Il fazzoletto nero dei marinai

di Paolo Pagnottella (*)

…riceviamo e orgogliosamente pubblichiamo.

Carissimi,
il massimo esperto di queste cose, l’Ammiraglio Galuppini, scrittore e saggista, ricercatore e cultore delle storie e delle uniformi di mare, mi ha detto che il fazzoletto nero:

• era già in dotazione nelle Marine Sarda e Borbonica (esistono quadri e litografie che ritraggono marinai di quelle Marine con un fazzoletto nero intorno al collo);

• deriva dall’usanza dei gabbieri, che salivano a riva per sbrogliare le vele, di avere a portata di mano un fazzoletto per riparare la gola, raccogliere i capelli (incatramati) e asciugarsi le mani durante le manovre. Dunque un utensile di qualche colore che, dopo il proprio uso, diveniva scuro o nero per forza di cose.

Fu definitivamente sancito che il fazzoletto della divisa di Sottocapi e Comuni fosse di colore già all’origine nero e dovesse essere indossato così come ancora oggi, sulla divisa ordinaria (anziché su quelle da fatica, come per i gabbieri) nel primo riordino delle divise avvenuto proprio dopo le battaglie di Lissa.
Ecco perché per noi marinai del dopo – Lissa, al fazzoletto nero è attribuita la memoria del lutto per i nostri morti in quelle battaglie ed ha preso la connotazione utilitaristica precedente.
Ovviamente, però, non possiamo dimenticare che è nato come un oggetto di utilità quando non esisteva ancora un’idea di uniformità.
Sono stato esauriente?
Cordialità e saluti a tutti gli amici del marinaio, con affetto.

(*) Ammiraglio di Squadra – Presidente Associazione Nazionale Marinai d’Italia

Si consiglia anche la lettura dei seguenti link
http://www.lavocedelmarinaio.com/2010/11/la-divisa-da-marinaio-tra-curiosita-e-leggenda/
http://www.lavocedelmarinaio.com/2010/11/la-divisa-del-marinaio/
http://www.lavocedelmarinaio.com/2010/09/sul-fazzoletto-nero-nella-divisa-della-marina/

 

Questo articolo è stato pubblicato in Curiosità, Marinai, Racconti, Recensioni, Storia. Permalink.

24 risposte a Il fazzoletto nero dei marinai

  1. Giovanni Bruno dice:

    Ricordo che tanti anni fa un vecchio marinaio mi disse che il fazzoletto nero rappresentasse “il lutto di Cavour”. ?????????

  2. ezio vinciguerra dice:

    Ciao Giovanni Bruno ti ha detto per caso la motivazione, la storia?

  3. Marino Miccoli dice:

    Ringrazio il nostro Presidente A.N.M.I. Amm. Sq. Paolo Pagnottella per il suo gradito intervento su LA VOCE DEL MARINAIO. La sua esposizione riguardante il fazzoletto nero, uno dei simboli dell’Uniforme della Marina,è chiara ed esauriente.
    Mi piace al proposito ricordare come un mio affezionato conoscente, il compianto signor Luigi Scarciglia (classe 1910) di Spongano (LE), Sottocapo cannoniere puntatore della Regia Marina, mi disse che si trattava di un segno di lutto per la morte del conte Camillo Benso Conte di Cavour. Fu, quello del fazzoletto nero, un doveroso riconoscimento anche in considerazione di un cospicuo lascito che pare il Conte di Cavour elargì per la costituzione della flotta dell’allora neonata Regia Marina.
    Sperando di avere nuovamente il piacere di leggere su questo sito i pregiati e interessanti scritti del Presidente Pagnottella, porgo a lui e all’Amm. Galuppini cordiali e marinareschi saluti.
    Marino Miccoli.

  4. Giovanni Bruno dice:

    No, purtroppo no.

  5. ezio vinciguerra dice:

    Peccato Giovanni perché siamo cercando di comprendere

  6. ezio vinciguerra dice:

    Marino Miccoli carissimo, pregiatissimo e preziosissimo, penso che dobbiamo approfondire la storia di Cavour a proposito del fazzoletto nero. Da più parti sento e risento la storia tramandata dai marinai. Ne sai qualcosa?

  7. Marino Miccoli dice:

    In merito al fazzoletto nero anche mio padre non ha mai detto nulla che si discostasse dalla sua funzione di segno di lutto per la morte del Conte di Cavour. Rammento che mi diceva che la corda con cui si stringono le estremità del fazzoletto nero sul petto, serviva all’occorrenza per effettuare “Ordine Pubblico” ovvero in sostituzione delle manette per legare i polsi quando era necessario oppure si era chiamati a intervenire in ausilio alla ronda per sedare le non rare risse che si verificavano nei locali o per le vie dei porti tra militari e militari o tra militari e civili.
    Caro Ezio, questo è quanto posso dirti in merito.

  8. ezio vinciguerra dice:

    Marino, penso di averti stuzzicato un altro articolo se non sul fazzoletto sull’orine pubblico in sostituzione delle manette…Ti abbraccio

  9. Vittorio Iovino dice:

    Ringrazio Vero marinaio per sempre !!!!

  10. Paolo Frediani dice:

    Un abbraccio, dalla Livorno soleggiata, ti lascio per andare in sezione,grazie,ciao,Paolo

  11. Paolo Frediani dice:

    🙂 ciao Paolo

  12. ezio vinciguerra dice:

    Un abbraccio anche a te Paolo

  13. Giuseppe Di Lorenzo dice:

    anch’io sapevo che il fazzoletto nero era in segno di lutti per Cavour.

  14. Pierluigi Bozzardi dice:

    Dovunque COMUNQUE! Sta anche nella MIA stanza, e nei miei ricordi

  15. Michele Bernardo dice:

    con il cuore ringrazio te ezio, a presto

  16. Gigi Fois dice:

    Più che esauriente..complimenti…

  17. Antonio Melis dice:

    Comunque caro Ezio Pancrazio Vinciguerra pure io ho sempre saputo sin dal 58, che il fazzoletto nero significa che e il lutto , del Conte Cavour , almeno quello che si diceva ai tempi ;;;;;;;;;;;,”

  18. Nunzio Mordenti dice:

    Grazie [:)]

  19. Silvana Pucci dice:

    “Grazie Ezio,sempre attento e gentile”

  20. Franco Rosani dice:

    Grazie ammiraglio condivido in pieno…una foto di altri tempi…!!!”

  21. Maurizio Canonico dice:

    Grazie Ezio dei tuoi racconti

    ……….. per sempre marinai

  22. Angeli Live dice:

    Grazie Ezio!

  23. Giovanni Errico dice:

    Condivido pienamente!! Ciao

  24. Gianni Indelicato dice:

    “una volta marinai è per sempre”
    ciao a risentirci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *