Chi è un Signore dei mari

di Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

Alla memoria dell’ammiraglio Franco Papili, in ricordo di una giornata indimenticabile trascorsa in compagnia dei marinai di una volta accompagnati e vegliati dalle loro Penelope…

Ezio Vinciguerra (www.lavocedelmarinaio.com)Nella mia carriera di uomo di mare,  mi sono posto tante volte questa domanda: ma chi è veramente un Signore dei mari?
È colui che entra in punta di piedi, senza invadere lo spazio sacro dell’altro, senza condizionare l’unicità, l’originalità, l’individualità, senza imposizioni o richieste faziose e interessante e falsa retorica militare.
È colui che sta vicino con la vocazione di comunicare fiducia, stima, ottimismo, incoraggiamento ad andare avanti, a cavalcare il successo, a riconoscere i propri errori, a raggiungere traguardi sempre più alti, senza invidia e timore di essere superato perché sa di aver agito nel rispetto del Giuramento per servire la Patria con onore.
È colui che fa tutto per l’altro, senza risparmiarsi, senza rendiconti, con l’unico desiderio di condividere il proprio “tutto” al parigrado, superiore o subalterno.
E’ colui che ripone per l’equipaggio lo spirito di  conservazione per quel semplice ma primordiale valore che è l’amore per la vita in questa Gerusalemme terrena.
E’ colui che verrà ricordato ai posteri perché vive nella Gerusalemme eterna.
Ognuno raccoglie ciò che semina  e il male, come il bene, tornano sempre indietro… anche a distanza di tempo.

13.4.2013 ammiraglio Franco Papili - www.lavocedelmarinaio.com

Quelli come noi perdono mai la speranza.
So che è molto difficile, in questi tristi momenti, dove sconforto e scoramento si mischiano a mille altri pensieri compresa la vergogna e l’onta che stiamo subendo.
Tutti i nodi vengono al pettine, è solo questione di tempo. La verità è sempre ed è solo una.
Ora che abbiamo toccato l’apice o il baratro della nostra italica storia, mi sento di affermare, senza presunzione alcuna che:
quelli come noi, che indietro non  lasciano incompiute persone e cose; quelli come noi, che quotidianamente ci  sacrifichiamo e caparbiamente ed ostinatamente lottiamo per il bene di quella  continuità terrena che si chiama ”vita; quelli sappiamo benissimo che non si può abbassare la guardia perché il nostro unico desiderio comune è la Patria e l’Onore senza alcuna retorica e demagogia di parte”.

13.4.2013 celebrazioni ammiraglio Franco Papili - www.lavocedelmarinaio.com

Partiamo verso l’orizzonte,
forse incontreremo Achille,
forse nuovi lidi ci aspettano.
Anche se non siamo più
le armate che muovevano cielo e terra,
siamo come siamo,
resi un po’ più deboli dal tempo
ma forti nella volontà
di continuare, di cercare, di trovare
e non cedere!
Odisseo
(Ripartenza da Itaca)

13.4.2013 anmi stabia per celebrazione ammiraglio Papili

Per saperne di  più:
http://www.lavocedelmarinaio.com/2013/04/franco-papili-ammiraglio-di-una-volta/

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Marinai di una volta, Sociale e Solidarietà. Permalink.

36 risposte a Chi è un Signore dei mari

  1. Nino Bucci dice:

    Heureux celui qui, comme moi, fit un grand voyage !

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Antonio Cimmino, grazie per l’ospitalità a te e a tutti. Ci tengo a sottolineare che sono pronto a ritornare qualora ci fosse un seguito a questa bellissima celebrazione in onore di un Signore dei mari d’altri tempi dove equipaggi di diverse generazioni hanno sottolineato con la loro presenza la vicinanza alla moglie e all’indimenticabile Franco Papili

  3. Filippo Bassanelli dice:

    Confermo tutto ciò che hai scritto caro Ezio.un saluto.

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Filippo,
    Partiamo verso l’orizzonte,
    forse incontreremo Achille,
    forse nuovi lidi ci aspettano.
    Anche se non siamo più
    le armate che muovevano cielo e terra,
    siamo come siamo,
    resi un po’ più deboli dal tempo
    ma forti nella volontà
    di continuare, di cercare, di trovare
    e non cedere!
    Odisseo
    (Ripartenza da Itaca)

  5. Orlando Abaterusso dice:

    Ciao Ezio vero mi e’ piaciuta tantissimo

  6. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Orlando Abaterusso, grazie. E’ stata una celebrazione indimenticabile

  7. Orlando Abaterusso dice:

    Ciao Ezio di nulla lo spero anche io e’ bellissimo ritrovarsi uniti

  8. Pino Marinaio dice:

    Ciao Ezio e speriamo che ci sia anche l’anno prossimo.

  9. Orlando Abaterusso dice:

    ciao Ezio carissimo ma prego Marinai per sempre un grande abbraccio sto leggendo il Tuo capolavoro bellissimo grazie per avermelo donato

  10. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Non appena termini la lettura di emigrante di poppa mandami una mail delle sensazioni che hai provato. Un abbraccio a te Orlando Abaterusso

  11. Marina Fantera dice:

    Grazie Ezio è storia è favolosa e queste foto danno un senso,un abbraccio a te e ai marinai.

  12. Marco Del Gaudio dice:

    “Caro Ezio, grazie ancora.”

  13. Antonio Petrelli dice:

    … anche la mia la nostra MARINA la nostra sicurezza in mare..ciaoooooooo

  14. Igor Azzarita dice:

    Sono vicino a tutti voi marinai e forze armate in genere riguardo ai maro’

  15. Maria Corsi dice:

    urca se mi piaceeeeeeeeeeeeeee

  16. Marinaio di Lago dice:

    GRAZIE ANTONIO A TE E A ANMI STABIA E BELLISSIMA EZIO ..CONDIVIDO…

  17. Mario Sicignano dice:

    “grazie a voi tutti per la partecipazione all’evento.”

  18. Anna Maria Filigheddu dice:

    “Ciao amico mio….grande uomo…!!!!!!!! ti abbraccio forte forte!!!! <3"

  19. Antonio Corsi dice:

    Presente alla Commemorazione del terzo anniversario dalla morte dell’Ammiraglio Franco Papili. S. Messa, deposizione corona sulla lapide e pranzo sociale in quel di Lettere con i marinai di una volta

  20. Antonio Corsi dice:

    A proposito. Desidero ringraziare l’amico Ezio Pancrazio Vinciguerra per il suo meraviglioso libro “Emigrante di poppa” con dedica autografa.
    L’amico Antonio Cimmino per il libro “Il Real Cantiere di Castellammare di Stabia” e le bellissime stampe.
    IL collega Mario Sicignano e consorte per l’organizzazione e il mio cicerone accompagnatore Pozzillo Luigi per avermi soprattutto fatto rivivere la guida nel napoletano

  21. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Antonio Corsi, grazie a te e a voi ho trascorso una giornata da marinaio. Penso che ci sarà un seguito e come ti ho anticipato…fai un fischio ed accorriamo anche a Sora . Un abbraccio presidente

  22. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Dimenticavo…non appena terminate di leggere il libro mi aspetto le sensazioni di un vostro commento che non esiterò un attimo a pubblicare a vostra firma sul blog

  23. Fernando Antonio Toma dice:

    Grazie Ezio,
    solo un grande come te puoi donare dei ricordi cosi’ preziosi…Grazie

  24. ANMI STABIA dice:

    UN AFFETTUOSO RINGRAZIAMENTO PER TUTTI I POST CHE RICORDANO IL NOSTRO MARINARESCO PASSATO PIENO DI GLORIOSA STORIA ,GRAZIE DI CUORE !!!!!!!

  25. Nicolas Rotunno dice:

    grandissimo marinaio

  26. Fernando Antonio Toma dice:

    ciao e grazie sono stato imbarcato con l’Ammiraglio Papili che era a Comdinav Due su Nave Impavido .. !!!

  27. Cav. Vincenzo Vattone dice:

    Ciao e grazie per le belle foto,anche ad Aprilia sta nascendo Anmi di cui sono iscritto.Un abraccio Cav.Vincenzo

  28. Silvana De Angelis dice:

    il silenzio della sera e il lento ondeggiare del mare vi trasportino con tanta dolcezza nel beato mondo dei sogni……Buonanotte marinai cari….a domani!!!!!

  29. Nino Bucci dice:

    Avrei voluto tanto esserci!

  30. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Nino spero che ci sia un’altra occasione

  31. Carissimi purtroppo impegni hanno remato contro la mia presenza a Castellammare di Stabia per l’evento. Voglio ringraziare comunque gli amici con i quali telefonicamente mi hanno permesso anche se in voce, di condividere un momento di partecipazione emotiva attraverso il saluto al gruppo presente.
    Un caro abbraccio
    Alfonso ZAMPAGLIONE
    NIHIL OBEST

  32. Angelo Pala dice:

    buon giorno a tutto il gruppo, buona giornata, ciao

  33. Antonio Corsi dice:

    Grazie, Ezio, per la cortesia
    Un fraterno abbraccio
    Antonio

  34. Tommaso Lorusso dice:

    “E non ci dici niente? La prossima volta veniamo anche noi…”

  35. Giorgio Sorsicola dice:

    solo adesso sono venuto a conoscenza della scomparsa dell’Ammiraglio Franco Papili. Ho avuto il piacere di conoscerlo quando era comandante di Comdinav DUE sono stato in crociera con lui in
    Egitto. Uomo severo ma di un animo grande la sua porta era sempre aperta per qualsiasi problema chiedeva tanto ma dava tantissimo sono profondamente addolorato per la sua scomparsa Cordiali saluti Giorgio Sornicola

  36. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Giorgio, è bella anche la tua testimonianza che si unisce a quella dei Frà di ANMI STABIA che sicuramente celebreranno anche l’anno prossimo la scia che quest’uomo di mare ha lasciato nel suo passaggio sia alla gente di mare che ai stabiesi. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *