Le divise dei marinai di una volta: carbonamento

di Carlo Di Nitto

ovvero: vita di bordo, il carbonamento.

Nella foto sono ripresi alcuni Marinai che lavorano all’imbarco del carbone (il “carbonamento”) su una grossa unità navale durante i primi anni del 1900.
Non era una operazione piacevole: le divise sporche di polvere di carbone e le facce dei nostri “predecessori” lo testimoniano in modo inequivocabile!

Le divise dei marinai di una volta (foto carlo di nitto per www.lavocedelmarinaio.com) - Copia

Questo articolo è stato pubblicato in Marinai di una volta, Racconti, Recensioni, Storia. Permalink.

34 risposte a Le divise dei marinai di una volta: carbonamento

  1. Alessandro Bove dice:

    una leggendaria storia del passato

  2. Marinaio Leccese dice:

    Mi emoziono ancora oggi, complimenti Carlo!

  3. Carlo Di Nitto dice:

    VOGLIO TORNARE INDIETROOOOOOO !!!!

  4. Donatella Gualtieri dice:

    che grandi…..Marinai

  5. Antonio Melis dice:

    Stupenda e bellissima foto storica , grazie infinite , e felice giornata Carlo Di Nitto

  6. Gerardo Grella dice:

    Bellissimo tutto l’insieme,grazie Carlo Di Nitto buongiorno a te e tutti quanti

  7. Marco Ximenes dice:

    Grazie Carlo.

  8. Fernando Antonio Toma dice:

    Grazie Carlo

  9. Bruno Caleffi dice:

    Grazie Carlo, sempre forte.

  10. Michele Di Liberto dice:

    buona sera fra carlo e fra ezio buona sera luisa e lillo

  11. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Michele Di Liberto a te e a tutto questo stupendo gruppo di amici

  12. Carlo Di Nitto dice:

    mi piace

  13. Luisa e Lillo dice:

    mi piace

  14. Salvatore Contreras dice:

    mi piace

  15. Filippo Bassanelli dice:

    “Infatti allora buon lavoro come sempre.”

  16. Pino Amara dice:

    Perbacco, ma dove le trovi tutte queste belle fotografie?

  17. Carlo Di Nitto dice:

    Ringrazio gli Amici Francesco e Pino. Vado alla ricerca di queste foto tutte le volte che c’è qualche mercatino di “cose vecchie”, di “militaria” ed altro. Non sempre trovo, ma ogni tanto qualche “colpo” lo “azzecco!
    Un caro saluto e… buonanotte!

  18. Fernando Antonio Toma dice:

    ciao Carlo grazie …che direbbero vedendo le Navi di oggi – gioielli di tecnologia e automatismi – un carissimo saluto!!!!

  19. Antonio Melis dice:

    Grazie infinite Carlo Felice Martedì

  20. Adimaro Moretti dice:

    grazie, molto bella !

  21. Luisa e Lillo dice:

    Che direbbero i giovani adesso…quella si che era una vitaccia! Grazie Carlo

  22. Marinaio di Sora dice:

    Grazie Carlo. Belle come al solito specialmente questo staccato di vita a bordo. Ti rinnovo la proposta per una mostra in occasione del raduno nazionale

  23. Christian Lungarini dice:

    Ringrazio sentitamente!!!! Splendida foto di vita di bordo!!!!

  24. REYNADO NOVAS dice:

    QUESTO MI RICORDA DEL MIO PASSATO, QUANDO ERO GIOVANE – REY .

  25. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Nemo profeta patria carissimo Presidente Di Nitto. Un abbraccio e grazie

  26. Salvatore Di Tucci dice:

    Nella mercantile ancora è in uso la figura del “carbonaio” quando il combustibile per le caldaie era il carbone

  27. Michele Di Liberto dice:

    onore ai nostri vecchi lupi di mare spalatori di carbone

  28. Roberto Tento dice:

    Solo da un Presidente come te’ si puo’ aspettare questo ed altro..Felice giornata a voi Carlo..

  29. Marinaio di Lago dice:

    Presidente carissimo, ogni volta mi lasci senza parole…

  30. Marinaio Telefonista dice:

    Un solo aggettivo però racchiude tutto: immenso, proprio come il nostro mare.

  31. Marinaio Telegrafista dice:

    Marinai di una volta, marinai per sempre!

  32. Simba dice:

    Il vero Timoniere va, anche quando il mare fa paura …complimenti a Di Nitto

  33. Piero Gargano dice:

    Quanto era dura in sala macchine alimentare le caldaie, come un inferno, avete mai visto il film ” Il pianista sull’oceano”.

  34. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Piero Gargano concordo con quanto da te espresso. Ogni qualvolta vedo film o situazioni del genere mi rendo conto che la mia è stata una generazione fortunata di marinai.
    Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *