Lacrime napulitane…

di Bruno Caleffi

Rivolgendosi ai Maro’, “mi dispiace non avervi qui ” e piange.
Sapesse Signor Ministro, quanto dispiace ai famigliari e a noi tutti.

lacrime napulitaneFacite ammuina che noi decidiamo di non decidere

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Curiosità, Marinai, Racconti, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

125 risposte a Lacrime napulitane…

  1. Marinaio Telegrafista dice:

    Lacrime napulitane…

  2. Roberto Tento dice:

    Per le dimissioni e’ sempre in tempo…lei e’ un alto Ufficiale ..un soldato…mai visto piangere…..sarebbe ora di……

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    E pensare che quando un militare piangeva lo congedavano…

  4. Peppino Cartosciello dice:

    Ezio, le lacrime napulitane, sono VERE. Le sue sono false. NN confondere.

  5. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Peppino Cartosciello non era riferita alla canzone (ci ho scritto anche un libro sulle lacrime degli emigranti di poppa) ma penso che Bruno si riferisse alle sue origini parafrasando la canzone. Un abbraccio

  6. Bruno Caleffi dice:

    Si Ezio, adesso li fanno Ministri. Come cambiano i tempi.

  7. Bruno Caleffi dice:

    Ciao fra’ Roberto, col cavolo da le dimissioni. Poltrona troppo comoda.

  8. Peppino Cartosciello dice:

    Certamente Ezio, ma quella persona…… nn merita certi accostamenti.

  9. Enea Remo dice:

    nun è, che è , l’art 1° del governo italiano

  10. Roberto Tento dice:

    Sono con voi …dello stesso avviso fra’ Peppino e fra’ Bruno….dio ci salvi se comandasse una portaerei…sarebbe peggio di Schettino…

  11. Marinaio di Lago dice:

    Complimenti, una bella idea. 🙂 hahhahha

  12. Roberto Tento dice:

    Lasci perdere le sue belle idee Ammiraglio ci sono due vite in pericolo grazie a tutti voi…..e li rivogliamo casa i 2 fucilieri si faccia venire in mente delle idee migliori….

  13. Peppino Cartosciello dice:

    Ah ah ah ah ah Brunooooooo……..

  14. Roberto Tento dice:

    Ciaooo bensentito mio caro fratello di mare ..un caro abbraccio augurandoti una felice serata a te e famiglia…

  15. Franco Schinardi dice:

    Hai ragione Bruno, ma adesso la situazione sta diventando sempre più pericolosa. Sono sicuro che bisognerà fare un blitz, non credi ?

  16. Bruno Caleffi dice:

    Non so piu’ cosa pensare Franco, Il 15 febbraio il Grecale era a 30 min dal fatto. Bastava poco, ti pare?

  17. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Un proverbio recita: “E’ inutile piangere sul latte versato”…

  18. Bruno Caleffi dice:

    Vero Ezio, ma questo signore si porta a casa 340.0000 mila euro, piu” extra. Che latte costoso.

  19. EZIO VINCIGUERRA dice:

    hahahhahhaha altro che gallette 🙂

  20. Bruno Caleffi dice:

    Si anche il cordiale. 🙂

  21. Franco Schinardi dice:

    Ragazzi, noi qui scherziamo ma i nostri ragazzi rischiano veramente la loro pelle.

  22. Roberto Tento dice:

    Concordo con Franco Schinardi….ci vorrebbe proprio un bliz..costi quel che costi…..il motto che non lasciamo indietro nessuno lo abbiamo buttato alle ortiche….da come si mettono le cose la stiamo vedendo brutta tutti noi che ci crediamo….allora proviamoci …tentare non nuoce….anzi davanti all’opinione pubblica riprendiamo credibilita’…..San Marcoooooooo

  23. Antonio Corsi dice:

    azz abbiamo scoperto che al nostro governo ci sono anche dei coccodrilli 🙂

  24. Bruno Caleffi dice:

    No Franco, non scherziamo, la Nia non lo fa. E” dura. molto.

  25. Franco Schinardi dice:

    Caro Bruno, io non sto dicendo di farlo adesso il blitz, bisognerà comunque organizzarlo qualora le cose precipitino. Io chiedo a tutti, ma a questi trogloditi gli avete mai visti in faccia? se si ditemi che impressione vi fanno, io dico di gente molto arretrata , di gente che si cura poco, di gente sporca, dentro e fuori, diciamocelo in faccia …. dei BALUBA

  26. Bruno Caleffi dice:

    Si Franco, sapessi come fremono San Marco, Incursori, Para’ ed altri?

  27. Franco Schinardi dice:

    e’ questo quello che voglio sentire da te Bruno, siamo stati traditi da tutti ma …. sono incazzato per Di Paola, non me lo sarei maiiiiiii aspettato

  28. Roberto Tento dice:

    Ciao fra’….sono i migliori al mondo i nostri….tu pensi che avrebbero dei problemi di affidare ad un gruppo il bliz come dici troverebbero dei volontari a centinaia…uno dei nostri vale molto piu’ di loro…ci manderei il Di Paola come volontario solo che dovrebbe essere lui il primo ha richiederlo….e’ mica un fesso…soldato ben pagato si…

  29. Bruno Caleffi dice:

    Ma Franco, l”ho sempre detto perche pensato,, lo ricordi?, quando ci si siede su quella poltrona, con l’obiettivo della prossima non guardano in faccia nemmeno il padre.

  30. Franco Schinardi dice:

    Io questo non l’ho mai fatto, per me prima venivano i miei ragazzi e poi tutto l’altro. Oggi raccolgo quanto il mio animo ha seminato, mi vogliono tutti bene e mi fanno commuovere

  31. Claudio Vergano dice:

    Purtroppo un militare che va in politica a quel livello sfruttando le “conoscenze” di 40anni di “visitazioni” ministeriali non lo fa certo per noi ma solo per il suo tornacconto.

  32. Bruno Caleffi dice:

    Certo Claudio, in 42 anni di Finmeccanica, sai quanti ne ho visti?

  33. Claudio Vergano dice:

    Io ho visto proprio questo qua e manco allora mi era piaciuto a differenza di altri che non erano disposti a fare carriera sul personale.

  34. Massimo Frongia dice:

    siete fuori la diplomazia risolve le cose NAPOLITANO ha concesso la grazia al colonnello josefh romano ex comandante della base di aviano condannato a 5 anni x il sequestro abu omar e vedrete che ci daranno una mano loro intercedendo sul governo indiano x la risoluzione del problema ossia rimandare a casa i nostri fucilieri io ho fiducia bisogna avere un po di pazienza ancora e penso le cose si risolvono tra paesi amici le forzature e ipotetiche interventi di bliz o altro sono fuori dalla realta’ ragionate

  35. Franco Schinardi dice:

    Certo Massimo, io sto a guardare, sono scettico sull’intervento diplomatico in quanto non ci considera proprio nessuno ma, che non torcano un capello ai nostri ragazzi perché, allora, non so cosa possa succedere.

  36. Massimo Frongia dice:

    io penso di no sono trattati bene fino a oggi tanto che alloggiano amlbasciata italiana e molto tesa la situazione snervante x loro poveraggi mi dispiace molto io ho fiducia nn conviene neanche all’india fare gli stronzi come fino ad adesso hanno fatto dalle perizie sembrerebbe che i proiettili nn risultano neanche compatibili con le armi in dotazione ai nostri fucilieri nn sono uno che sposa le teorie complottiste ma nn tornano iconti qualcuno parla le autorita locali lo abbiano fatto x indebolire sonia ghandi italiana del partito del congresso indiano avranno da poco le elezioni hanno spostato le competenze di giudizio io ho fiducia e spero in meglio le autorita’ internazionali fino ad adesso nn ci hanno certo aiutati speriamo gli usa adesso se no la lotta antipirateria dove va a finire

  37. Franco Schinardi dice:

    Vedi Massimo, il loro è un paese di poveri diavoli, troppo grande e mal governato. Gli intellettuali si contano sulle dita di una mano e portano l’acqua al proprio mulino, così i poveracci che vivono nelle bidonville non si possono contare per quanti sono. E’ un popolo che vive delle campagne politiche esasperanti e pur di andare avanti passerebbero sul corpo di chiunque. Proprio perché in mano a disperati e ad incapaci i nostri rischiano di brutto. Noi abbiamo la nostra perizia e sappiamo, per certo, che i nostri ragazzi sono estranei a tutta la vicenda ma i baluba dicono il contrario e non lo possono provare. Stiamo a vedere Massimo ma io non sono tranquillo

  38. Massimo Frongia dice:

    si hai ragione è un paese molto grande e mal governato lasciato stare a se stesso a me raccontavano gente che cera stata come turista cadaveri x strada li lasciavano li giorni e giorni senza rimuoverli bhe certo nn abbiamo nessuna garanzia da loro eppoi la cosa e lunga mette a prova i nervi io ammiro i nostri fucilieri che riescono ad apparire calmi speriamo questa mossa di napolitano concedendo la grazia all’americano possano intercedere x la risoluzione io spero se guardano lontano sicuramente torneranno a casa

  39. Franco Schinardi dice:

    Condivido Massimo, speriamo bene

  40. Massimo Frongia dice:

    penso minacciare l’onu di ritirare le missioni di pace sia un deterrente poi nn vorrei pensare il peggio come ha scritto uno se li toccano scateniamo l’inferno ma io continuo a sperare in una soluzione diplomatica risolutiva certo fiducia nn è che ce ne sia tanto con loro ma voglio essere ottimista bisognerebbe metterli sul fatto dargli scadenze smacherare le loro vere intenzioniallora persegui una linea dura tutte da valutare è certa una cosa questa farsa dura da troppo tempo

  41. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Facevamo Ammuina coi Borboni e continuiamo ancora adesso

  42. Bruno Caleffi dice:

    ORA BASTAAAAA. Liberi perche’ innocenti.

  43. Peppino Cartosciello dice:

    Hai ragione in pieno Bruno, ma……. qualcuno ti sentirà? Magari.

  44. Franco Schinardi dice:

    Ciao Bruno, ciao Roberto e ciao a tutti

  45. Roberto Tento dice:

    Ciao caro amico e fra’ Franco Schinardi come e’ cambiata la mamma marina in peggio …no fra’….un caro abbraccio e prego dio che ti faccia rimanere sempre in salute….Felice navigazione Comandante….

  46. Bruno Caleffi dice:

    Ciao Franco, sempre presenti fra’.

  47. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Franco Signore dei mari e d’altri tempi

  48. Peppino Cartosciello dice:

    NN me ne parlàte. ma questa persona, si è ridotta così per il soldi????????

  49. Sebastiano Parisi dice:

    Ezio, hai ragione, almeno allora il comando “FACIT AMMUINE” veniva dato per far credere che si stava facendo qualcosa. Oggi questo comando non serve perchè l’ammuina c’è l’hanno direttamente nel cervello, è per questo che non fanno niente perchè loro, politici compresi, credono che stanno già facendo qualcosa. Invece basta vedere la situazione politica e si capisce tutto, voi pensate che i baluba si piegheranno alla ragione internazionale, ma quelli stanno peggio di noi con una nazione federale in cui i vari stati governati da fazioni avverse al potere centrale il quale non può fare le cose come vorrebbe, deve farle in modo da non dare troppo spago ai media contrari, lì basta molto poco per portare masse enormi in piazza. L’errore è all’origine, i nostri fucilieri non dovevano scendere a terra, e questo era dovere del comando operativo impedire che ciò avvenisse.

  50. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Sebastiano Parisi e ciao a tutti…questo è uno dei punti principali e nodali. Chi ha dato l’ordine? Perché non erano scortati anche da una nave militare? Chi ha permesso questo tipo operazione? Chi la ha legittimata al Governo? Chi e cosa c’era a bordo della Lexie? Chi è cosa ha fatto arrabbiare così gli indiani? E chissà ancora quanti altri interrogativi che a parere mio dovevano essere chiariti in patria alla magistratura italiana come da diritto internazionale…

  51. Enea Remo dice:

    Ezio , vedi cosa stanno facendo a roma, da una mesata , e chissà per quanto ancora

  52. Enea Remo dice:

    🙁 già

  53. Maria Carla Torturu dice:

    Io piango spesso per cui sono esperta di pianti :-)…nella mano destra nasconde una cipolla

  54. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Marinaia MariaCarla Torturu hahhahhaha :-9 meno male che riesci a sdrammatizzare in questo momento di profondo dolore per i familiari dei colleghi e per il popolo ridotto ad ogni sorta di umiliazione…

  55. Peppino Cartosciello dice:

    NN me ne parlà. ma questa persona, si è ridotta così per il soldi????????

  56. EZIO VINCIGUERRA dice:

    boh?
    🙁

  57. Sebastiano Parisi dice:

    Sono perfettamente d’accordo, questo altro non fà che rafforzare la mia idea, L’AMMUIN c’è l’hanno direttamente nel cervello.

  58. Franco Schinardi dice:

    Caro Ezio, Sebastiano ha espresso in modo eccelso un parere che ho sempre condiviso sin dal primo momento. Per quanto attiene invece il pensiero di Ezio, in passato avevo detto che è necessario denunciare alla magistratura i responsabili del Governo che hanno permesso il rientro in porto della Lexie, la sottrazione delle armi italiane e l’arresto dei nostri fucilieri.

  59. Massimo Pastore dice:

    I responsabili non sono solo al Governo ma anche con le stellette

  60. Franco Schinardi dice:

    Certo, anche loro Massimo

  61. Marinaio Nero dice:

    rispettato/onorato da tutti su tutti i fronti deriso da un governo da operetta !!

  62. Antonello Marras dice:

    Sig. Ministro:
    Lei ha dimostrato che è tutto chiacchera e distintivo:
    forse avrà capacità di condurre mezzi, ma le manca la totale capacità di saper condurre gli uomini

  63. Claudio Cecca dice:

    è nova…..

  64. Sergio Ruggiu dice:

    dimissioni immediate o cambio di guardia lui in India Girone e Latorre in Italia::::::::::::::::::

  65. Salvatore Scopelliti dice:

    io non sarei molto contento della situazione che si è creata chi paga sono i due nostri marò,chi a combinato i guai avranno quello che si meritano,cioè il verdetto dell’Italia completa,non credo che Di Palma sia indifferente,se ha sbagliato come ex Amiraglio,tutta la sua grande carriera va a farsi benedire.

  66. Bruno Caleffi dice:

    Signori, il Grecale era a 30 minuti. Bastava andarli a prendere, non saremmo qui a discuterne.

  67. MARCELLO MORELLI dice:

    Rapporto dell’Amm. Piroli sul “caso Marò”!
    Secondo una rapporto pubblicato dalla Repubblica, redatto dall’Amm. Piroli nei giorni successivi all’arresto di Latorre e Girone, i colpi cal. 5,56 trovati sui corpi dei “pescatori” sarebbero stati sparati da armi appartenenti ad altri due Marò di cui vengono citati i nomi.
    Vi sono diversi punti da chiarire e fra questi il primo è se il rapporto di Piroli esiste e al riguardo le imbarazzate dichiarazioni di Terzi ieri sera a “In Onda” su La7 fanno ritenere di si. Gli elementi che vi sono contenuti corrispondono al vero? Questo è il secondo punto e anche qui i dettagli resi noti, compresi i nomi dei Marò cui apparterrebbero le armi che hanno sparato, appaiono realistici. Come questi sono stati acquisiti da Piroli (tratti dai rapporti della polizia indiana? dichiarazioni di Latorre e Girone? relazione dei CC del RIS/ROS che hanno assistito alla perizia balistica?) costituisce infine il punto fondamentale. Ora resta da chiedersi chi, considerando valido il rapporto Piroli, lo ha fatto uscire e non è difficile ipotizzare che sia uno sgambetto a Monti e soprattutto a Di Paola. La risposta? Se il rapporto è falso attendiamo la smentita della Marina o della Difesa e saremmo interessati anche a conoscere se il rapporto, credibile o meno, sia stato consegnato alla Magistratura italiana, militare e ordinaria, che ha aperto un fascicolo sul caso. Qualora non fosse stato consegnato si aprirebbe la prospettiva di serie conseguenze penali per i responsabili dell’occultamento.

  68. Antonio Colacino dice:

    E soprattutto, Signor Ministro /Ammiraglio: qual’è la verità???

  69. Francesco Speranza dice:

    Ma questi ministri, piangono tutti!!!!

  70. STELLA PASQUALE dice:

    E’ LAPALISSIANO CHE COMUNQUE DEVONO TUTTI SALVARE LA FACCIA E NON I NOSTRI COLLEGHI .SIMILI COMPORTAMENTI AI TEMPI DEL MIO COMANDANTE NO SI SAREBBERRO LONTANAMENTE VERIFICATI , C’E’ BISOGNO ASSOLUTO DI INVERTIRE LA ROTTA,MA QUANTI E CHI LO FARA’……..UN VOLTA SI DICEVA ADDAVENI’ BAFFONE… MA TEMO ORMAI CHE….

  71. Michele Romeno dice:

    Più che napoletane, poichè sembrerebbe un offesa per chi lo è come me, direi lacrime da…. coccodrilllo!!!

  72. Alberto Zuccarello dice:

    Dopo questa dolorosa ma necessaria parentesi politica, credo che il “commosso” ministro verrà premiato con un bel posto di dirigente alla Finmeccanica o all’Eni.

  73. Daniele Gronchi dice:

    Tutti noi sappiamo come le informazioni possono essere “modificate, oscurate, cancellate e manipolate” al giorno d’oggi in questo Mondo Globalizzato e sopratutto nella nostra “vecchia” e cara ITALIA.
    “I Nostri Fucilieri non hanno ucciso nessuno” – sono professionisti, sono militari ITALIANI e vi dico che anche nella peggiore delle ipotesi……. sempre che siano stati o loro o altri Graduati di Truppa del Team imbarcati sulla LEXIE ad aprire il fuoco quel maledetto 15 febbraio 2012, bhe sapete che vi dico,……. evidentemente quelli non erano pescatori – forse si tra una pescata e l’altra, ma sotto sotto poi erano altro – e non avevano canne da pesca in mano……..ma altro che è stato opportunamente gettato dagli altri “pescatori” nelle profondità marine…. e i nostri Uomini hanno fatto solo e solamente il PROPRIO DOVERE = Proteggere e Difendere una Nave (Pezzo di Italia produttiva) da una minaccia ad opera di soggetti esterni. Ricordate: Un Fuciliere della Brigata San Marco della Marina non è un Cow Boy, è un professionista perfettamente addestrato ad operare in situazioni estreme ed imprevedibili, se hanno sparato è perchè hanno visto non “canne da pesca” ma “armi lunghe” sul “presunto peschereccio”. L’India – (Grande Paese con Giustizia Democratica) – mi deve ancora spiegazioni sul perchè i Corpi dei “presunti pescatori” sono stati cremati subito e il Proprietario del “Presunto peschereccio” abbia affondato il giorno dopo il pagamento della somma in Denaro il proprio Natante. Inoltre la Procura della Repubblica Italiana di ROMA sta ancora aspettando le notizie degli Atti sulle Indagini delle Autorità Indiane (Polizia del Kerala o NIA che sia). Credete che l’india risponda? Ho qualche dubbio! W IL SAN MARCO!

  74. MARCELLO MORELLI dice:

    O si ritiene che il rapporto sia una bufala (e non lo è) o si tiene in considerazione. Nel secondo caso si deve prendere atto che i colpi rinvenuti nei corpi dei “pescatori” sono stati sparati da armi italiane. Non sarò certo io a sostenere che in questo caso si sia voluto uccidere gratuitamente, se i colpi hanno avuto lo scopo di fermare una concreta minaccia sono stati più che giustificati. Io però ho posto il problema del perché il rapporto è stato tenuto segreto fuorviando tutte le valutazioni facendo impostare la campagna in difesa di Massimiliano e Salvatore (ma in realtà di altri Marò) su premesse sbagliate. Questa è una ulteriore vergogna che va ad aggiungersi a tutto quanto abbiamo avuto la sventura di assistere fino ad ora. Ripeto, vogliamo sapere chi sono i responsabili di questa truffa ai cittadini italiani.

  75. Edoardo Medini dice:

    Buona sera Marcello, se hanno sparato loro è stato per contrastare una minaccia e sono più che giustificati, su quella nave non stavano per pettinare le bambole. Quello che non capisco è altro: Il 3 aprile escono una serie di articoli, anche di quotidiani indiani, nei quali si afferma che non è stata trovata l’arma che ha sparato..poi il 10 aprile, inprovvisamente si dice il contrario……qualcosa non torna

    http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/maro-arrestati-times-of-india-alla-polizia-di-kerala-manca-larma-del-delitto-1178836/

    http://www.stelladitalianews.com/india-la-polizia-del-kerala-non-trova-larma-del-delitto/

    http://www.in20righe.it/esteri/444-maro-nuovo-rinvio-e-interrogatorio-senza-garanzie.html

    http://news.panorama.it/esteri/War-Games/Indiani-senza-prove-contro-i-maro-ora-cercano-un-arma-fantasma

    http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2012/04/10/APPYmRHC-identificati_pescatori_ucciso.shtml

  76. Alpinaccio Markus dice:

    Ok, ma questa come la spiegate allora? “Ma non basta. Secondo le dichiarazioni rese alle autorità indiane dal comandante della petroliera «Enrica Lexie» e dal comandante del nucleo militare di protezione, il peschereccio con i pescatori morti sarebbe diverso per forma e colore, da quello che si era avvicinato alla petroliera italiana. E a dimostrarlo ci sarebbero un video e alcune foto scattate proprio dai marò durante l’azione dissuasiva: documenti fondamentali per far luce sulla vicenda.” http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=2699&IDNotizia=495026 ***FORZA_LEONI*** Liberiiiiiiiiiii

  77. MARCELLO MORELLI dice:

    Dai commenti che contengono interrogativi e perplessità emerge la necessità che chi di dovere faccia chiarezza. Finché ciò non avverrà saranno discussioni basate su costruzioni senza fondamenta. Una pausa di riflessione!

  78. Ciro Laccetto dice:

    Concordo Marcello e aggiungo che restiamo in attesa si smentita o conferma circa l’articolo del quotidiano che cita un Ammiraglio con cognome e nome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *