Emigrante di poppa, elettricista, artigiano e marinaio

di Marulli Claudio

Ciao Ezio carissimo,
scusami ma inizialmente non mi era chiaro che la pubblicazione alla quale facevi riferimento era proprio nel tuo blog dei marinai (*). Sei grande e riconosco in te una persona con doti magnifiche e grande disponibilità, quello che purtroppo non riscontriamo nei giovani dove compare sempre molta superbia e poca voglia di credere nelle cose reali e costruttive.
Finalmente ho capito come funziona il tuo inserto; devi sapere che non sono una cima con il pc ma come diceva il mio papà “dopo 10 volte capisco al volo“.
E’ magnifico l’uso della tecnologia, collega tanto bene i cuori ed i pensieri e avvicina il mondo e le persone. Ho riscontrato tante condivisioni di pensieri da amici che non conosco (o che ho come amici su facebook) ma, quando ti tiri in ballo, si creano delle cose meravigliose che avvicinano le menti.
Sono riuscito a far ripartire questa “baracca” di pc poiché abbiamo avuto un blackout nella rete elettrica da poco ripristinata dai tecnici Enel. Anche se ci siamo sentiti poche ore fa, con immenso piacere ho riscoperto come è la tua voce e non solo la tua penna dove descrivi benissimo le tue sensazioni di giovane ricco di voglia di conoscere come è fatta la vita.
Voglio esprimere tutto il mio appoggio alla riuscita della tua missione e, appena possibile, farò una piccola diciamo”traccia”dove tu dovrai però correggere eventuali errori di ortografia e/o di dialettica, e vedrò di mandarti quello che cerchi sia di mio fratello che di me.
Altrettanto farò dopo lettura del tuo fantastico libro “Emigrante di poppa” che finirò di leggerlo ancora tutto di un colpo sempre che non mi addormento prima.
Mi accorgo dalla telefonata di aver riconosciuto in te la mia stessa figura, di figlio e ragazzo che non voleva partire in Marina ma che adesso mi manca moltissimo. Avevo tanti obiettivi nella gioventù che forse riponevo con l’arruolamento nella Marina Militare ma, purtroppo, sono decaduti tutti. Solo adesso mi rendo conto e riconosco di aver fatto l’errore di non aver avuto fiducia in quella vita cameratesca che invece mi prometteva tanto: sia  piccole gioie che dispiaceri. Il più grande in assoluto è stato la perita di mio fratello ma,  con la possibilità offertami di far parte dell’associazione marinai di Torino, ho capovolto  tutto a mio favore perché ho realizzato quel piccolo spazio di mare del profumo della mia città, Brindisi, trasferendola sulle rive del Po a Torino.

Torino, mi ha appagato di tutti gli sforzi che fino ad oggi ho fatto e che certamente farò ancora, in quanto ricordo viva la figura di mio fratello. Quando lo vado a trovare lì in Sede, a due passi dal grande fiume, nell’ammirare le opere che abbiamo inserito nel museo, mi sembra di sentire ancora la sua voce e l’aria di mare, quella di casa per intenderci.
Scusa se sono stato prolisso e ripetitivo ma è d’obbligo e mi farebbe tanto piacere, non per protagonismo,una tua futura visita a Torino per farti visitare il luogo più bello di questa città: il Museo dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.
Ti auguro una buona notte con un futuro sempre positivo.
Un abbraccio di cuore a presto Claudio Marulli.

P.s. Grazie ancora per il tuo operato stupendo. Sei grande Ezio ti ammiro tantissimo.

(*) http://www.lavocedelmarinaio.com/2012/08/a-n-m-i-torino-ed-il-sommergibile-provana/

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Che cos'è la Marina Militare?, Emigrante di poppa, Marinai, Recensioni, Sociale e Solidarietà, Un mare di amici. Permalink.

36 risposte a Emigrante di poppa, elettricista, artigiano e marinaio

  1. Antonio Girardi dice:

    Commovente e piena di sentimenti del tutto condivisibili.

  2. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Antonio sei stato il primo e fino ad adesso l’unico a commentare. Grazie

  3. Chiara Vento dice:

    L’amore e’ l’orologio della vita, scandisce i suoi rintocchi senza mai fermarsi, attraverso i battiti del cuore….♥

  4. PINO DI COSTANZO dice:

    AD ALGERI CON IL MODELLINO DEL DORIA VINSI IL CONCORSO …ERA NEL 1987 CIAO PINO!

  5. Nello Gaudino dice:

    Gran bella cosa

  6. Mattia Citro dice:

    Ciao Ezio, è un piacere averti tra gli Amici – Per ora ti auguro buone vacanze – un abbraccio marinaresco – Mattia Citro

  7. Giusi Contrafatto dice:

    Le relazioni umane
    Sono come le cose
    Pur avendo lunga vita,
    Un tempo si riparavano
    Oggi si gettano
    Un tempo erano uniche, insostituibili
    Oggi prevale la mancanza di valori
    E ci si ritrova a rovistare ,affannosamente ,
    Al mercatino dell’usato

  8. Pino Di Mola dice:

    Commovente. Mi piace immaginare che quella bianca panca siamo tutti noi, presi amorevolmente dalla Sua leggera e divina mano

  9. Ivo D'Angelo dice:

    bella storia

  10. Carlo Melchiorre dice:

    la fede e l’amore smuovono le montagne

  11. LUCIANO SANTORO dice:

    EZIO TI HO ALLEGATO LE FOTO DELLA MIA MTZ 756 CHIEDO SCUSA PER LA QUALITA DELLE FOTO MA NON OSNO TANTO BRAVO A SCATTARLE….. BUONA SERATA A TUTTI…

  12. EZIO VINCIGUERRA dice:

    ‎Luciano Santoro carissimo posso chiederti se questi tuoi modelli sono esposti in qualche museo o associazione?

  13. LUCIANO SANTORO dice:

    spiacente carissimo ezio ma i miei modelli sono presso lamia abitazione qui dove sono io non ci sono associazioni e questa e’ una cosa di cui sono molto rammaricato…. buona giornata

  14. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Luciano Santoro, dai un occhiata al sito di A.N.M.I. TORINO e al museo che hanno realizzato e che continuano ad aggiornare con materiale vario. Qualche foto l’ho pubblicata anch’io. Il responsabile è tra i miei contati e si chiama Claudio Marulli Claudio un marinaio di una volta e un artigiano da far invidia alle migliori asce del passato.

  15. Marulli Claudio dice:

    troppa grazia ragazzi…mio papà aveva il titolo di maestro d’ascia autorizzato dalle Capitanerie di Porto,carpentiere navale,costruttore di barche e motopesca,a tempo pieno era anche pescatore di molluschi e datteri che adesso sono vietati.Aveva mille segreti per il mare,ma ci ha trasmesso una cosa importante,il rispetto per il mare e mai sottovalutarlo perchè diventa un nemico inatteso.Devi sapere che proprio lui ha effettuato molti salvataggi in mare con la sua motopesca ed ha sempre odiato i gommoni perche diceva che fanno perdere la vita alle persone ed è vero!Grazie ancora per i complimenti inattesi Ezio ,ma ho avuto un risultato eccellente a conoscere te e tutti i tuoi amici,complimenti!!!! hai creato un mito.ciao

  16. EZIO VINCIGUERRA dice:

    ‎:-) Non vedo l’ora di visitare questo Museo del mare ed abbracciare Marulli Claudio che ne è il fondatore.

  17. Marulli Claudio dice:

    allora avevo ragione sei dei nostri grande Luciano!!!!bel modello presto ti farò vedere qualcosa di mio allora ciao.

  18. Andrea Nobili dice:

    Grazie.. Grazie.. Grazie.. Ogni tanto il passato va’ ricordato per rendere migliore il futuro.. Grazie ancora..

  19. Giovanni Scielzi dice:

    Grazie Ezio, sempre sensibile e gentile. Certo: una volta marinai, marinai per sempre.

  20. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Grazie Ezio amici e marinai per sempre

  21. Alberto Zuccarello dice:

    Grazie Ezio di cuore a nome mio per le bellissime parole che il collega ha usato per formularli nei tuoi confronti. Grazie anche da parte di mia moglie che ha apprezzato molto il tuo messaggio.
    Alberto Zuccarello

  22. Carolina Latorre dice:

    grazie a te ezio per tutto quello che fai
    …spero con tutto il cuore che questa vicenda possa terminare al più presto e a lieto fine senza creare ulteriori danni x la loro psiche ……..messa davvero a dura prova ! sono leoni ce la faranno !!!!! un abbraccio !

  23. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Carolina carissima ci sono cose che non dimenticheranno, purtroppo. Avete / abbiamo un compito difficilissimo per questo.
    Come già detto altre volte non c’è nulla da festeggiare se non al loro rientro a casa (sempre ammesso che loro vogliano festeggiare e dove). Io, credimi, ho voglia soltanto di chiamare Capo Luigi Raho che è il presidente del circolo sottufficiali Brindisi (dentro la base del Reggimento) per dirgli Toto e Max sono a casa preparaci la pizza che stiamo arrivando con le famiglie. Stasera pizza, pizzica e taranta…
    Liberi subito!
    P.s. Anche Claudio Marulli è di Brindisi che coincidenza

  24. Carolina Latorre dice:

    sarà bellissimo il loro rientro…..anche se dovranno subire un altro processo in italia ……ma si sa è la prassi !!!! l’importante è riaverli ! x pizza e birra e pizzica e taranta …..si può fare ! :)))

  25. Carolina Latorre dice:

    Ti ringrazio di cuore , bellissimo articolo che pubblicherò subito !

  26. Claudio Marulli dice:

    allora inizio a prepararti qualcosa ciao e grazie a te.

  27. Scutellà Francesco dice:

    Marinai si nasce e poi lo si diventa questo è Claudio

  28. Claudio Marulli dice:

    ringrazio tutti con vera modestia,le cose fatte con il cuore durano molto…….. grazie a tutti.

  29. Bruno V. Bardelli dice:

    Grazie Ezio per tutte le cose che fai per noi…….

  30. Maurizio Orsatti dice:

    Ciao Ezio
    scusami se ti do del tu ero e sono marinaio classe 1940 sono un Ma fatto il corso alla caserma Farinati . Sposato con due figli Claudio classe 63 e Rossella classe 69 mia moglie è di La Maddalena , ti ringrazio per gli articoli e per l’attaccamento all’amicizia.
    Benvenuto nella grande famiglia , Marinaio una volta marinaio per sempre e ci possiamo dire fratelli

  31. EZIO VINCIGUERRA dice:

    Ciao Maurizio, sono io che devo ringraziare te, ringraziare voi per come mi avete tirato su.
    Per me è un onore e un piacere immenso ricevere del tu da un marinaio di una volta e quindi …
    marinaio per sempre! Grazie

  32. Claudio Marulli dice:

    bhè non ho parole carissimo ezio,non mi fare vivere di protagonismo però, sai non ne sono abituato un abbraccio ….dimenticavo domani domenica ore 9.oo uscita in canoa con amici anmi passeggiata sul po fino alla foce con il torrente sangone,facciamo finta di vivere una giornata sul mare l’importante stare su qualcosa che galleggi. ciao un abbraccio buona domenica a te e famiglia a presto ciao.

  33. Come Claudio sono un marinaio dentro, la Vita ha datto no alla vita in divisa; legato ai valori, alla fede e rispetto verso l’altro e l’ambiente. Ho avuto il piacere di vedere all’opera Claudio terminare il Suo museo che esplica il suo vissuto interiore. Una bella persona, disponibile, come dico raramente: “pulita”

  34. giuseppe dice:

    ho letto e condivido la lettera di Claudio Marulli, mi ritengo un suo amico; quello che non accetto è che in una sua lettera al Sig. Vinciguerra ha allegato una foto del suo carissimo Fratello (questa foto è ubicata all’intero dell,’entrata al museo) la foto in oggetto è stata ritagliata e non appare la foto di mio Figlio .Capo di priima classe del pronto inpiego GOS deceduto in servizio il 7 aprile 2003 dopo 24 anni di onorato servizio in marina Come si legge sulla targa posta all’eesterno del museo Non riesco a comprendere la sua mancata sensibilità in merito Scusatemi per il disturbo e per gli errori di otografia. Buona serata Giuseppe Ambrassa

  35. claudio marulli dice:

    carissimo beppe,come già chiarito telefonicamente dopo l’arrivo della tua mail, spiego ai lettori, che non c’è stata nessuna mancanza di sensibilità nei confronti di Tuo figlio al quale abbiamo dedicato anche il nostro museo.Il risultato è che io ho inviato una foto da pubblicare di mio fratello Giuseppe ripreso singolarmente e che la foto era stata scattata direttamente dalla mia macchina fotografica allegando l’articolo.Comprendo la tua sensazione ma non c’è stato assolutamente nulla di male e non ci sarà mai,ti abbraccio caramente.

  36. claudio marulli dice:

    Grazie Toni Pusateri nella dimostrazione di amicizia e di definizione della mia persona,indubbiamente quando si vive a contatto con persone attive e con la mente libera si sviluppano valori particolari che sono sopratutto dettati anche dal cuore,dai nostri ricordi e di come eravamo.Ti sono grato Toni per le tue parole espresse nei miei confronti,ma voglio essere chiaro,il museo che ho realizzato sia con la mia fantasia e con la collaborazione di alcuni amici,non è solo mio, ma per tutti i marinai che certamente anche non compaiono con i loro nomi sulla targa all’ingresso,colgo l’occasione per ringraziare chi mi ha conosciuto specificando che ho grande stima in Voi tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *