Il 1° raduno degli equipaggi di Nave Altair

di Franzo Osvaldo

…riceviamo e orgogliosamente pubblichiamo.

Carissimi,
siamo un gruppo di ex marinai che sono stati imbarcati sulla Fregata della Marina Militare ALTAIR F591 dalla consegna all’Italia fino alla sua messa in disarmo avvenuta nel 1971 a La Spezia. Stiamo organizzando un raduno nei giorni 12-13-14 ottobre 2012.
Questa gloriosa nave è stata donata dagli americani nel 1951, si chiamava USS GANDY in Italia prese servizio col nome di ALTAIR F591. Fu adibita fin da subito a varie attività, una delle quali era la caccia antisommergibile nel Mediterraneo. Partecipò a molte missioni e, personalmente, ricordo quella che avvenne nel maggio del 1969 quando, seguendo la flotta russa, fummo circondati ad un certo punto dalle loro navi, una di queste era la famosa portaelicotteri MOSKA.
Il 16 gennaio del 1970 ha partecipato al recupero dei naufraghi del mercantile FUSINA affondato sulle coste dell’isola di San Pietro in Sardegna, abbiamo recuperato 18 cadaveri, dei quali, la maggior parte veneziani e chioggiotti  (chi scrive era in prima persona coinvolto essendo veneto). In seguito abbiamo trovato anche lo scafo a circa 100 metri di profondità.
Nel 2010 a Carloforte sono stato invitato, insieme ad altri commilitoni, ad una cerimonia commemorativa molto emozionante durante la quale è stato dedicato un cippo con tutti i nomi dei naufraghi. Nello stesso anno a marzo la cerimonia fu replicata a Chiogia. Nelle due occasioni è stato presentato un libro che gli amici e tutta la città di Carloforte hanno voluto scrivere per ricordare quella tragedia. Il titolo del libro è: “LA TRAGEDIA DEL FUSINA”, edito da Paolo Cironis.
Nel 1953 durante una sosta in Somalia venne regalata alla nave una mascotte: un cucciolo di leoncino che venne chiamato Altair. Questo cucciolo al rientro in Italia venne regalato allo Zoo di Roma. Ebbe trascorsi cinematografici in quanto addomesticato, comparve in molti film ambientati nell’antica Roma, soprattutto nelle lotte con i gladiatori. E’ stato riferito dall’allora direttore dello zoo ad un nostro commilitone che dopo la chiusura dello zoo, lo stesso direttore usava passeggiare per lo zoo con il leone Altair ormai diventato vecchio.
Dopo il disarmo avvenuto nel 1971 l’Altair venne utilizzata come bersaglio nelle esercitazioni degli incursori del COMSUBIN (Comando Subacquei ed Incursori), fu affondata in seguito con tiri di missili ed altro.
Tutti noi commilitoni, amici e familiari ci incontreremo a La Spezia per ricordare aneddoti e rivederci dopo più di quarant’anni e più come quelli che hanno portato la nave in Italia nel 1951 e che, in seguito, hanno passato la loro gioventù a bordo di quella che, per tutti noi, è stata una seconda casa. Alcuni non ci sono più, sono a navigare in altri mari a loro sarà dedicata la giornata di domenica 14 ottobre a bordo di nave Vesuvio della Marina Militare, gli dedicheremo la “Preghiera del Marinaio” che il nostro Comandante onorario, la Signora Floriana Marchetti, leggerà a bordo. La giornata proseguirà con la visita all’arsenale ed ai vari musei. andremo poi alle Cinque Terre e quindi anche a degustare i cibi liguri. Spero vivamente che i molti spezzini e liguri leggano questo comunicato e possano essere presenti. A distanza di tanti anni ci siamo dimenticati i loro nomi ma sono ben presenti nella nostra memoria, per questo amici contiamo sulla pubblicazione di quanto scritto.
Chiunque sia interessato può reperire informazioni richiedendo l’iscrizione al gruppo Facebook “NAVE ALTAIR F591”.
A nome dei partecipanti di tutta Italia La ringrazio per la Sua ospitalità sul Suo giornale.


Per ulteriori informazioni contattare
Floriana Marchetti

aquiladorata74@hotmail.com

Telefono 3479744828

Nave Altair (F591) è anche su facebook alla seguente pagina
https://www.facebook.com/groups/46912444518/?ref=ts

 

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Marinai, Navi, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

36 risposte a Il 1° raduno degli equipaggi di Nave Altair

  1. Franzo Osvaldo dice:

    ottimo grazie.

  2. Floriana Marchetti dice:

    Grazie mille Ezio!!!!

  3. Carmela Picheca dice:

    BUONA SERATA A TUTTI VOI…..

    Non importava quanto cattiva potesse essere la gente, intorno a noi c’è sempre qualcosa di bello come i tramonti e il cielo dopo i tifoni. Tifoni che facevano piovere la bellezza sulle nostre teste.

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    😉 Carmela Picheca parole sagge ed appropriate che fanno comprendere ancora di più la nostra vocazione. Un abbraccio

  5. Antonella Mary Stella dice:

    E’ stupendo sapere che dentro di noi abbiamo un qualcosa che trasforma il dolore in gioia di vivere…e come una matita cancella le pagine nere e da colore a quelle nuove..

  6. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ma che belle e sagge parole Antonella Mary Stella, soprattutto appropriate, che fanno comprendere ancora di più la nostra vocazione. Un abbraccio

  7. GIANLUCA ORLANDO dice:

    FANTASTICO, EMOZIONANTE…CIAO EZIO E SERENA DOMENICA GIANLUCA.

  8. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Gianluca Orlando aiutiamoci a condividere questo evento.

  9. Giuseppe Orlando dice:

    Ciao Ezio, sono stato sull’Andromeda e sull’Aldeberan (gemelle) dell’Altair, bellissimo quest’incontro. Ti abbraccio

  10. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Giuseppe Orlando anche gli equipaggi dell’Altair si incontrano a La Spezia dal 12 al 14 ottobre 2012. Un altro segno tangibile che i marinai di una volta sono i marinai per sempre. Aiutiamoli a crescere nel gruppo e nel raduno. Un abbraccio

  11. Sardu Con dice:

    bella,la gemella della mia …NAVE ALDEBARAN…anno 72/74.

  12. Fernando Antonio Toma dice:

    ciao Ezio sara’ fatto .. un abbraccio !!

  13. EZIO VINCIGUERRA dice:

    🙂 Grazie Frà Fernando aiutiamoli a crescere condividendo link e raduno

  14. Cosimo Moliterno dice:

    Ezio sei dei nostri al Raduno a LA Spezia

  15. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno Cosimo Moliterno spero proprio di si ma posso comunicarvelo solo a ridosso della data. Grazie e un abbraccio

  16. Maria Rosaria Esposito dice:

    Che nostalgia, su quante di queste navi ha lavorato il mio papà!

  17. Gigi Fois dice:

    Bellissimo.

  18. Gigi Fois dice:

    Grazie Ezio questi sono bei post. Buona domenica

  19. Gianfranco Gargia dice:

    Grazie Dio ti benedica

  20. Carmela Picheca dice:

    Davvero non molto conta. Alla fine della giornata, se hai sorriso più di quanto ti sei accigliato, se hai riso più di quanto hai pianto, se hai detto alla tua famiglia e ai tuoi amici che li ami, se ti sei divertito parecchio facendo quello che fai per vivere, allora è stata una buona giornata……

  21. Walter Accialini dice:

    Onore agli equipaggi

  22. Francesco Delliponti dice:

    Grazie dell’informazione. Molto bene.

  23. Osvaldo dice:

    Grazie Ezio e stato emozionante leggere l’articolo e ancor di più i vari commenti, abbiamo già ricevuto qualche complimento e forse anche delle partecipazioni, ci troveremmo tutti a Hotel Al Santandrea Sarzana da li poi andremmo a la spezia a festeggiare e visitare la nave vesuvio, sarà una bella festa, ciao e ancora grazie.

  24. Floriana dice:

    Buongiorno a tutti,

    a nome di tutto l’equipaggio dell’Altair ringrazio tutti, in verità avevo già valutato l’ipotesi di un raduno tra le gemelle, molto probabilmente sarà il prossimo passo, nel frattempo aspettiamo altre adesioni (con la visibilità che tu insieme a giornali su scala nazionale ci state dando stiamo ricevendo molte richieste di iscrizione al gruppo) perché il raduno si sta prospettando veramente interessante.
    Ezio ci conto che vieni, lo spero proprio anche per ringraziarti di persona.

    Mi raccomando gli interessati non perdano tempo perché siamo agli sgoccioli!
    Cari saluti e grazie a tutti.

  25. Franzo Osvaldo dice:

    grazie per i complimenti ma il merito di tutto questo va al nostro comandante che con infinito impegno ha portato avanti questo raduno.

  26. stefano montis dice:

    Ho trovato casualmente questo blog e scopro con grande piacere che una storia iniziata più di 60 anni fa’ è ancora viva nel ricordo dei marinai che l’hanno vissuta. Io sono il figlio di Fausto Montis,mio padre nel 1951 faceva parte dell’equipaggio che prese in consegna l’Andromeda . Mi ha sempre parlato di questa esperienza , fatta nei primi anni di servizio in Marina ,come una cosa molto importante e nei suoi racconti di vita in mare non mancavano mai, il viaggio di andata a bordo del prestigioso Vulcania,il corso di addestramento prima della consegna a Norfolk ed il periodo di imbarco come motorista a bordo dell’ Andromeda. Purtroppo mio padre ci ha lasciati dieci anni fa’ ed io avrei piacere di sapere se qualcuno l’ha conosciuto in quella esperienza, anche solo per scambiare due parole sul blog. Cordiali saluti a tutti.

  27. Iacopetti Roberto dice:

    Mi chiamo Roberto matr.48Vg0988 un saluto alla voce per tutti scomparsi in tempo di guerra e di pace Nave Altair è un ricordo indelebile della mia vita ,il periodo di bordo è stato costellato solo di bellissima esperienza .Vi ricordate il Comandante Volpi il 2^ Delise e poi Greco,Mollica,Tarrabugi,gli’altri Ufficiali tra cui Guardiamarina Cheloni Giulio i Sottufficiali e poi noi…noi…noi…..noi….noi!!!!!!!Un Saluto a tutti a presto.Roberto

  28. Mauro Vincenzo dice:

    Sono il sottocapo Fr.O Mauro Vincenzo classe 1929 nel lontano dicembre 1950 da Napoli, con la motonave Vulcania,siamo andati a prendere le tre navi Altair , Andromeda e Aldebaran.Il primo comdante dell’Altair ( e
    della squadriglia) è stato il Cpt.di fregata Pasquale
    Gilibirti di Messina. Io facevo parte dell’equipaggio dell’Altair. Mi farebbe piacere contattare commilitoni superstiti. Grazie e cordiali saluti.

  29. Riccardo Franceschini dice:

    Sono il figlio di Nestore Franceschini. Mio padre ha fatto parte dell’equipaggio di nave Altair al rientro dagli USA nel lontano 1951. Ho letto con piacere ed emozione i vari articoli o testimonianze di “vecchi” Marinai; in essi vi ho trovato molti riscontri su quanto mi raccontava mio padre quand’ero ancora bambino. Mio padre è morto a Taranto- ancora in servizio- ed ora riposa nel cimitero di La SPEZIA. Cordiali saluti a tutti i MARINAI in quiescenza ed in servizio!

  30. serratore Giuseppe dice:

    sono stati imbarcato su Nave aldebaran nel lontano 1971 di base
    a Cagliari poi mi sono congedato e ho fatto altri 35 anni di
    Finanza.
    Bellissimi ricordi saluto tutti i miei vecchi amici e colleghi
    vivo a Roma con la mia famiglia sono in pensione ausiliaria
    Un grande abbraccio Giuseppe Serratore.

  31. serratore Giuseppe dice:

    Ciao

  32. serratore Giuseppe dice:

    Ho fatto 2 anni imbarcato su nave Aldebaran e 35 anni di Finanza
    10 anni distaccato al Min.Finanze Gab.Min e il resto serv.vari
    ma gli anni piu bellisono quelli della Marina.

  33. vittorio fiorentini dice:

    buongiorno a tutti,mi chiamo vittorio figlio di fiorentini pio,sottoufficiale della marina militare italiana, imbarcato per anni sulla nave altair deceduto nel 2008. se qualcuno ha qualche simpatico o picevole ricordo di mio padre da raccontarmi puo’ gentilmente raccontarmelo via mail,grazie

  34. casalini gian francesco dice:

    Chi mi può leggere della-Altair che effettuo il viaggio in Somalia /Kenia nel 1953_scriva se mi ricorda.
    Gian Franesco

  35. ezio dice:

    Buongiorno signo Gian Francesco Casalini,
    ho provveduto ad inoltrare la sua richiesta al gruppo facebook di Nave Altair che Lei stesso potrà consultare (ed eventualmente iscriversi) digitando il seguente link:
    https://www.facebook.com/groups/46912444518/

    Cordialità Pancrazio “Ezio” Vinciguerra

  36. filippo seidita dice:

    mando un saluto a tutti i compagni imbarcati su nave altair dal 1967 al 1969
    filippo seidita da palermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *