Un blu punteggiato di bianco

di Roberta – ammiraglia88
http://www.ammiraglia88.it
http://www.mondovespucci.com

Impressioni di un settembre che se ne va…

Che mare blu, che mare pulito e dai colori rilassanti.
Una lingua di terra, alla mia sinistra, che ospita delle belle piante verdi lascia intravedere una baia blu … blu anche laggiù!
Di fronte a me ho una miriade di barche a vela che scivolano tranquille e silenziose, con le loro bianche vele, e punteggiano quella immensa e fantastica tavolozza blu della natura.
Quanto bianco vedo farsi sospingere dal vento e solcare quel blu lasciando a sua volta una scia bianca. Che panorama rilassante!
Il quadro è completato dalle piccole onde, altri spruzzi di bianco nel blu.
Quanto sono delicate quelle vele, ma quanto sono resistenti ed efficienti. E’ uno spettacolo ammirare quel bianco che corre di qua e di là, senza chiasso, utilizzando la sola forza del vento.
Ecco sopraggiungere un traghetto, poi una nave da crociera grande come la nostra; immense navi che stupiscono e turbano il relax a causa della loro grandezza, ma anche queste sono bianche e anche loro appaiono in mezzo al mare blu. Arrivano qui in porto, dolcemente, si avvicinano con calma, ma imponentemente.
Ora sono all’ormeggio vicino alla mia nave. La tavolozza naturale, che è quel rilassante mare blu, ritorna così ad apparire nel suo splendore, con quei minuscoli punti che sfrecciano da nord a sud, da est ad ovest, indisturbati, solcando il blu senza sosta finché l’ultimo alito di vento lo consentirà.
(Bordo Costa Classica settembre 2012)

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Navi, Racconti, Recensioni. Permalink.

16 risposte a Un blu punteggiato di bianco

  1. Grazie Ezio!
    Che spettacolo rivedere quel mare blu e ripensare a quel mare blu!

    Al nostro marinaio, ottimo comandante di questo blog … buon vento!

  2. Enzo Gangemi dice:

    ciao Ezio una buona serata

  3. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Roberta,
    ho aspettato fino ad oggi 30 per le tue impressioni di settembre che se ne vanno…
    E’ arrivato l’autunNo, piove.
    Un abbraccio forte forte senza farti male (mannaggia sempre virtuale …)
    Ezio

  4. MAURIZIO PINNA dice:

    Il mare non ti lascia mai indifferente. E’ una delle creature della natura che affascina maggiormente, sarà per il ritmo delle sue onde che ricorda quello del cuore. O forse è la sua personalità calma ma al tempo stesso decisa e volitiva che incanta. Sa essere tempestoso ma, quando le sue onde si calmano, diventa dolce, silenzioso ed accogliente. Materno. Il mare consente di poter raggiungere l’orizzonte e di toccare il cielo, di ritrovare quell’equilibrio armonico d’un tempo, che ci rende partecipi del “mistero” della natura. No, non ti può lasciare indifferente il mare. Puoi amarlo alla follia e un minuto dopo odiarlo. E’ il mare….
    Simona Pinna

  5. SILVIA LEONE dice:

    Andava e tornava, il sole, tra una nuvola e l altra. Era il vento da nord, sempre lui, a organizzare il silenzioso spettacolo. Il mare continuava imperturbabile a recitare i suoi salmi. Se aveva occhi, in quel momento non era lì che stava guardando”

  6. SILVIA LEONE dice:

    Non lo spegni, il mare, quando brucia nella notte”.

  7. Angela Guida dice:

    Il mare crea una nostalgia impossibile da debellare. Il mare ti vide dentro.

    Stephen Littleword♥

  8. Piergiorgio Nonnis dice:

    La mia passione per il mare è nata all’età di 16 anni. Naturalmente vivo il mare tutto l’anno a bordo della mia canoa.

  9. Enrico Mazzieri dice:

    grazie.

  10. Stefano Taranto dice:

    🙂 BELLA SETTEMBRATA

  11. Enrico Mazzieri dice:

    grazie….

    buona giornata

  12. Don Giovanni Mandozzi dice:

    ciao

  13. Bruno Masini dice:

    Grazie del pensiero,seguirò i tuoi saggi consigli..!!

  14. Alessandro Bruzzoni dice:

    é il mare quello che uso abitualmente 🙂

  15. Paola Cerisola dice:

    Bellissimo Roby, sembra davvero il mio mare, il mare di tutti, una finestra…. sul blu!!!

  16. giancarlo dice:

    belle immagini, parole appropriate che sanno risvegliare
    ricordi lontani mai sopiti;
    grazie per averci regalato tutto questo grazie alla tua generosità di condividerli con chi vive di ricordi.
    Grazie per la foto di Corfù , era proprio quella che tanti anni fa mi ammaliò talmente da costringermi a visitare quell’isola.
    ciao,
    Giancarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *