13 gennaio 2012 – Isola del Giglio

…per non dimenticare, mai.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

49 risposte a 13 gennaio 2012 – Isola del Giglio

  1. Stefano De Marco dice:

    R.I.P.

  2. Antonella Cerretti dice:

    R.I.P.

  3. Toty Donno dice:

    Che possa esserci sempre LUCE nei vostri occhi, VERITÀ nelle vostre parole, ALLEGRIA nel vostro sorriso, UMILTA’ nei vostri sentimenti, SAGGEZZA nelle vostre attitudini, FEDE per guidare la vostra vita anche da lassù e, soprattutto, AMORE nel vostro cuore per amare DIO e il PROSSIMO e PERDONARLO!

  4. Marinaio Telegrafista dice:

    …è lo specchio della situazione italiana. Questo è il paese Italia…..

  5. Marinaio Di Lago dice:

    …Solo interessi personali non pagherà nessuno

  6. EZIO VINCIGUERRA dice:

    …per non dimentica, mai.

  7. Pietro Scognamiglio dice:

    È “salutare” chi merita come si deve con una telefonata,una email,una cartolina…senza inchini:(

  8. Antonio Barzagli dice:

    Vero, ma L’italia degli ultimi anni con Berlusconi, si era abituata anche a troppi baciamani oltre agli inchini e si era abituata a non sentirsi mai, ma dico mai, rersponsabile per le cazzarte commesse.

  9. LUCIANO SANTORO dice:

    ONORE ALLE VITTIME!!!! DA RICORDARE CON IMMUTATO DOLORE!!!…. E SINCERAMENTE DICO CORTE MARZIALE!!! E PLOTONE DI ESECUZIONE PER IL COMANDANTE SCHETTINO!!! SCHIFO DELLO SCHIFO E VERGOGNA DELLA VERGOGNA SI E’ MACCHIATO DI ABBANDONO NAVE!!! CON I PASSEGGERI ANCORA ABORDO NAVE!!!! NON SI E’ MAI VISTO!!!!!…. FORSE LUI SCHETTINO NON RAMMENTA LE GESTA DEL GRANDE COMANDANTE CALAMAI!!!.. COMANDANTE DEL TRANSATLANTICO ANDREA DORIA FIORE ALL’OCCHIELLO DELLA MARINA CIVILE ITALIANA SPERONATO DI PRUA DALLA NAVE STOCOLM……… FU TRATTO IN SALVO DAI SUOI UFFICIALI CHE TORNARONO SULLA NAVE ANDREA DORIA CHE AFFONDAVA INESORABILMENTE PER PORTARLO A TERRA CON LORO !!!!!!!!!!!!!……….. IL COMANDANTE CALAMAI VOLEVA AFFONDARE CON LA SUA NAVE COME TRADIZIONE MARINARESCA IMPONE!!!! FACCIO PRESENTE CHE (TUTTI I PASSEGGERI DELL’ANDREA DORIA ERANO STATI MESSI IN SALVO) E OGGI INVECE CI RITROVIAMO SCHETTINO!!!!! CHE HA FATTO COME I TOPI CHE AFFOLLANO LA STIVA!!!! COME HA VISTO LA MALA PARATA SI E DATO LIBERTINO!!!!! BRAVO SCHETTINO BRAVO!!!!!!….. ANCHE SE TI SALVERAI DAL GIUDIZIO TERRENO NON TI SALVERAI DA QUELLO DIVINO!!!!!!!!………. AI SULLA COSCENZA TROPPI MORTI!!!!!!.. VIGLIACCO BASTARDO VIGLIACCO!!!!!!!!!………………..

  10. Pietro Scognamiglio dice:

    Giusto Antonio,ma credimi,mai riconosciuto in lui…in niente,neanche quando… !!!

  11. Brino Massini dice:

    …onore alle vittime ….per colpa di uno scellerato!!!!!

  12. Angela Lua dice:

    Pace a loro e alle famiglie……….brutta storia

  13. Franco La Rosa dice:

    Oggi alle 14,00 sulla RAI, ha avuto il coraggio di accusare primo ufficiale, timoniere e anche coloro che in qualche modo hanno cercato di salvare tutti…dopo essere fuggito vigliaccamente dalla nave lasciando al loro destino tutti i passeggeri a lui affidati, e il suo avvocato, ha avuto il coraggio di dire in studio : “cosa volevate che si suicidasse”??? forse avrebbe fatto meglio a morire da comandante, che vivere con quelle 32 persone morte che avrà sempre sulla coscienza…invece stava a “divertirsi” con quella poco di buono dell’amichetta…..

  14. Alfina Siligato dice:

    Secondo la mia umile opinione, anche se ha cercato di scaricare la responsabilità di questo disastro sul primo Ufficiale,sul timoniere o altri, per me era lui il Comandante e lui ne risponde in prima persona.

  15. Spitaleri Fili dice:

    ma kon ke coraggio appare in tv per dare la sua versione boh ….

  16. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao a tutti è quello che ormai sosteniamo in troppi, tanti. Più che venduto si è svenduto ed ha speculato su troppi, tanti e sulle disgrazie di 32 vittime innocenti che potevano essere anche molte di più…

  17. A.N.M.I. PESCIA dice:

    R.I.P.

  18. Elvira Chianchiano dice:

    Una prece e R.I.P.

  19. Ciro Laccetto dice:

    Riposino in pace

  20. Federica Nulli Amadio dice:

    Il mio cuore è con loro!!!!

  21. Giovanbattista Frontera dice:

    Condivido

  22. Raffaele Magliulo dice:

    R.I.P.

  23. Caterina Mazzaferro dice:

    Per non dimenticare!

  24. Marco Ximenes dice:

    Una preghiera per le 32 vittime. R.I.P.

  25. Andrea Paleologo dice:

    E un calcio in culo a Schettino!

  26. Guido Fucci dice:

    R.I.P.

  27. Fogli Gabry dice:

    In ricordo….
    Gabry.

  28. Idrocolor Nuove Soluzioni dice:

    R.I.P.

  29. GiuseppeGiacopello dice:

    R.I.P.

  30. Antonio Baldari dice:

    R.I.P.

  31. Stefano De Marco dice:

    In ricordo.

  32. salvatore laboccetta dice:

    Il mio cuore è con loro!!!!

  33. Pina Argento dice:

    r.i.p.

  34. Eleonora Giovannini dice:

    BALLATA TRISTE
    Cala la musica in me,
    dall’angolo morto in cui risiedo,
    nel suo muschio di abbandoni.
    Ma inizia un ballo liquido
    verso la luce dei sogni.
    Un abito di zucchero ti avvicina
    ed una rondine bianca si apre
    sulla mia bocca.
    Sembri un oboe che mi conduce
    nei giardini di neve fiorita.
    E poi una corda d’oro,
    uno sbuffo di arpe, una viola,
    un temporale di fiori.
    Senza alcun ricordo mi chiami,
    ti muovi ancora con me.

  35. Carlo Di Nitto dice:

    Oggi il mio grande amico Mare è arrabbiato. E mi è tornata alla mente questa preghiera che ho ascoltato molto tempo fa, non ricordo dove.

  36. Nicola Chieppa dice:

    bisogna farsi valere e sentire

  37. FILIPPO AMATO dice:

    AFFERMATIVO PRESIDENTE!!!!!!!
    L’ ARMATA ,E’ INFESTATA DI FUOCHISTI ; CHIUDERE LE PORTE STAGNE E’ GASARE!

  38. Allegra Carnevale dice:

    R.I.P.

  39. Bruno V. Bardelli dice:

    R.I.P.

  40. Franco La Rosa dice:

    Povere persone, sopratutto quelle due che il mare non ha restituito, poter piangere, pregare e portare un fiore su una lapide.

  41. Tony Antonio Piccolo dice:

    R.I.P. PRESENTE!!!!!!

  42. Crea Carlo Luigi dice:

    R.I.P.

  43. Riccardo Chen Lazzeri dice:

    Come fai a dimenticare? Dopo l’8 settembre, il 13 Gennaio e’ un’altra data della vergogna….

  44. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buonasera a tutti. Siamo un paese che non arrossisce più alla vergogna. Il richiamo al pudore è quello che ormai sosteniamo in troppi, in tanti. Più che venduti ci siamo svenduti, molti hanno speculato su troppi, tanti e anche sulle disgrazie come queste inermi 32 vittime innocenti.

  45. Sandro Macchia dice:

    Il non ammettere un errore non da onore alle sue vittime, ma con certezza trovare scuse lo rende un essere ancora più sgradevole. Scettino grazie al lavoro di moltissimi non è la rappresentazione dei comandanti e dei marinai.

  46. Carmela Picheca dice:

    Le lacrime che non escono si depositano sul cuore, con il tempo lo incrostano e lo paralizzano come il calcare incrosta e paralizza gli ingranaggi della lavatrice……

  47. Riccardo Chen Lazzeri dice:

    La verità e’ che il processo di costituzione del management in itaglia è totalmente inverecondo; solo gli yesmen vanno avanti. Quaranta anni fa, quando non c’erano le comunicazioni di oggi giorno, nessuno avrebbe mai pensato di mettere uno schiettino al comando di na nave, al massimo sarebbe arrivato a secondo ufficiale, sempre che qualcuno lo imbarcasse. Oggi le persone con le palle danno noia, poi ci si chiede come è possibile che accadano cose come il naufragio della vergogna. In compenso, in passato, abbiamo abbandonato galantuomini come il Comandante Calmai dell’Andrea Doria

  48. Vincenzo Bonfante dice:

    una triste data, degli inermi morti per un’imbecille che credeva di essere un grande comandante, lo avete visto nelle entrate da avanspettacolo che faceva durante la navigazione, come si fa a dare il comando di una unità di quella portata di 300 mt lunga? Credo che ci siano pure le grosse responsabilità della compagnia che hanno affidato il comando ad un’inetto incapace.

  49. Franco La Rosa dice:

    Non solo non è un comandante di nulla , ma si crede anche un marinaio…..non lo è neanche d’acqua dolce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *