Eroes – Quartesi al fronte

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Storia. Permalink.

18 risposte a Eroes – Quartesi al fronte

  1. Pier Luigi Dettori dice:

    bUONA GIORNATA EZIO

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Pier Luigi Dettori un abbraccio a te e a tutti gli amici di Sardegna

  3. Carlo Luigi Crea dice:

    Buon giorno al Meraviglioso Gruppo = LA VOCE DEL MARINAIO =

  4. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Buongiorno Carlo Luigi Crea ….grazie speriamo di meritarci i complimenti

  5. Carlo Luigi Crea dice:

    Buon giorno Ezio Pancrazio Vinciguerra,E’ la VERITA’

  6. EZIO VINCIGUERRA dice:

    😉

  7. Peppino Cartosciello dice:

    Ciao Pier luì, sei….. di visita igienica stamattina?

  8. Pier Luigi Dettori dice:

    BUON GIORNO PEPPINO, SI SE VUOI FARE UNA VISITINA. CIAO

  9. Peppino Cartosciello dice:

    Ah ah ah ah ah ne abbiamo fatte tante ricordi?

  10. Pier Luigi Dettori dice:

    Peppi’ ricordi quante piattole? il moom scorreva a fiumi

  11. Peppino Cartosciello dice:

    Ah ah ah ah ah Ora…. Pier Luì… nn per dire, a me neanche…… il cosiddetto formaggino, era imbarazzante…

  12. Pier Luigi Dettori dice:

    PEPPI’ ci chiamavano “VASELLINA” MA!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  13. Peppino Cartosciello dice:

    Facevate il vostro lavoro, però……. dovevate avere un bello stomaco.

  14. Pier Luigi Dettori dice:

    Peppi’ non puoi immaginare quante cose che vedevamo che non posso scrivere,per lo stomaco le prime volte. Poi ci facevi l’abitudine e poi tutta esperienza.

  15. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carissimi Peppino Cartosciello e Pier Luigi Dettori penso e sottoscrivo che siete due persone fantastiche. Mi avete messo il buonumore in questa giornata uggiosa e mi avete riportato con la mente nel “quadrato” dove staccavamo la spina e dialogavamo proprio così.
    Dialoghi di Marinai di una volta? SI…
    Marinai per sempre

  16. Giovanni Caruso dice:

    Altri tempi, altre esperienze, altri ricordi che sono impressi nella mente di ognuno di noi!

  17. Antonello Usai dice:

    Eroes = vittime sacrificali mandate al macello dal regno italiano…

  18. Susi Monni dice:

    cosa dire dei nostri padri mandati al macello per una patria-matrigna ingrata che li ha usati e gettati via? Chi ha restituito i sogni e le speranze a quella generazione? sono stati “come d’autunno sugli alberi le foglie” con la buona pace dei bastardi imboscati che hanno lucrato sulla pelle dei nostri ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *