Adunata

di Carlo Di Nitto

ovvero: ASSEMBLEA A POPPA!


Su una vecchia Nave da Battaglia (Lepanto?) nei primi anni del ‘900 .
Naturalmente, tutti rigorosamente a piedi scalzi scalzi!

ADUNATA (toto carlo di nitto) www.lavocedelmarinaio.com

Questo articolo è stato pubblicato in Curiosità, Marinai, Marinai di una volta, Navi, Racconti, Recensioni. Permalink.

37 risposte a Adunata

  1. Perler Art dice:

    Grazie Mille Ezio spero tu stia bene

  2. Carlo Di Nitto dice:

    Caro Ezio: la prossima settimana sarò in rete poco e niente. Mi aspettano una serie di impegni (tutti insieme, ogni santo giorno) per il Gruppo ANMI che mi terranno spesso lontano dalla tastiera del PC !!

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Carlo Di Nitto …ieri ci sei mancato. Un abbraccio

  4. Bruno Bardelli dice:

    Oggi ho spiegato ad una mia amica perchè i marinai si chiamano Fratelli o semplicemente Frà…….All’inizio era l’appartamento allo stesso contingente….. poi stesso corso…… poi stessa sede e alla fine l’appartenenza nella Marina Militare Italiana. Poi ci sono dei frà che hanno lavorato nella stessa Impresa, ditta o Società quelli sono frà un po’ speciali vero? (Bruno Bardelli)

  5. Joseph Gorgone dice:

    Grazie Carlo per le tue sempre belle foto”

  6. Antonio Melis dice:

    “Grazie tante Carlo di questa bella immagine che ci riporta ai tempi dei veri Marinai di Acqua Salata !!!!!”

  7. Antonietta Scalisi dice:

    “bellissima questa immagine!”

  8. Marinaio Telegrafista dice:

    A piedi nudi ma con un cuore grande come il mare dei marinai di una volta. Grazie Carlo Di Nitto

  9. Filippo Bassanelli dice:

    Stavano alle scuole di POLA PERIODO invernale.

  10. Roberto Tento dice:

    Penso che fra’ Ezio che noi marinai passano gli anni ma rimaniamo sempre quelli…la forgiatura e’ quella….siamo come il vino buono …piu’ sta nelle botti e’ piu’ diventa pregiato….Felice notti marinaiD’italia..

  11. EZIO VINCIGUERRA dice:

    …già! Marinai di una volta, marinai per sempre. Ne ho avuto ampia conferma a Castellammare di Stabia ieri l’altro. Un abbraccio a tutti

  12. Bruno Caleffi dice:

    ahahaha 🙂 si Carlo, quante assemblee a poppa e leggevo i puniti. Ma sempre con le scarpe. Grazie Carlo, buona domenica.

  13. Antonio Melis dice:

    Grazie tante Carlo felice Domenica

  14. Camillo Licciano dice:

    Scalzi perché la coperta era in teck,ed al posto di lavaggio ti toccava il frattazzo,secchio con lasciva,e ramazza (detta anche la bionda).

  15. Edoardo Zamino dice:

    probabilmente l’equipaggio andava scalzo per non rovinare la coperta che era di legno,le scarpe in quei tempi avevano i rinforzi sia sotto la punta che sotto il tacco in metallo.

  16. Antonio Corsi dice:

    Non sarebbe male tornare a quei tempi con lo stato di “diritto” attuale

  17. Pietro Rossi dice:

    potrebbe essere oggi? non credo……c’è il vil denaro che comanda…

  18. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao a tutti. Scalzi come a Gesù Cristo altro che sponsorizzati…
    Pietro Rossi non ci pensare è solo un brutto sogno. Chissà se si sveglieranno, pagheranno con l’espiazione e si renderanno conto che ci hanno portato molto più indietro dell’8 settembre.
    Godiamoci questa domenica che è meglio e un abbraccio a tutti grande come quel mare che abbiamo dentro

  19. DINO TURCHETTI dice:

    ERA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO

  20. Carlo Di Nitto dice:

    Caro Ezio, il tuo commento mi ha suggerito una considerazione: hai fatto caso che, nonostante la mancanza di scarpe, questi Marinai (con la M maiuscola) sono quasi tutti con il sorriso sul volto? Altri tempi ….

  21. Roberto Tento dice:

    Grazie Carlo Di Nitto ..un caro abbraccio a te e voi tutti…

  22. Fernando Antonio Toma dice:

    Grazie Carlo una buona serata e un saluto a tutti !!

  23. Marco Ximenes dice:

    Grazie Carlo. Queste foto meravigliose fanno riflettere sull’Italia del tempo rapportata all’Italia di oggi.

  24. Capelli Bruno dice:

    altri tempi allora realmente era patria e onore…….

  25. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Caio Carlo e ciao a tutti … non conoscevano il Decreto Legislativo 231/90 (introduzione orario di lavoro e straordinari) e successive modificazioni per ovvi motivi di epoche diverse: loro erano marinai di una volta con le vocazioni e quindi marinai per sempre!

  26. Fernando Antonio Toma dice:

    Grazie Carlo una buona serata

  27. Joseph Gorgone dice:

    Grazie mille!

  28. Antonio Piccolo dice:

    grazieeeeeeeeeeeeeee

  29. Renato Comizio dice:

    GRAZIE

  30. Gerardo Grella dice:

    Grazie Carlo come sempre….buona giornata a tutti

  31. Marco Ximenes dice:

    Grazie Carlo.

  32. Izzo Aurelio dice:

    Cintinua così; è sempre un poacere vedere quester foto.

  33. Bruno Caleffi dice:

    che bei ricordi, veri Grazie Carlo.

  34. Roberto Tento dice:

    Solo tu grande Presidente puoi donare dei ricordi cosi’ preziosi…Grazie

  35. Antonio Piccolo dice:

    AL MIO ONORATO FRA!!! CARLO IL MIO PIU’ AFFETTUOSO RINGRAZIAMENTO PER TUTTI I POST CHE RICORDANO IL NOSTRO MARINARESCO PASSATO PIENO DI GLORIOSA STORIA ,GRAZIE DI CUORE !!!!!!!

  36. Carlo Di Nitto dice:

    Carissimo Fra’ Tony, sono io che ti ringrazio per l’apprezzamento. D’altra parte i nostri Padri meritano questo ed altro. Un fraterno abbraccio !!!!

  37. Nicolas Rotunno dice:

    grandissimo marinaio carlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *