Novembre, un mese speciale

Un calendario speciale
a cura di A.I.P.D. Onlus (*)

…ideato e realizzato da persone speciali

“Se un uomo sogna da solo il sogno rimane solo un sogno ma se molti uomini sognano la stessa cosa, i sogni possono diventare realtà” (Helder Camara)

L’idea di questo calendario nasce chiacchierando fra amici di sogni e speranze future in una calda serata d’estate trascorsa al Circolo Tennis e della Vela di Milazzo. Obiettivo: condividere l’umanità e la sensibilità della Marina Militare con i sogni dei ragazzi con Sindrome di Down. Si concretizza, quindi, un’esperienza interessante e per qualche verso affascinante e si stabiliscono rapporti con realtà nuove e molteplici.
Gli orizzonti culturali si allargano notevolmente e, soprattutto, si può sentire nel profondo quanto sia grande la sofferenza umana e la capacità di alleviarla. Da questa esperienza si esce tutti notevolmente arricchiti e si ringrazia di cuore che ha speso anche un solo minuto per contribuire alla realizzazione di questo significativo calendario. Ma, soprattutto, grazie a chi terrà accanto per un anno intero, il cuore ed il sorriso dei ragazzi Down.
La spensieratezza è d’obbligo, ma è pure d’obbligo la coerenza ed il rispetto dei valori umani e della solidarietà che dovrebbero prevalere   nella vita di tutti i giorni. Costruiamo un mondo migliore in cui amicizia, solidarietà umanità, diversità , accoglienza ed integrazione siano condivisi da tutti.

(*) Per sostenere i nostri amici
Associazione Italiana Persone Down – Onlus
Sezione di Milazzo (Me)
Via Risorgimento, 69
98057 – Milazzo (ME)
Tel. E Fax 090-9284448
mail
aipd@virgilio.it
www.infinito.it
c/c postale IBAN IT79 Y076 0116 5000 0004 4456 234
per il 5×1000
C.F. 92015330837

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Marinai, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Un calendario speciale. Permalink.

12 risposte a Novembre, un mese speciale

  1. Luigi Carulli dice:

    Grazie Ezio Pancrazio Vinciguerra, pronti a muovere.

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 un abbraccio “solidale” a te Luigi.

  3. Luigi Carulli dice:

    Grazie per avermi accolto tra di voi. Grazie di cuore.

  4. Luigi Carulli dice:

    Grazie Ezio Pancrazio Vinciguerra, mi ripeto, sono qui su consiglio di un caro amico che ti stima molto. Bruno Caleffi. Un caro saluto.

  5. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimo Luigi Carulli, Bruno Caleffi è un marinaio e signore d’altri tempi e quindi marinaio per sempre

  6. Luigi Carulli dice:

    Caro Ezio, era il mio capo al lavoro. Io da Marinaio l’ho sempre ammirato e stimato. Cose belle a tutti.

  7. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Proprio cosi Luigi è un grandissimo Capo.

  8. Luigi Carulli dice:

    Li ricordo Ezio, ne ha tanti altri, molto belli e commoventi. Dal Leone San Marco, di 94 anni c’ero anch’io. Il resto te lo raccontera’ lui, se vuole. Non trascorre bei momenti di salute, ma e’ un COMSUBIN. Si riprendera’.

  9. Luigi Carulli dice:

    Lo covincero’, ci spero Vi segue sempre.

  10. Pier Luigi Dettori dice:

    Buona Festivita’ Ezio

  11. Cannata Vittorio dice:

    Grazie Ezio , contiamo sempre su di te. Sei un vero amico della ns. Associazione.

  12. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Vittorio a te e a tutti nessuno escluso.
    La verità è che la solidarietà non è un mondo a parte ma è una parte del mondo a cui bisognerebbe prestare la giusta attenzione. Grazie a Voi che mi date questa opportunità di migliorarmi e di migliorarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *