Giornata mondiale della sindrome di Down

…realtà e prospettive nell’area dello Stretto.
Messina, 21 marzo 2012 ore 16.00
Palazzo dei Congressi Policlinico G. Martino.
Ingresso libero.

Questo articolo è stato pubblicato in Attualità, Recensioni, Sociale e Solidarietà. Permalink.

5 risposte a Giornata mondiale della sindrome di Down

  1. Salvatore Arimatea dice:

    Domani 21 Marzo presso il Palazzo dei Congressi del Policlinico di Messina all’interno del Convegno “Giornata Mondiale della Sindrome di Down, Realtà e prospettive nell’Area dello Stretto” presentazione del film “Stella di Mare” da me diretto con Marina Suma, Mario Opinato e i due ragazzi dell’AIPD Alessio e Mariagrazia. Inizio ore 16. Ingresso gratuito. Spero di riuscire a farvi riflettere, sognare ed emozionare con questa tenera storia d’amore tra due ragazzini affetti dalla sindrome di down tra poesia e scenari incantevoli eoliani Noi sul set, insieme a loro, abbiamo vissuto emozioni sincere e indubbiamente contagiose, VI ASPETTO TUTTI!

  2. Gianfranco Malato dice:

    Gianfranco Malato
    LETTERA APERTA

    Il Movimento Italiano Disabili, stanco di chiedere ai politici di turno un po’ d’attenzione alla categoria, ha deciso di scendere in campo e comincia dalle elezioni amministrative di Verona.
    Siamo consapevoli di affrontare una campagna elettorale difficilissima perché non abbiamo risorse, il tempo e’ poco (si vota il 6 e 7 maggio) e saremo sicuramente contrastati dai “professionisti della politica”.
    Nonostante ciò, pur consci delle enormi difficoltà, puntiamo alla competizione elettorale con diversi scopi :
    1) innanzi tutto vogliamo cominciare ad essere visibili e ciò lo avremo indipendentemente dal numero di voti, anche per la grande visibilità delle amministrative a Verona dove e’ in atto una battaglia tra il Sindaco uscente Tosi ed il suo partito, la Lega, che lo ha già diffidato a non correre con liste diverse dalla Lega, forse perché oramai trema la terra sotto i piedi anche alla Lega !
    2) gli ultimi avvenimenti politici nazionali (come l’insediamento del governo Monti, senza alcuna legittimazione elettorale) dimostrano una involuzione politica da cui si può uscire solo col rinnovamento della classe politica ed ancor prima riportando la politica alle antiche nobiltà, fuori dai condizionamenti di lobbie ed interessi personali che malversata negli ultimi decenni, ed in questo senso riteniamo Verona sia il terzo esperimento per prepararci alle future competizioni elettorali;
    3) i disabili in Italia sono diversi milioni (di cui neppure si conosce il numero), come criticamente rilevato nel provocatorio articolo allegato di Vittorio Conte “Quanti sono i disabili in Italia”, cui si aggiungono altrettanti milioni di familiari e connessi e questo grande popolo senza voce deve puntare ad avere una voce ed uno slogan che sintetizza le nostre aspirazioni “NIENTE DI NOI SENZA DI NOI”, perché e’ tempo di finirla con tutte le storielle sulle truffe dei disabili che certa stampa di regime alimenta e diffonde per screditarci sapendo bene che siamo i primi a condannare tali truffe, ma anche tutte le altre commesse a tutti i livelli, a partire dai politici.
    4) i disabili in Italia ricevono trattamenti estremamente diversi a seconda delle Regioni, come il nostro Vittorio Conte ha sintetizzato nell’altro articolo provocatorio allegato “Disabili trasferitevi a Bolzano e sarete ricchi!”.
    Tutto ciò premesso Ti chiedo di contribuire a diffondere questa mia ed i relativi allegati, specie a conoscenti nel Veneto che potrebbero finalmente sostenere la nostra causa.
    Grazie di cuore,
    Francesco Ferrara, Presidente Nazionale MID

  3. Di Benedetto Emanuele dice:

    Come primo giorno di primavera non è male, buon pomeriggio buon inizio di primaVera a voi tutti fratelli di mare e tutti quanti gli amici ciao

  4. ezio vinciguerra dice:

    Abbiamo ormeggiato nel porto e gli amici “speciali” non hanno raccato durante “la navigazione” …niente male visto come li trattiamo. Continuiamo la navigazione anche domani, nel mare dell’indifferenza, per raggiungere dritti dritti il porto della solidarietà nel paese chiamato Amore.
    Abbiamo Vinto!

  5. Antonio Melis dice:

    Continuiamo così col vento in poppa , visto che la bonaccia ci è propizia , pari avanti tutta Ezio ;;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *