioni-speciali-e-corsie-prefenziali.html

  41. Gianfranco Maffucci dice:

    condivido

  42. Stefano Mancinelli dice:

    CONDIVIDO

  43. Girodibitta Avantaggiati dice:

    Condivido

  44. Roberto Pollini dice:

    condivido

  45. Carlo Di Nitto dice:

    Il nostro Gruppo di Gaeta non potrà partecipare a Roma alla Manifestazione, però abbiamo già preso contatti con il Presidente del Consiglio Comunale di Gaeta al quale in delegazione, sabato 23 mattina, consegneremo un banner che sarà posto immediatamente sulla facciata del municipio.

  46. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Presidente Carlo Di Nitto sono certo che questa notizia farà piacere a Tiziana Piliego Larocca, a Latorre Massimiliano e a tutti noi marinai di una volta e marinai per sempre.

  47. Tiziana Piliego Larocca dice:

    Fa piacere a tutti noi che abbiamo a cuore le sorti dei nostri Leoni!!! Grazie Carlo!

  48. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Tiziana e scusa perché ho dimenticato di salutare i parenti dei due Frà e gli amici. Carlo Di Nitto non appena in possesso condividi le foto sull’evento (e mandami quattro righe da pubblicare). Un abbraccio a tutti e tutti insieme e nessuno indietro.

  49. Carlo Di Nitto dice:

    Caro Ezio, era già previsto!

  50. Gaeno Augeri dice:

    Il fallimento della Diplomazia Italiana

  51. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Gaeno Augeri carissimo, concordo appieno con te. Un abbraccio

  52. Franco Corretti dice:

    si sapeva!poveri figli dimenticati!!!!!

  53. Annalisa Lazzeri dice:

    sarò alla manifestazione xkè CI CREDO!

  54. Chiara Giannini dice:

    E’ la Nazione dei pressappochisti, di chi si muove solo quando c’è scappato il morto, di chi “si poteva fare prima” o “meglio”. E’ il Paese dei due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, in India ormai da quasi due anni. Le loro famiglie, per il prossimo 23 novembre, hanno organizzato una grande manifestazione, pacifica, apolitica e apartitica, per chiedere il loro rientro a casa. Per una volta andiamoci tutti, partecipiamo senza polemiche, sfiliamo nella Capitale per far sentire l’unità di intenti, il desiderio comune di voler riportare in Italia i due fucilieri del San Marco. Perché nessuno dei due governi che ha tentato di portare a termine l’impresa, al momento c’è riuscito. E allora spetta al popolo dare ai politici una svegliata, far capire che non sarebbe normale attendere altri due anni. Le cose vanno fatte subito e bene. Dimostriamo, per una volta, al mondo intero, che riuscire si può, in qualsiasi impresa. E che se anche questo Paese si chiama Italia, ogni tanto le cose sa farle funzionare.

  55. Comunità Militare dice:

    NON E’ MAI TROPPO TARDI ….. ED ORA FINALMENTE DIVENTA INCISIVA ANCHE LA VOCE DEL COCER INTERFORZE SINO AD ORA MOLTO ATTENTO ALLA “RISERVATEZZA” RACCOMANDATA DALLE SS.AA. SIGNORI NON MOLLIAMO L’OSSO MAX E SALVO DEVONO TORNARE A CASA LIBERI, SENZA MACCHIA E CON L’ONORE DI SOLDATI CHE COMPETE LORO !!! Maro’ : Cocer chiede incontro a De Mistura, basta attese ” Auspichiamo partecipazione numerosa a manifestazione famiglie” (ANSA) – ROMA, 21 NOV – Il Cocer Marina segue “sempre con attenzione l’annosa e triste vicenda dei due colleghi ingiustamente trattenuti in India”. In merito alla manifestazione organizzata dalle famiglie a Roma per sabato prossimo a Roma, l’organismo esprime “vicinanza e solidarieta’ ed auspica una partecipazione numerosa”. Il Cocer Interforze ha poi chiesto un incontro con il commissario del Governo Staffan De Mistura, “al fine di avere notizie circa la condizione dei due fucilieri; riteniamo che non si possa piu’ attendere”. Inoltre, prosegue l’organismo, “al fine di una tutela giuridica e fisica del personale comandato in analoghe missioni internazionali e’ stato chiesto anche un incontro con il ministro della Difesa per comprendere se a distanza di due anni siano state prese le necessarie misure, inclusi eventuali trattati con Paesi Terzi, per evitare il ripetersi di tali gravi situazioni al personale”. “L’impegno per farli tornare al piu’ presto – sottolinea il Cocer Marina – e’ un dovere morale per noi, ma lo deve essere soprattutto per il Governo del Paese. Ricordiamo che i due colleghi, che hanno deciso di rientrare in India lo scorso marzo al termine della licenza, dimostrando alto senso del dovere e responsabilita’, hanno salvato l’Italia da un’impasse internazionale che il Governo non era in grado di risolvere. Interpretando anche i sentimenti del personale rappresentato, garantiamo che la nostra attenzione rimarra’ sempre alta”.

  56. Rosario Rizzuto dice:

    condivido

  57. Michele Salatino dice:

    condivido

  58. Francesco Mammuccari dice:

    mi piace

  59. Sandra Casaluce dice:

    mi piace

  60. Mario Labate dice:

    Carissimo Ezio nelle tue parole trovo tanta bontà che veramente contraddistingue te nella tua più bella e spassionata umanità che hai verso tutti. Un fraterno abbraccio…….Mario.

  61. Mario Labate dice:

    OK Ezio, io avevo espresso la mia adesione, sperò di poter esserci a questa nobile manifestazione di sabato prossimo a Roma a favore dei nostri Marò. Ciao.

  62. Giuseppe Pisapale dice:

    DOMANI PARTO X ROMA X MAX E SALVO SARO PRESENTE IN QUALSIASI CONDIZIONE ATMOSFERICHE

  63. Mario Bosco dice:

    pochi giorni a questo evento.

  64. Anna Maria de Santis dice:

    Condivido

  65. Paola Moscheti Latorre dice:

    I have a dream………..Tanta bella gente unita da un tricolore, unita da un ideale, unita …tutta INSIEME PER I MARO’…..mi addormentero’ con la speranza che questo sogno si avveri…A presto amici e GRAZIE per aver condiviso con noi questa fase organizzativa, domani sara’ un giorno di grande impegno ma sara’ un bel giorno precursore del nostro appuntamento… CI SIAMO!

  66. Fabrizio Carbonara dice:

    Massimiliano saremo al corteo per voi con le vostre famiglie Sabato a Roma, mille tricolori e moltissimi altri senza vessilli di partito.

  67. Oscar Rossi dice:

    Don, Ciao (Ciao Bruno): l’Italia è un paese di pagliacci, ma che non fa più ridere da un pezzo! Tutti sanno che è un paese di smidollati, e ne approfittano: a cominciare dagli ‘alleati Europei’, il grande Fratello USA che fa i porci comodi suoi dal dopoguerra ad oggi, incluso l’omicidio dei nostri concittadini (Calipari – Strage del Cermis etc.)etc. , figurati quei cialtroni degli Indiani… che hanno immediatamente rlasciato marinai di altri stati (USA) e detengono, illegamente, i nostrii due Marò! Come hanno provato a sequestrare un peschereccio Cinese, s’è mossa una intera squadra che all’intimazione o lasciate libero il peschereccio o apriamo il fuoco…. hanno aperto il fuoco! (ca 1 anno 1/2 fa). Vedi poi quello che succede nel Mediterraneo, frontiera dell’europa… “Armiamoci e partite”…

  68. Oscar Rossi dice:

    .. Nazione sordomuta e pure cieca: auguro di tutto cuore, a chi ha dato inizio a questa <… vergognosa sceneggiata …(come affermato dal CSM MM ) la " Maledizione del Motorino di Alex Drastico" (Antonio Albanese) …

  69. Antonio Franzese dice:

    Domani tutta l’Italia sara’ Presente, ci saranno persone che partiranno con i Pullman alle 4 di mattina, chi piu’ chi meno come orario avremo lunghe ore di Autostrada, ho partecipato la prima volta, l’anno scorso, spero di ritrovare tanti amici, e molte molte piu’ persone ancora.
    L’Italiano sta’ dimostrando nuovamente che ha ancora dentro grossi valori assopiti, ma ci sono, nelle grandi occasioni di Italianita’ come domani o come in questi giorni per la solidarieta’ ai nostri Fratelli Sardi, dimostriamo sempre che siamo UN GRANDE POPOLO
    A domani compagni di viaggio

  70. Pietro Rossi dice:

    ci sarò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *