La preghiera dei navigatori di Facebook

a cura di Toty Donno

Il testo, di Patrizio Righero, arriva dal Centro Giovani diocesano di Pinerolo. Certamente può essere una buona bussola per non perdere la rotta giusta tra i flutti virtuali della navigazione on line…

In questo angolo del mondo digitale, Signore, ci sono centinaia di nomi, appiccicati alle pareti di una casa che esiste solo sullo schermo e nella mia fantasia. Li chiamo “amici”, ma molti di loro li conosco poco, altri solo di vista, altri ancora sono poco più che volti (a volte nemmeno quelli!).
Qualcuno non l’ho incontrato, qualcun altro vive dall’altra parte del mondo; con qualcuno condivido molto con altri poco o nulla. Alcuni li ho scelti. Altri hanno scelto me. E ora sono qui, sulla mia home come sorelle e fratelli, posti sulla mia rotta virtuale.
Te li affido, Signore, uno per uno. Ti affido le loro speranze, le loro paure, i loro progetti di felicità.
Rendimi, per loro, immagine – sia pur sbiadita! – del tuo amore paziente e misericordioso. Rendimi amico vero, pronto ad ascoltare, a condividere, a esserci. Rendimi apostolo, capace di annunciare,
anche sul Web il tuo Vangelo di salvezza.
Ti ringrazio, Signore, per questo spazio immenso, per questa vita a colori, per questi incontri che forse non sono così casuali.
Tuttavia, Signore, di chiedo di non lasciarmi affogare in questo mare di finta compagnia: risveglia in me il desiderio di uscire là fuori, di ascoltare voci reali, di abbracciare persone autentiche e stringere amicizie vere.
Amen.

Questo articolo è stato pubblicato in Le parabole e ritratti di Toty Donno, Poesie, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

19 risposte a La preghiera dei navigatori di Facebook

  1. Franco dice:

    Anche se non conosciamo e non conosceremo magari mai, i volti di coloro con cui siamo in contatto, siamo “fratelli in Cristo”, e i fratelli, sorelle sono con i loro volti nei nostri cuori, e il loro nome scritto sul palmo della nostra mano, ciao Patrizio.

  2. Gianni Liguigli dice:

    Condivido e un abbraccio a Ezio e a tutti i naviganti

  3. Toty Donno dice:

    BUON LUNEDI’
    RICOMINCIAMO
    E’ UN PO’ FATICOSO IL LUNEDI’
    NON DICIAMOCI BUGIE
    PERO’
    BASTA UN PICCOLO SFORZO
    LA VITA CONTINUA
    LA VITA HA BISOGNO DELLA NOSTRA
    ENERGIA
    NEL LAVORO
    NELLA FAMIGLIA
    NELLO STUDIO
    NELLE CORSIE DEGLI OSPEDALI
    DIAMOCI DA FARE PER IL NOSTRO
    MONDO MIGLIORE

  4. Marinaio di lago dice:

    In fondo se il mondo finisse
    e finisse al più tardi tra qualche giorno
    chiederei solo se possibile di poterci riprovare

  5. Lupo di Mare dice:

    Anch’io farei la stessa cosa e cioè vivere la vita. Complimenti sinceri

  6. Francesco Greco dice:

    splendida serata Ezio

  7. Anna Maria Filigheddu dice:

    Ti auguro di navigare in un mare calmo… su di un veliero colmo d’amore!!

  8. Maria Balducci dice:

    una preghiera scritta col cuore

  9. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao a tutti, credo che sia di aiuto e conforto a noi navigatori.
    Un abbraccio a tutti gli amici di facebook

  10. Toty Donno dice:

    sempre lo sia Ezio, carissimo fratello, ti auguro un buon inizio di settimana, un abbraccio amico mio….hola 😉

  11. Giovanni Montino dice:

    notte a tutti fra’ lontani e vicini, e che egli segui la nostra strada e che ci accompagni fino alla fine.

  12. Antonio Pagliara dice:

    Fratellino, buona serata

  13. Fabrizio Di Carlo dice:

    grande Ezio Pancrazio Vinciguerra

  14. Francesco Montanariello dice:

    Buonaserata Ezio.-

  15. Clara Funiciello dice:

    ….la preghiera del marinaio ….l’ho pubblicata ed affissa sulla rotonda di taranto dedicta da me….ai marinai d’italia ….come assessore con delega alla toponomastica….sul lungomare di taranto!!!!

  16. Francesco Montanariello dice:

    Grazie assessore.-

  17. Franco La Rosa dice:

    Grazie, sopratutto x quelli che sono in cielo.

  18. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie a voi tutti e all’assessore Clara Funiciello per il messaggio di conforto per i naviganti che assume un valore concreto in questo momento veramente difficile per la città di Taranto (che è stata mamma e culla di molti noi marinai).

  19. Spina Dorsale dice:

    Ciascuno di noi è, in verità, un’immagine del grande gabbiano,
    un’infinita idea di libertà, senza limiti.
    – Richard Bach –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *