Marò

di MariaCarla Torturu

…ovvero ,  lavoratori che lo Stato trasforma  in mere voci passive di bilancio, ignora invece di difenderli e di premiarli soprattutto quando si impegnano e si espongono in prima persona.

Il  fatto
Il 15 febbraio scorso vengono trattenuti e poi arrestati due militari italiani che prestano servizio di scorta sulla nave mercantile italiana Enrica Lexie. Servizio che fornisce lo Stato italiano alle navi nazionali che viaggiano in mari a rischio di pirateria.

La vicenda
Si avvicina alla nave italiana in maniera sospetta una barca (peschereccio?) che non si fa riconoscere tanto che i due militari: Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, come da disposizioni, aprono il fuoco per proteggere nave ed equipaggio ipotizzando un attacco di pirati.

L’ epilogo
Le autorità indiane, dopo aver imposto alla nave italiana di entrare in porto, salgono a bordo e procedono all’ arresto dei due Marò.

Osservazione
Per il Diritto Internazionale ogni nave è territorio dello stato del quale batte bandiera e nessuno vi può accedere se non autorizzato dal comandante della nave stessa che in quel momento rappresenta il suo Paese.

Quesiti
Perché il comandante della Erika Lexie ha autorizzato l’accesso alle autorità indiane quando avrebbe potuto allontanarsi dalle acque internazionali ignorando le richieste degli indiani?

Perché da Roma non c’ è stato un intervento tempestivo nei confronti del comandante che evidentemente non era in grado di gestire la situazione?

Perché la lentezza diplomatica fa si che i due marò siano prigionieri da più di nove mesi senza che poco o nulla sia stato risolto?

Il Maria Carla pensiero (figli di un marinaio che ha fatto la guerra)
Un ventennio di governo scellerato dove la politica, approfittando dei propri privilegi, era talmente impegnata ad arraffare tanto da “dimenticarsi il senso dello Stato”, ha sminuito o addirittura azzerato il rispetto per i cittadini, ed in particolare per i lavoratori in divisa e non, ai quali non viene più riconosciuto l’ impegno ed il senso del dovere.
La vicenda di Massimiliano e Salvatore è emblematica ed è una naturale negativa conseguenza di uno Stato che annaspando alla ricerca di pareggi di bilancio, che smantellando articoli fondamentali che tutelavano il lavoro penalizza, soprattutto, i lavoratori trasformandoli  in mere voci passive di bilancio, ignorandoli, invece di difenderli e di premiarli quando si impegnano e si espongono in prima persona.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

29 risposte a Marò

  1. Antonio Girardi dice:

    Concordo pienamente Mariacarla Torturu.
    Aggiungerei anche che questo è il risultato di anni di politicizzazione delle alte gerarchie militari che, per salvaguardare le loro ambizioni e le loro carriere, non osano contraddire neppure minimamente le decisioni di coloro che li hanno nominati. Quindi non ci possiamo meravigliare di nulla e noi popolo sovrano abbiamo nostro malgrado la classe politica/dirigenziale che ci meritiamo.Fino a prova contraria spero.

  2. Maria Carla Torturu dice:

    Grazie Ezio ..mi fai fare sempre un figurone 🙂

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Maria Carla e ciao Antonio, volevo pubblicare il tuo articolo per il 4 dicembre, festa di Santa Barbara la protettrice dei Marina, con il titolo che ti ho già commentato…
    Poi mi sono detto magari per quella data i due Marò saranno in Patria con le loro rispettive famiglie ed allora non ho resistito. Hai ragione da vendere sull’incipit e sull’epilogo.
    Un abbraccio

  4. Maria Carla Torturu dice:

    io vedo le cose da vecchia idealista forse …ma ciò che è giusto è giusto accipicchia 😉

  5. Gianfranco Gargia dice:

    Condivido

  6. Franco Schinardi dice:

    E il tuo pensiero coincide con il mio Maria Carla, chissà perché, vediamo che dicono gli altri, hai detto cose sacrosante Maria Carla ma, come al solito, pagheranno solo i nostri due ragazzi

  7. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Un popolo che non arrossisce alla vergogna dei propri rappresentanti è un popolo destinato a soccombere

  8. Gianni Marras dice:

    No comment ho detto tutto o quasi del nostro Governo incapace di tutelare il cittadino Italiano sia esso in divisa o senza (le loro tasche si)

  9. Pino Morabito dice:

    Non abbiamo la faccia rossa per la vergogna ma nera per la rabbia!!

  10. Franco La Rosa dice:

    Rispondo nella mia ignoranza.
    1) perché il comandante della nave tutto era meno che un marinaio e un capitano( vedi Schettino)
    2) perchè il nostro governo non è considerato nulla fuori dai confini e i nostri governanti e diplomatici non sanno cosa fare davanti a situazioni del genere. 3)perchè simo bravi a chiedere 2 euro x votare e farci belli con parate e divise inamidate e incapaci di tirare e salvare due servitori della Patria con un azione decisa( però quando aerei di altre nazioni uccidono civili in vacanza in Italia li scusiamo).

  11. Gianni Marras dice:

    La tua non è ignoranza ma il pensiero di tutti gli Italiani…tranne chi ci rappresenta: “NON SONO SOLO INCAPACI MA ANCHE ALTAMENTE MENEFREGHISTI” Ci sono cani da tartufo mentre loro loro sono solo cani da quattrini, per tutto il resto non esistono.

  12. Franco La Rosa dice:

    Grazie Marras,indossare una bella divisa è facile ma non significa essere un buon comandante, come essere un politico e non saper rappresentare il popolo e l’interesse della gente, ciao.

  13. Gianni Marras dice:

    Ciao anche a te.

  14. Ciro Laccetto dice:

    Condivido l’analisi

  15. Militari Per Sempre dice:

    condividiamo anche noi

  16. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimi amici tutti speriamo (sic! dopo 9 mesi) che possa servire da sprone.

  17. Anna Maria Strapazzon dice:

    Condivido in pieno

  18. Ivonne Malone dice:

    Lo so che non potete commentare ma credo di udire il vostro pensiero, Quando si scrive che l’Italia vi aspetta, siamo noi, è il Popolo italiano che vi aspetta, quello che vi vuole bene e che vi vuole fuori da questa situazione assurda, non sono certo quelli che devono rappresentare l’Italia di cui IO MI VERGOGNO DI ESSERE RAPPRESENTATO. Ciao ragazzi a presto.

  19. Bruno Caleffi dice:

    Buongiorno Ezio, buona giornata.

  20. Petizione per i nostri Marò dice:

    “A petizione firme per i nostri Marò italiani in India piace questo articolo”.

  21. Anna Maria Strapazzon dice:

    Per i nostri marò sempre, fino a quando non tornano a casa. Pensa che mio cognato, qui in Veneto, a Rosà, da quando è successo il fatto, ha esposto un poster gigante dal balcone della sua casa. Devono tornare e tutta l’ Italia è unita. Chiaro!?

  22. Cosimo Moliterno dice:

    Dico che un Indecenza che non si sia riusciti a portarli a Casa.

  23. Gainni Marras dice:

    Io non commento più, basta e avanza quello che ha pubblicato la Sig.ra Maria Carla Torturu

  24. Raffaele Gennaccari dice:

    Codivido

  25. Cogotti Alessandro dice:

    Condivido anch’io

  26. Roberto Caiulo dice:

    un caro abbraccio a tutti voi per la vostra opera nel tenere alto sempre l’onore della nostra MARINA

  27. jacopo dice:

    Articolo interessante e colgo l’occasione per complimentarmi per questo sito! veramente ben fatto e con tanti articoli utili!

  28. ezio dice:

    Grazie Jacopo un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *